I 5 anime migliori del 2019

Gli anime prendono sempre più piede in tutto il mondo, e il 2019 è stata un'ottima annata!

0

Il 2019 è stato un anno ricco di novità davvero molto interessanti per l’industria degli anime. In Giappone, come sappiamo tutti, manga e anime fanno parte della cultura popolare, e da qualche decennio a questa parte hanno iniziato a diffondersi a macchia d’olio anche nel resto del mondo.

Per quanto siamo in pratica cresciuti tutti guardando quelli che Elio e le Storie Tese chiamano “cartoni animati giapponesi“, è in modo particolare negli ultimi anni che i manga e gli anime sono diventati un vero e proprio cult anche qui da noi in Occidente.

Fare questo bellissimo lavoro mi mette nella condizione privilegiata non solo di potermi tenere sempre aggiornata sulle ultime uscite, cosa che potrei fare tranquillamente anche se nella mia vita facessi altro, ma ciò che amo di più è la possibilità di poter condividere i miei interessi parlando di ciò che amo con tantissimi altri appassionati come me.

Per questo motivo, ho deciso di stilare una breve lista di alcuni fra gli anime più significativi e interessanti che ho avuto il piacere di gustarmi e l’onore di recensire proprio sulle pagine di MangaForever.

Per ognuno di essi troverete una scheda sintetica, ma dettagliata con tante informazioni utili, inclusi anche dei link diretti alle piattaforme di streaming sulle quali potete trovare questi anime.

ATTENZIONE, QUELLA CHE SEGUE NON È IN ALCUN MODO UNA CLASSIFICA! Questo significa che le opere di cui sto per parlarvi non seguono alcun tipo di ordine preciso non solo perché classificarli risulterebbe una impresa piuttosto difficile, ma anche per lasciare a voi lettori la piena e totale libertà di scegliere quali fra questi vi attirano e vi incuriosiscono di più.

Gli scopi di questo articolo, poi, sono altri: condividere questa passione con chi già conosce le opere menzionate al suo interno e incuriosire coloro che invece non vi si sono ancora approcciati al punto di voler cercare di conoscere un po’ più da vicino alcune delle opere di animazione giapponese più importanti del 2019.

Inoltre, sono inclusi in questo elenco unicamente anime la cui prima stagione è stata trasmessa nel 2019 con una sola, doverosa eccezione, e avrete capito di quale si tratti già dall’immagine che ho scelto di usare proprio come copertina per questo articolo!

Infine, poiché sto per parlarvi di anime che ho recensito per MangaForever, nel titolo troverete sempre un link alla mia recensione del primo episodio delle serie prese in esame, nel caso le abbia recensite una puntata per volta, o della serie completa in caso abbia recensito tutte le puntate in un unico articolo.

Chiariti questi punti, andiamo quindi a scoprire insieme 5 degli anime più interessanti del 2019 in questo articolo speciale di approfondimento!

telegram_promo_mangaforever_2
telegram_promo_mangaforever_3

  • Titolo originale: Giapponese: 鬼滅の刃; Romaji: Kimetsu no yaiba; Traduzione: “La spada dell’Ammazzademoni“)
  • Autore manga: Koyoharu Gotōge
  • Gruppo editoriale: Shūeisha
  • Rivista: Weekly Shōnen Jump
  • Editore italiano: Star Comics
  • Genere: shōnen, avventura, dark fantasy, azione
  • Prima edizione: 15 febbraio 2016 – in corso
  • Autori anime: Haruo Sotozaki (regia), Akira Matsushima (character design)
  • Prima trasmissione anime in Giappone: 6 aprile 2019 – 28 settembre 2019
  • Studio di animazione: Ufotable
  • Numero episodi: 26
  • Distribuzione: VVVVID, Crunchyroll

Demon Slayer è stato l’ultimo anime in ordine di tempo che ho recensito, ed è stato davvero una scoperta molto piacevole per me, amando particolarmente il filone demoniaco. In questo anime a una struttura narrativa classica, rappresentata dal viaggio dei protagonisti principali a cui man mano si aggiungono nuovi compagni, si unisce l’intento di proporre una storia formativa il cui fulcro è, in buona sostanza, l’accettazione del diverso.

Tanjirō Kamado e sua sorella minore Nezuko sono una coppia piuttosto inusuale nel mondo di Demon Slayer, poiché mentre il ragazzo è un Ammazzademoni, la ragazza è ella stessa un Demone.

Nell’immaginario collettivo queste creature sono viste semplicemente come degli esseri assetati di sangue umano incapaci di provare sentimenti, ma la stessa Nezuko e tutti gli altri Demoni presenti in questa prima, promettente stagione dimostrano invece che non è affatto così, anche per via del fatto che prima della loro trasformazione erano degli esseri umani.

Insomma, non esistono Demoni puri in questa storia ambientata nel Giappone del periodo Taisho (30 luglio 1912 – 25 dicembre 1926), e gli stessi sono una sorta di commistione fra Demoni e Vampiri: sono virtualmente immortali, a patto che non vengano colpiti dai raggi del Sole o dalle spade degli Ammazzademoni, forgiate con un metallo speciale intriso di luce solare, e si nutrono di sangue umano.

Ogni Demone o famiglia di demoni può contare su alcuni poteri unici, ma anche gli Ammazzademoni utilizzano tecniche legate agli elementi (Tanjiro, ad esempio, usa i Kata dell’Acqua, mentre il suo compagno di viaggio Zenitsu Agatsuma può contare su un attacco speciale basato sull’elettricità) o anche al regno animale (Inosuke Hashibira usa i Kata della Bestia).

Grazie a una particolare tecnica di respirazione, gli Ammazzademoni riescono a far scorrere il sangue nelle loro vene molto più velocemente del normale, il che garantisce loro un potere di attacco pari a quello di un Demone.

Tanjiro, nonostante il suo lavoro consista nell’uccidere i Demoni, è un ragazzo incredibilmente empatico e sensibile, ma non può perdonare chi ha ucciso la sua famiglia e trasformato sua sorella in un Demone; tuttavia, questo non è l’unico scopo del suo viaggio: Tanjiro è alla ricerca di un metodo che permetta a Nezuko di tornare umana.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui