Dragon Ball: Akira Toriyama spiega i suoi “mal di testa” dovuti ai Namecciani

Pubblicato il 18 Giugno 2022 alle 13:00

Dragon Ball Super: Super Hero arriverà nelle sale cinematografiche mondiali verso il mese di agosto e noi in Italia siamo ancora in attesa di una data definitiva.

Da come ampiamente accennato Piccolo avrà uno dei ruoli più importanti nel film che vedrà il ritorno dell’esercito del Red Ribbon, storico nemico del franchise mai del tutto esplorato come si deve.

Il guerriero namecciano più potente dell’Universo 7 avrà una nuova trasformazione che potrebbe metterlo alla pari con Goku e Vegeta, dopo tanto tempo che il livello di combattimento nemmeno era comparabile.

l’autore ha poi spiegato di come il popolo namecciano gli provochi dei forti “mal di testa”, in alcune delle nuove interviste che si stanno svolgendo per il film.

Akira Toriyama si è dedicato alla sua opera magna per decenni, e dopo un piccolo stop ha deciso di rientrare proprio con l’arrivo di questo nuovo film con Gohan e Piccolo come protagonisti.

In una recente intervista rilasciata per promuovere il film, Toriyama ha rivelato che Piccolo è in realtà il suo personaggio preferito e che il suo passato complicato è complesso anche per l’autore stesso; forse per questo è tanto apprezzato.

Toriyama ha descritto i diversi tipi di namecciani, ammettendo che questi ultimi sono una razza enigmatica e che proprio per questo gli provocano il mal di testa, data la loro origine non ancora svelata. Ricordiamo che sono anche i creatori delle Sette Sfere del Drago:

“I namecciani sono un popolo saggio e pacifico, e i tipi da combattimento, ovvero guerrieri come Piccolo sono veramente rari. Sono ancora una razza molto misteriosa, nascondono molti enigmi quindi possono essere un po’ un grattacapo anche per me, il creatore originale pensate un po”.

Anche se Toriyama potrebbe non essere così coinvolto nella storia attuale del manga, l’artista Toyotaro ha dichiarato che il creatore di Dragon Ball ha ancora molti consigli da donare e l’ultima parola quando si tratta delle trame che si svolgono spetta sempre e comunque a lui.

Ad esempio, Toriyama è stato un grande fan degli Heeter dell’attuale Arco di Granolah, spingendoli ad avere un ruolo importante nell’ultima trama. Probabilmente sono anche stati una sua idea.

Articoli Correlati

Negli anime e i manga, specie se trattiamo di Battle Shōnen, spesso ci troviamo di fronte non solo i Power – Up ma anche...

06/07/2022 •

20:10

Stavamo attendendo questa notizia da un bel po di tempo e finalmente è arrivata senza giri di parole. Dragon Ball Super: Super...

06/07/2022 •

18:34

L’accordo tra Eagle Pictures e Yamato Video inizia a dare i propri frutti e il primo risultato è l’uscita di Card...

06/07/2022 •

17:30