Jump Force: tutti i manga, i personaggi e gli stage

Pubblicato il 15 Febbraio 2019 alle 11:00

40 personaggi giocabili tratti da ben 16 serie manga e anime differenti si scontreranno su 12 arene in Jump Force, il picchiaduro in uscita il 15 febbraio per Playstation 4 e Xbox One.

In occasione del 50° anniversario della celeberrima rivista giapponese Weekly Shōnen Jump lo sviluppatore Spike Chunsoft (Dragon Quest) e il publisher Bandai Namco Entertainment hanno realizzato il picchiaduro a incontri a squadre 3 vs. 3 appena pubblicato Jump Force (di cui trovate qui la mia recensione), nel quale convergono una miriade di personaggi più che conosciuti fra gli appassionati e non tratti da moltissime serie a fumetti pubblicate negli anni passati, ma anche ancora in corso, su Weekly Shōnen Jump, un vero e proprio caposaldo in Giappone per quanto riguarda la diffusione del manga come mezzo di espressione artistica; nel gioco troverete anche tanti personaggi e trasformazioni tratte anche dalle serie animate ispirate a questi manga.

Non c’è dunque da stupirsi del fatto che, trattandosi di un anniversario molto importante, siano presenti in Jump Force personaggi del calibro di Goku, Rufy, Naruto, Jotaro Kujo e tantissimi altri. In questo articolo troverete tutti i manga, i personaggi e gli stage rivelati fino a questo momento e che saranno presenti nel titolo. Ove possibile, saranno presenti anche immagini e video gameplay. Che lo scontro abbia inizio!

16. DRAGON BALL (AKIRA TORIYAMA, 1984 – 1995)

Dragon Ball (ドラゴンボール Doragon Bōru, “Sfera del Drago”) è l’opera più conosciuta scritta e illustrata da Akira Toriyama (il quale è anche il creatore di Dr. Slump) e serializzata su Weekly Shōnen Jump a partire dal 1986. Da questo manga, che, fra le altre cose, ha anche l’enorme pregio di aver aperto la strada alla diffusione dei manga e degli anime appartenenti al genere shonen di combattimento anche qui da noi in occidente, saranno presenti in Jump Force ben 6 personaggi, alcuni dei quali in diverse trasformazioni:

Goku: Forma Base, Super Saiyan e Super Saiyan Blue

Trunks del Futuro: Forma Base e Super Saiyan

Vegeta: Forma Base, Super Saiyan, Super Saiyan Blue

Piccolo

Freezer: Forma Finale, 100% Full Power, Golden Freezer

Perfect Cell

Inoltre, da Dragon Ball sarà anche tratta una arena di combattimento: il pianeta Namek.

15. YU DEGLI SPETTRI (YOSHIHIRO TOGASHI, 1990 – 1994)

Yu degli spettri (幽☆遊☆白書 Yū Yū Hakusho, “Libro bianco sui fantasmi”) vede come protagonista principale il giovane Yusuke Urameshi, il quale ha la possibilità, in seguito alla sua tragica morte, di tornare in vita. L’opera è conclusa e la sua serializzazione su Weekly Shōnen Jump è durata 4 anni, dal 1990 al 1994. Il suo autore, Yoshihiro Togashi, è anche il creatore di Hunter X Hunter. Da questo manga sono stati tratti due personaggi:

Yusuke Urameshi: Forma Base e Mazoku

Toguro Minore: 80% e 100% Full Power (solo Ultimate)

14. HUNTER × HUNTER (YOSHIHIRO TOGASHI, 1998 – IN CORSO)

Quattro anni dopo la conclusione di Yu degli Spettri, Yoshihiro Togashi torna alla ribalta con un manga ancora in corso e che può vantare un ottimo seguito da parte dei suoi appassionati: sto parlando naturalmente di Hunter × Hunter (ハンター×ハンター Hantā × Hantā, “Cacciatore × Cacciatore”), e per tutti i suoi fan in Jump Force saranno presenti quattro personaggi tratti da questo manga e anime:

Gon Freecss: Forma Base e Limitation Transformation (solo Ultimate)

Killua Zoldyck: Forma base e Godspeed

Kurapika: Forma Base e Scarlett Eyes

Hisoka Morow

13. BLACK CLOVER (YŪKI TABATA, 2015 – IN CORSO)

Black Clover (ブラッククローバー Burakku Kurōbā, “Pentafoglio Nero”) è uno di quei manga pubblicati più di recente su Weekly Shōnen Jump: l’opera di Yūki Tabata è infatti stata pubblicata per la prima volta sulla storica rivista giapponese nel 2015, ed è attualmente ancora in corso. Da questo manga è stato scelto un rappresentante che è entrato a far parte del roster di combattenti di Jump Force:

Asta: Forma Base e Black Asta

CONTINUATE LA LETTURA NELLA PROSSIMA PAGINA PER SCOPRIRE QUALI ALTRI PERSONAGGI SARANNO PRESENTI IN JUMP FORCE!

12. YU-GI-OH! (KAZUKI TAKAHASHI, 1996 – 2004)

Altro grandissimo protagonista di Jump Force sarà il celeberrimo Yu-Gi-Oh!(遊☆戯☆王 Yū-Gi-Ō!, “Re dei Giochi”), manga creato da Kazuki Takahashi a partire dal 1996 e la cui pubblicazione su Weekly Shōnen Jump è terminata nel 2004. Da questo manga sono stati tratti diverse serie di animazione, videogiochi e anche il gioco di carte collezionabili omonimo, che potremmo vedere come una sorta di versione rivisitata del conosciutissimo Magic: The Gathering. Un personaggio è stato scelto come rappresentante di Yu-Gi-Oh! in Jump Force:

Yugi Mutō/Yami Yugi

11. CITY HUNTER (TSUKASA HOJO, 1985 – 1991)

City Hunter (シティーハンター Shitī Hantā, “Cacciatore della Città”) è uno dei manga scritti e illustrati da Tsukasa Hojo, già autore di Occhi di Gatto. La serie si è conclusa nel 1991 e questa opera fu pubblicata per la prima volta in Giappone a partire dal 1985. In Jump Force, gli appassionati troveranno un personaggio tratto da City Hunter:

Ryo Saeba

10. KEN IL GUERRIERO (TETSUO HARA – BURONSON, 1983 – 1988)

Questo è un altro di quei casi in cui le presentazioni sono davvero superflue: Kenshiro è il leggendario Mad Max giapponese protagonista di quella meravigliosa serie ambientata in un futuro post-apocalittico distopico che è conosciuta qui da noi in Italia con il titolo di Ken il Guerriero (北斗の拳 Hokuto no Ken, “Pugno dell’Orsa Maggiore”). L’opera, conclusasi nell’ormai lontano 1988, è stata serializzata per cinque anni a partire dal 1983 e si tratta della creazione celeberrima nata dalla collaborazione fra Buronson, che ha scritto i testi, e Tetsuo Hara, il quale invece si è occupato delle illustrazioni.

Un personaggio, il grande protagonista di questa memorabile saga, è presente in Jump Force:

Kenshiro: Forma Base e Musō Tensei:

9. KENSHIN SAMURAI VAGABONDO (NOBUHIRO WATSUKI, 1994 – 1999)

Kenshin Samurai Vagabondo (るろうに剣心 明治剣客浪漫譚 Rurōni Kenshin: Meiji kenkaku romantan, “Kenshin il Vagabondo: Storia d’Amore dello spadaccino del periodo Meiji”) è una opera davvero molto conosciuta ed è nata dalla mente e dalla mano di Nobuhiro Watsuki, che è stato, fra le altre cose, anche il maestro di autori del calibro di Hiroyuki Takei (Shaman King) ed Eiichiro Oda (One Piece).

Il manga è stato serializzato su Weekly Shōnen Jump in Giappone dal 1994 al 1999 e da Kenshin Samurai Vagabondo saranno tratti due personaggi per il roster di guerrieri presente in Jump Force:

Himura Kenshin, Makoto Shishio

VOLTATE PAGINA PER SCOPRIRE TANTI ALTRI PERSONAGGI TRATTI DA MANGA CELEBRI CHE COMBATTERANNO IN JUMP FORCE!

8. LE BIZZARRE AVVENTURE DI JOJO (HIROHIKO ARAKI, 1987 – IN CORSO)

Le Bizzarre Avventure di JoJo (ジョジョの奇妙な冒険 Jojo no kimyō na bōken) è senza ombra di dubbia un’opera mastodontica la cui conoscenza è davvero fondamentale per chiunque si professi amanti del genere shonen di combattimento. Ancora oggi, JoJo continua a fare scuola e questo lavoro fondamentale di Hirohiko Araki sta godendo proprio in questo momento del riadattamento anime della sua quinta saga, Vento Aureo (qui trovate la mia recensione dell’ultimo episodio).

Si tratta di una saga generazionale che vede come protagonista principale la famiglia Joestar e la cui serializzazione ebbe inizio su Weekly Shōnen Jump nel 1987, ma dal 2005 la serie si è trasferita su Ultra Jump. Per quanto riguarda Jump Force, saranno presenti due personaggi tratti da questo manga, e più di preciso dalle saghe note come Phantom Blood Stardust Crusaders, la seconda delle quali è considerata da molti appassionati come la migliore.

Jotaro Kujo

Come potete vedere dall’immagine che troverete qui di seguito, Jotaro è presente su una pubblicità per Jump Force comparsa su Facebook…

…ma è anche stato mostrato in diverse altre occasioni:

DIO Brando

7. DRAGON QUEST: DAI – LA GRANDE AVVENTURA (YUJI HORII – RIKU SANJO – KOJI INADA, 1990 – 1997)

Entriamo ora nel mondo dei videogiochi: Dragon Quest è una serie di videogiochi di ruolo nata nel 1986 dalla mente del programmatore Yuji Horii, mentre lo studio che si occupa della sua produzione, Spike Chunsoft, è lo stesso dietro la realizzazione di Jump Force.

Questa longeva saga conta anche diversi spin-off videoludici, nonché anche una serie di manga, novelle e anche una traduzione in anime; per quanto riguarda Jump Force, verrà tratto un personaggio da Dragon Quest: Dai – La Grande Avventura (ドラゴンクエスト ダイの大冒険 Doragon Kuesuto: Dai no Daibōken), il manga ispirato alla serie di videogiochi pubblicato su Weekly Shōnen Jump dal 1990 al 1997. Il manga è a opera di Riku Sanjo e Yūji Horii, che ne hanno curato i testi, e Kōji Inada, il quale invece ha creato le illustrazioni; una curiosità su entrambi gli artisti è il fatto che lavorino per il Bird Studio creato da Akira Toriyama, il quale, seppur soltanto per il design dei mostri in special modo, ha contribuito in prima persona a Dragon Quest: Dai – La Grande Avventura.

Anche in questo caso, come per Jotaro Kujo, la notizia si è evinta per la prima volta dalla stessa immagine pubblicitaria comparsa su Facebook

Dai: Forma Base e Modalità Dragon Crest

6. NARUTO (MASASHI KISHIMOTO, 1997 – 2014)

Naruto (ナルト) è un altro manga conosciutissimo e per il quale non servono presentazioni pompose, vista la sua indiscutibile fama, dimostrata anche dal fatto che il suo protagonista figuri insieme a Goku e Rufy sulla copertina di Jump Force. Per questo, vi dirò soltanto che, anche se la sua serializzazione su Weekly Shōnen Jump ha avuto inizio nel 1999, il capitolo pilota risale invece a due anni prima. Nato dalla fantasia di Masashi Kishimoto, questo conosciutissimo e amatissimo manga si è concluso nel 2014, ma le avventure di Naruto e dei suoi compagni, nemici e familiari continuano nel sequel Boruto: Naruto Next Generations (qui trovate la mia recensione dell’ultimo episodio dell’anime ispirato all’opera).

Gli appassionati di Naruto saranno molto felici di sapere che in Jump Force troveranno ben 5 personaggi tratti da questo manga!

Uzumaki Naruto: Forma Base, Modalità Saggio delle Sei Vie, Modalità Tailed Beast (solo Ultimate)

Uchiha Sasuke: Forma Base, Rinnegan/Sharingan, Susano’o Perfetto (solo Ultimate)

Hatake Kakashi: Forma Base, Sharingan, Susano’o Perfetto (solo Ultimate)

Gaara

Kaguya Otsutsuki

Inoltre, in Jump Force sarà anche presenti una arena tratta da Naruto: si tratta di Konoha, il Villaggio della Foglia.

5. BORUTO – NARUTO NEXT GENERATIONS (UKYŌ KODACHI – MIKIO IKEMOTO, 2015 – IN CORSO)

Boruto – Naruto Next Generations (ボルト- Naruto Next Generations) è il manga nel quale viene mostrato ciò che avviene nel mondo creato da Masashi Kishimoto dopo la fine della Quarta Guerra Mondiale dei Ninja, con la quale si concluse in maniera spettacolare l’opera originale.

Questo sequel non è però scritto e disegnato, come il suo predecessore, da Kishimoto-sama: Ukyō Kodachi si occupa della scrittura dei testi, mentre le illustrazioni sono opera di Mikio Ikemoto, già assistente di Masashi Kishimoto fin dai tempi di Naruto, il cui autore offre però la sua consulenza per un’opera la cui realizzazione fu proposta in primis a lui dal suo editore, Shueisha, proprietaria della rivista su cui anche Boruto – Naruto Next Generations viene pubblicato mensilmente, ovvero Weekly Shōnen Jump.

Kishimoto non ha accettato la proposta di scrivere un seguito per Naruto e fu proprio lui a suggerire all’editore di lasciar lavorare al progetto il suo assistente Mikio Ikemoto, ma sentiremo ancora parlare di Masashi Kishimoto, il quale si è già messo al lavoro sul suo prossimo manga, Samurai 8, che vedrà la luce proprio quest’anno in Giappone sempre su Weekly Shōnen Jump.

Per tutti i fan del giovane primogenito del Settimo Hokage di Konoha, ecco arrivare su Jump Force un personaggio tratto da Boruto – Naruto Next Generations, ed è proprio il suo protagonista principale!

Uzumaki Boruto

VOLTATE PAGINA PER TANTI ALTRI PERSONAGGI E MANGA PRESENTI IN JUMP FORCE!

4. SAINT SEIYA – I CAVALIERI DELLO ZODIACO (MASAMI KURUMADA, 1986 – 1990)

Saint Seiya – I Cavalieri dello zodiaco (Kanji: 聖闘士星矢 Katakana: セイントセイヤ Seinto Seiya, “Seiya il Guerriero Sacro”) è nato dal lavoro di Masami Kurumada, il quale si è occupato sia dei testi che delle illustrazioni di questa opera divenuta molto celebre qui da noi in Italia nei gloriosi anni ’90, quando andava in onda la serie di animazione ispirata a questo famosissimo manga.

A onor del vero, le date di inizio e conclusione della serie si riferiscono alla sua pubblicazione originale, in seguito alla quale sono stati scritti molti sequel da altri autori, che hanno fornito ispirazione anche per diverse serie animate.

Gli appassionati di questa storica serie potranno trovare in Jump Force due personaggi classici:

Seiya (Pegasus): Armatura di Bronzo di Pegasus e Armatura d’Oro del Sagittario

Shiryū (Sirio il Dragone): Armatura di Bronzo del Dragone e Armatura d’Oro della Bilancia

3. BLEACH (TITE KUBO, 2001 – 2016)

Anche in questo caso, davvero non servono presentazioni: Bleach (ブリーチ, “Candeggina”) è un’opera molto celebre in Giappone come qui da noi in Occidente, e anche se la sua serie di manga a opera di Tite Kubo si è conclusa ha generato una miriadee di altre opere a essa ispirate, come una serie di animazione, due OAV, diversi videogiochi e un film in live action. Se vi incuriosisce il motivo per cui uno shonen di combattimento possa intitolarsi “Candeggina”, è presto detto: Tite Kubo è infatti un grandissimo fan dei Nirvana, così ha scelto di intitolare la sua creatura più grandiosa Bleach, proprio come il primo album della formazione americana datato 1989.

Da questa opera potrete trovare in Jump Force ben quattro personaggi, incluso il suo protagonista principale:

Ichigo Kurosaki: Shikai, Hollow, Bankai (solo Ultimate)

Renji Abarai: Shikai, Bankai

Rukia Kuchiki: Shikai, Bankai (solo Ultimate)

Sousuke Aizen

2. MY HERO ACADEMIA (KŌHEI HORIKOSHI, 2016 – IN CORSO)

My Hero Academia (僕のヒーローアカデミア Boku no hīrō akademia, “La mia accademia degli eroi”) è un manga scritto e illustrato da Kōhei Horikoshi. Per quanto la sua nascita sia piuttosto recente, questa opera ha già un seguito di fan davvero molto nutrito, i quali non potranno che essere più che felici del fatto che in Jump Force troveranno un personaggio tratto da My Hero Academia:

Izuku Midoriya

1. ONE PIECE (EIICHIRO ODA, 1997 – IN CORSO)

Chiudiamo in bellezza questa lunga carrellata di manga con il grandissimo capolavoro del Maestro Eiichiro Oda. One Piece (ワンピース Wan Pīsu) è uno dei manga e degli anime più di successo in assoluto (qui trovate la mia recensione dell’ultimo episodio dell’anime andato in onda in Giappone), e vanta appassionati sparsi davvero in tutto il globo, come testimonia anche il fatto che questo manga sia entrato nel Guinness dei Primati nel 2015, poiché è il manga creato e disegnato da un unico autore di cui sia stato pubblicato il maggior numero di copie: oltre 320 milioni.

Per tutti i fan di One Piece là fuori, la bella notizia è che in Jump Force saranno presenti ben 6 personaggi tratti dall’opera di Eiichiro Oda:

Monkey D. Rufy: Forma Base/Gear Second, Gear Fourth: Boundman (solo Ultimate)

Roronoa Zoro: Forma Base e Modalità Haki dell’Armatura

Vinsmoke Sanji

Sabo

Boa Hancock

Marshall D. Teach (Barbanera)

Inoltre, in Jump Force sarà presenti anche una arena di combattimento: Marineford.

CONCLUDETE ORA LA LETTURA DI QUESTO ARTICOLO PROSEGUENDO VERSO L’ULTIMA PAGINA, IN CUI TROVERETE TUTTI GLI ALTRI MANGA, PERSONAGGI E STAGE CHE SARANNO PRESENTI IN JUMP FORCE!

ALTRI PERSONAGGI

Oltre a tutti quelli che abbiamo visto finora, in Jump Force si potrà anche creare il proprio avatar personalizzato e saranno inoltre presenti, ciliegina sulla torta, due nuovi personaggi giocabili e due non giocabili originali creati appositamente per Jump Force da Akira Toriyama in persona!

GALENA, KANE, DIRETTORE GLOVER, NAVIGATOR

I personaggi sono stati presentati con il trailer di lancio ufficiale che trovate poco più in basso: Director Glover sarà a capo della J-Force, Navigator sarà l’assistente dei giocatori sul campo di battaglia, mentre per quanto riguarda i personaggi giocabili, sia Galena che Kane saranno due nuovi villain:

Ma non finisce ancora qui! In Jump Force saranno anche presenti Ryuk e Yagami Light da Death Note (デスノート): il manga è opera di Tsugumi Ohba e venne pubblicato su Weekly Shōnen Jump dal 2003 al 2006. I due personaggi di Ryuk e Light saranno presenti in Jump Force, come potete vedere nel video ufficiale qui di seguito, ma è da specificare che non saranno giocabili:

ARENE DI COMBATTIMENTO

Concludiamo con un elenco completo di tutte e 12 le arene di combattimento che saranno presenti in Jump Force; molte di queste location sono presenti nel mondo reale, ma alcune, come abbiamo già visto, sono state tratte da alcuni manga di enorme successo. Nell’elenco qui di seguito le troverete tutte, incluse quelle già citate in precedenza in quanto tratte da One Piece, Naruto e Dragon Ball:

  • Monte Cervino, Alpi
  • Times Square, New York City
  • Hong Kong
  • Parigi
  • Città Maya, Messico
  • Castello Himeji, Giappone
  • Golden Gate Bridge, San Francisco
  • Nuova Zelanda
  • Pianeta Namecc (Dragon Ball)
  • Villaggio della Foglia (Naruto)
  • Marineford (One Piece)
  • Zona di allenamento

Articoli Correlati

Kagurabachi è una delle serie shonen della rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha più chiacchierata del momento e questo...

24/02/2024 •

08:00

Dopo il lancio di serie di successo come Ultimate Spider-Man, Ultimate Black Panther e Ultimate X-Men, a giugno arriva...

23/02/2024 •

14:00

Amanda Waller, Failsafe e Brainiac Queen sono la Trinità del Male che si scatenerà in Absolute Power! Nel corso di Dawn of DC,...

23/02/2024 •

12:00