PlayStation festeggia 25 anni!

0

Il 3 dicembre 1994 Sony presentò PlayStation dapprima nella sua terra natia, il Giappone. Qualche tempo dopo, il 29 settembre 1995, il mercato videoludico europeo conobbe quella che sarebbe stata la capostipite di una serie di generazioni di console che avrebbero intrattenuto e che continuano a intrattenere milioni di videogiocatori in tutto il mondo.

Da brava sonara quale sono ormai da tanti anni, ho pensato bene di celebrare il venticinquesimo compleanno della primissima console Sony, che così tante emozioni mi ha regalato da quando l’ho trovata nella spazzatura (qui trovate un altro mio articolo dedicato alla storia di PlayStation) con un articolo in cui vi parlerò brevemente di PSX e di alcuni dei titoli più memorabili e importanti che hanno fatto al storia di questa console.

3PlayStation (1994 – 2000)

telegram_promo_mangaforever_3

Il 3 dicembre 1994 Sony presentò PlayStation, la sua prima console per videogiochi il cui ciclo di vita va dal 1994 al 2000, anno in cui videro la luce prima una nuova versione di PSX, PSOne, e in seguito PlayStation 2.

Grazie al supporto per CD, PSX può essere utilizzata non solo per giocare, ma anche per ascoltare musica; inoltre, grazie alla cosiddetta “modifica” hardware è possibile far girare anche videogiochi masterizzati su CD pirata. Naturalmente, Sony si è sempre dissociata da tale pratica non autorizzata, ma è un dato di fatto comunque importante il fatto che proprio le modifiche hardware sono state determinanti nelle vendite non solo di PSX, ma anche (e soprattutto) di PS2.

Per tutti i nostalgici, poi, durante il Tokyo Game Show del 2018 Sony ha presentato PlayStation Classic, console dotata di una uscita HDMI e che include all’interno della sua confezione due controller e 20 titoli classici per PSX.

A tal proposito, i videogiochi pubblicati per questa console sono davvero tantissimi, e fra questi sono inclusi sia titoli capostipiti di franchise storici che titoli singoli divenuti ormai cult: per farvi solo qualche esempio, per PSX sono stati pubblicati i primi 3 videogiochi della serie di Crash Bandicoot, Diablo, Double Dragon, Doom (qui la mia recensione di Doom Eeternal), Dragon Ball GT: Final Bout, i primi 9 Final Fantasy (qui trovate la mia recensione di Final Fantasy VII Remake) e alcuni spin off, Castlevania: Symphony of the Night (qui la mia recensione di Castlevania Requiem che include, insieme a SOTN, anche il precedente Rondo of Blood), Medievil e il suo seguito, Metal Slug, diversi titoli della saga di Mortal Kombat, i primi videogiochi ispirati a One Piece, Persona e Persona 2 (qui trovate la mia recensione del meraviglioso Persona 5 Royal), Pro Evolution Soccer, meglio conosciuto oggi semplicemente come PES, Quake 2, i primi titoli della saga di Rayman, Resident Evil e Tekken, il primo, storico Silent Hill e alcuni videogiochi ispirati a Star Wars.

Ora che abbiamo parlato brevemente della storia della prima PlayStation, vi voglio parlare di 5 delle serie più importanti mai pubblicate su PSX, i cui primi titoli hanno visto la luce proprio su questa console, ma i cui capitoli continuano a essere pubblicati ancora oggi.

Acquistate Sony Playstation Classic – Console + 2 Controller QUI!

Pro Evolution Soccer

Pubblicato per la prima volta nel 2001 da Konami (Silent Hill, Castlevania), il primissimo PES, conosciuto in Giappone e negli U.S.A. con il nome di World Soccer Winning Eleven 5 vide la luce sia su PlayStation che su PlayStation 2.

Il titolo include al suo interno ben 85 squadre, 53 delle quali sono nazionali, mentre le restanti 32 sono club calcistici provenienti da tutto il mondo e fra cui non mancano squadre italiane come Milan, Juventus e Inter, che però, per problemi di copyright legati proprio all’utilizzo dei nomi originali delle squadre, sono chiamate rispettivamente Milano, Piemontese e International.

Come potete vedere dal video gameplay qui in basso, sono già presenti le caratteristiche salienti della serie, come la ricerca del realismo (certamente limitata dai mezzi tecnici di 20 anni fa), la presenza di una piccola freccia al di sopra del giocatore controllato e una dettagliata “mappa” che mostra la distribuzioni dei giocatori (rappresentati da alcuni puntini di colore diverso in base alla squadra) sul campo di gioco.

Acquistate l’update per PES 2021 + Patch [Esclusiva Amazon] per Playstation 4 QUI!

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui