I 7 anime più attesi della primavera 2018

Pubblicato il 19 Marzo 2018 alle 12:00

Dopo aver dato uno sguardo agli anime sequel che saranno messi in onda a partire dalla Primavera 2018, è arrivato il momento di capire quali prime visioni riserva la stagione della fioritura dei ciliegi.

Purtroppo questa volta la differenza di “grado di attesa” tra i sequel e i nuovi anime è veramente tanta. Sarà difficile per le serie inedite farsi strada tra tutti i colossi con cui devono scontrarsi.

Nonostante tutto, però, ci sono alcuni anime che sembrano promettere piuttosto bene. Tra vampiri, musicisti, seinen e serie storiche c’è l’imbarazzo della scelta.

Questi sono gli anime più attesi della primavera 2018.

7 – Caligula effect

Caligula effect

Una specie di matrix animato, così si può considerare Caligula effect. Tutti gli esseri umani sono imprigionati in Mobius, una realtà virtuale che li fa vivere in continuazione la ruotine di una vita liceale.

Tutti loro sanno che la loro vita non è vera, ma mentre alcuni desiderano uscire da quella finta realtà, ci sono altri che a causa del mondo esterno hanno sofferto molto e vedono in Mobius un mondo perfetto. Lo scontro tra le due fazioni è aperto ed entrambe hanno validi motivi per combattere in ciò che credono.

6 – Devil’s line

Devil’s line

Tsukasa è una normale studente universitaria, un giorno, mentre tornava a casa, viene attaccata da un vampiro impazzito. A salvarla è Anzai, un mezzo vampiro membro di una società segreta che ha il compito di contrastare i crimini dei succhiasangue.

L’aggressione fa finire Tsukasa in un mondo dove i vampiri esistono e vivono in simbiosi pacifica con gli esseri umani, questi “mostri” non hanno bisogno di bere sangue umano. Alle volte, però, alcuni di loro finiscono fuori controllo e bisogna fermarli.

Tra la giovane universitaria e il tenebroso Anzai inizia ad instaurarsi una relazione tra umano e vampiro alquanto pericolosa.

5 – Last period: Owarinaki Rasen no Monogatari

Last period: Owarinaki Rasen no Monogatari

Una storia di avventura e magia firmata dallo studio J.C. staff che ci ha abituato a lavori sempre diversi, alcuni dei quali decenti, altri dei veri capolavori. Nel mondo di Last Period i cattivi sono i Spirals, mostri nati dall’isolamento, mentri gli eroi che li combattono sono i Period.

Haru è un apprendista Period che a causa di una spiacevole serie di eventi si ritrova insieme ad altri due compagni a difendere la zona in cui vive.

4 – Piano no mori

Piano no mori

Originariamente era un film uscito nel 2007 tratto dal manga di Makoto Isshiki, questa primavera Piano no mori avrà anche un adattamento anime.

La storia vede come protagonisti Kai, figlio di una prostituta che fin da piccolo ha suonato il piano abbandonato nella foresta, e Shuhei, primogenito di una ricca famiglia che ha come unico amico il piano di casa.

Accumunati dalla stessa passione per la musica due ragazzi così diversi tra loro impareranno molto l’uno dall’altro.

3 – Dorei-ku the animation

Dorei-ku the animation

Anime seinen che lascia spazio alle discussioni. In Dorei-ku the animation le persone possono essere schiavizzate e obbligate a fare tutto ciò che il padrone gli ordina. Per schiavizzare qualcuno bisogna domarlo e appropriarsi del suo SCM, una specie di apparecchio per i denti.

Tra pervertiti, nobili eroi, approfittatori e sadici, i personaggi sono tra i più vari. Un anime psicologico, thriller e, se fedele al manga, dall’alto contenuto violento

2 – Hisone to masu-tan

Hisone to masu-tan

L’incontro tra Hisone, una ragazza che rifugge l’umanità per paura di ferire le persona a causa della sua eccessiva onestà, e un drago misterioso di cui è diventata il pilota è un evento di proporzioni bibliche.

Per Hisone è l’occasione per avere un vero amico, ma allo stesso tempo il drago porta con sé la chiave per il futuro del mondo ed un grosso peso è nelle mani del suo pilota.

1 – Golden Kamui

 

Diverse storie e generi si intecciano in Golden Kamui, forse uno degli anime dalle aspettative più alte per la primavera 2018. Il manga originale di Satoru Noda conta già 12 volumi, abbastanza materiale per adattare una serie lunga.

La trama è un miscuglio di diversi ingredienti: il protagonista è un sopravvissuto della guerra russo-giapponese conosciuto come Sugimoto l’immortale; il motore principale che muove l’anime è la ricerca del tesoro scomparso degli Ainu; co-protagonista è una giovane cacciatrice Ainu alla ricerca dell’assassino del padre.

Prigionieri, misteri e un’ambientazione storica tra leggenda, realtà e mitologia completano il quadro.

Tanta carne al fuoco per un anime che ha il potenziale per essere quel qualcosa di diverso che fa uscire dalla massa del, seppur piacevole, già visto.

Fonte: AniChart

Articoli Correlati

La Casa dei Fantasmi, uno dei grandi classici Disney nonché un’attrazione presente in tutti i parchi di divertimento...

28/11/2022 •

14:00

One Piece continua a intrattenere tutti i suoi fan da tantissimi anni e non smetterà molto presto di farlo. Infatti non solo il...

28/11/2022 •

12:00

Bleach: La Guerra dei Mille Anni continua ad entrare sempre più nel vivo episodio dopo episodio. Spesso negli episodi animati le...

28/11/2022 •

11:00