One Piece 1020 “dona” a Nico Robin un combattimento in solitaria dopo 18 anni

One Piece 1020 "dona" a Nico Robin un combattimento in solitaria dopo 18 anni

Pubblicato il 6 Giugno 2022 alle 18:30

One Piece 1020 “dona” a Nico Robin un combattimento in solitaria dopo 18 anni

Sono passati quasi 20 anni da quando Nico Robin ha avuto la possibilità di mettersi in mostra in One Piece. L’anime è stato impegnato da quando l’eroina si è unita alla ciurma di Luffy e, pur avendo avuto alcuni ruoli di supporto, Robin non ha ancora combattuto un avversario “vis a vis” per decenni.

Questa settimana, però, tutto è cambiato e One Piece ha inaugurato il suo ritorno con tutta la forza che i fan sognavano.

Nico Robin non combatteva da solo in One Piece da quasi 20 anni, ma questo periodo è terminato. Wano vuole che la studiosa combatta e l’anime le ha preparato l’avversario perfetto.

Come potete vedere qui sotto, il tutto è iniziato quando Black Maria ha deciso che era arrivato il momento di affrontare Sanji. La volpe ha usato lo chef per convincere Robin a combattere, visto che Kaido vuole catturare anche le donne.

Dopotutto, la sua conoscenza dei poneyglyph è molto nota e Kaido avrà bisogno della sua abilità per realizzare il suo obiettivo.

Tuttavia, Maria sottovaluta certamente Robin, e questo ovviamente è un grande errore. Essendo una delle migliori guerriere di Kaido, la vipera ragnesca è diventata presuntuosa e ha dato a Robin l’opportunità di tendere un’imboscata redditizia per il combattimento.

Dopotutto, usa l’Hana Hana no Mi per far spuntare braccia enormi prima che qualcuno si accorga di Robin, e le aiuta a liberare il campo di battaglia con facilità. Quindi, se prima eravate sorpresi che Sanji avesse chiesto l’aiuto di Robin, beh, ora non avete nessun motivo per farlo.

Lo chef sa bene quanto sia forte il suo compagno di squadra e Robin è pronto a ricordarlo al pubblico dopo quasi due decenni di assenza.

A proposito del prossimo lungometraggio dedicato alla saga:

One Piece: Red nel corso di questi ultimi mesi, ha giocato silenziosamente le sue carte, lasciando il pubblico in una meravigliosa nube di incertezze e mistero. Il nuovo film tratto dalla saga partorita da Eiichiro Oda, si prospetta essere uno dei più completi e interessanti in assoluto.

Tra i personaggi centrali della storia, troviamo sicuramente Shanks il Rosso, uno dei 4 Imperatori, il mentore che ha donato a Rufy la grinta necessaria per intraprendere il suo infinito viaggio.

Fortunatamente avremo il film anche in Italia, e ovviamente anche i fan del nostro Paese non vedono l’ora di conoscere altre novità.

Non ci resta che attendere la data di uscita e le modalità di distribuzione nel nostro Paese.

Goro Taniguchi, regista noto per Code Geass e Planetesdirige One Piece Film Red su sceneggiatura di Tsutomu Kuroiwa (One Piece Film Gold) presso Toei Animation.

Goro Taniguchi è stato il primo a occuparsi di una versione anime di One Piece: ha infatti diretto l’OVA One Piece: Taose! Kaizoku Ganzack, uscito il 26 Luglio 1998 e animato da Production I.G.

Il maestro Oda è produttore esecutivo del film.

L’uscita nei cinema del Giappone è prevista per il 6 Agosto 2022.

Articoli Correlati

A fianco de La Morte di Doctor Strange, il volume che raccoglie la miniserie in cui si racconta della morte dello Stregone...

03/07/2022 •

16:00

Con l’uscita di Thor: Love and Thunder ormai imminente sta per iniziare la campagna promozionale di Black Panther: Wakanda...

03/07/2022 •

10:00

Due autori che hanno segnato la storia di Spider-Man, Dan Slott e Mark Bagley, firmeranno la nuova serie del Tessiragnatele in...

02/07/2022 •

12:00