Il poliedrico mangaka Kazuo Umezz (al secolo Kazuo Umezu) arriva in Italia con Baptism, la sua opera horror più famosa e disturbante, grazie a Edizioni Star Comics.

Baptism, la trama

Izumi Wakakusa è una celebre e acclamata attrice letteralmente ossessionata dalla sua bellezza. Quando un’orribile voglia sfigura il suo volto, la donna si ritira dalle scene e dà alla luce una bambina, Sakura. La piccola cresce viziata e coccolata dalla madre, sotto l’onnipresente supervisione del suo vigile occhio, ma dietro tutte queste amorevoli e morbose attenzioni si nasconde in realtà una maniacale ricerca di perfezione ed eterna giovinezza… Quale terrificante verità si cela dietro la nascita di Sakura?

Baptism, un manga disturbante

Baptism si presenta come un manga con personaggi malati che riescono con la loro deviazione a portare anche chi sta loro intorno o ha la sfortuna di incontrarli nel loro vortice mentalmente instabile.

La protagonista assoluta è Izumi Wakakusa, una donna che in realtà fin da bambina soffriva del timore di poter perdere un giorno la bellezza. E, come per tutti gli uomini che per forza invecchiano, questo accade davvero. Il che conduce la donna in un mondo proprio alla ricerca di una via di scampo. Nemmeno la figlia, però, sembra riuscire a calmare questa smania.

Anche se siamo solo al primo volume, Kazuo Umezz riesce già dalle prime pagine a farci comprendere la psiche malata della protagonista, una donna che mostra due facce: una rivolta alla società ed una che mostra solo di fronte a se stessa.

Intorno a lei si muovono poi alcune figure emblematiche: il dottore, una figura misteriosa che la segue fin da bambina e che conosce tutte le sue turbe psichiche, e sua figlia Sakura, coccolata e viziata fin da piccola, che tuttavia mantiene un carattere buono e gentile nei confronti del prossimo.

Ed il rapporto tra la madre e la figlia è oggetto della prima parte del manga, in cui vediamo un rapporto sì amorevole e protettivo, ma già intriso di quella deviazione che vedremo in tutto il suo terrore con il prosieguo delle pagine.

Inutile dire come tutta la storia sia intrisa di questo senso di horror e tensione che affascina il lettore e lo spinge a proseguire. Inoltre, il sensei Umezz riesce a differenziare bene le situazioni, inserendo nuovi elementi ad ogni pagina… anche se alcuni, in realtà, sono dei topoi letterari che sono spesso facilmente prevedibili.

Tuttavia la storia di Baptism è davvero (molto) disturbante e quindi potrebbe non essere il genere per tutti. Ma se amate questo tipo di storie, non dovete perdervi questo manga, grazie anche alla splendida edizione di Edizioni Star Comics, che presenta questa piccola gemma in un volume curato degno del valore dell’opera. Purtroppo nessun extra.

Bellissimi anche i disegni di Kazuo Umezz che riesce grazie alla raffigurazione dei visi a creare ancora più tensione. Anche se le scene più dinamiche in realtà sembrano irrealistiche nei movimenti, ciò non toglie che il tratto del maestro sia di grande impatto, tanto da meritare anche delle splendide immagini a colori.

Leggete il primo volume dell’opera di Kazuo Umezz Baptism: 1 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui