Arriva in Italia l’opera di Ryoma Kitada, da poco trasformata in Giappone anche in una serie anime.

La trama di Super HxEros

La Terra è stata invasa. Una misteriosa civiltà di alieni parassiti, i Kiseichu, vuole depredare la razza umana della cosiddetta “Energia H”, l’energia erotica, privandola del desiderio di vivere e portandola all’estinzione.

La situazione è critica e, per raddrizzarla, lo studente Retto Enjo dovrà, ehm, unirsi all’ultima linea di difesa contro la minaccia dei Kiseichu: l’organizzazione HxEros, un gruppo di eroi composto da quattro splendide ragazze. Con l’aiuto del dispositivo HxEros, i cinque giovani useranno il potere di Ecchi (H) e il potere erotico (Ero) per salvare la Terra dalla devastante libido dei mostri invasori.

Leggendo la trama potreste pensare che tutto il manga ruoti attorno a belle ragazze cui spesso si vedono i seni o, nella peggiore delle ipotesi, le mutandine.

Ebbene, avete ragione, Super HxEros è quel tipo di manga e non fa nulla per nasconderlo, a cominciare, del resto, dal titolo stesso. Insomma, un chiaro esponente del genere ecchi che mostra fieramente questa caratteristica.

Se quindi vi piace il genere e cercate nei manga una esposizione pagina dopo pagina di belle ragazze quasi nude, la recensione per voi finisce qui e potete già correre i fumetteria a comprare la vostra copia (ma andate un secondo in fondo alla recensione per l’edizione speciale del primo numero!).

Super HxEros: oltre all’ecchi c’è di più?

Se invece volete qualche elemento in più, sappiate che l’autore ha comunque cercato di condire la cosa basando la trama su un rapporto di (quasi) amore tra Retto Enjo e Kirara Hoshino, i due protagonisti, almeno di questo primo numero.

Kirara, purtroppo, ha, a causa di un evento avvenuto nel suo passato (non ve lo sveliamo, ma non è molto difficile capire quale), cambiato il suo atteggiamento verso i ragazzi e ciò ha comportato anche una netta cesura con il suo amico d’infanzia, che ora cerca di instaurare un nuovo rapporto con lei, magari basandolo su presupposti diversi.

L’altro elemento su cui si basa la trama del manga è il continuo scontro tra i supereroi e i Kiseichu, il cui character design richiama molto quello del genere tokusatsu tanto in voga in Giappone.

Come potete intuire, gli scontri sono tutt’altro che seri; anzi, spesso vi troverete a sorridere per i dialoghi che si scambiano durante il combattimento i rivali.

Del resto quando ti trovi a dover rubare (o difendere) il testosterone di alcuni maschi ad un concerto di una idol adolescente, capite bene che riuscire a creare una atmosfera seria è una cosa piuttosto difficile.

Insomma, un manga leggero per tematica e storia, che vi farà divertire e aguzzare la vista.

Dal lato tecnico, inutile dire come le inquadrature e le scene siano tutte volte a sottolineare il fan service dell’opera, che spesso indugia anche nei particolari anatomici.

Ryoma Kitada, del resto, gode di un tratto piuttosto accattivante, che dà il suo meglio nella rappresentazione del corpo femminile.

Se attendete con ansia questa nuova uscita J-POP, non dimenticatevi di cercare il primo numero della prima tiratura con allegata una simpatica calamita a forma di mutandine, tanto per non smentirsi!

Comprate il primo volume di Super HxEros: 1 [EDIZIONE SPECIALE CON CALAMITA OMAGGIO]

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui