Sergio Bonelli Editore ha deciso di proporre in un volume cartonato di pregio una delle storie iconiche di Dylan Dog, una di quelle che i fan duri e puri considerano appartenente al pantheon del periodo d’oro dell’Indagatore dell’Incubo, ovvero i primi cento numeri. L’albo in questione è I Vampiri.

La storia è stata pubblicata nel 1991, e corrisponde all’albo 62 della serie regolare. Quest’edizione cartonata è arricchita da un’intervista a Carlo Ambrosini, autore dei disegni del fumetto, mentre la sceneggiatura è ad opera del grande Tiziano Sclavi.

Dylan Dog – I vampiri: un fumetto dalla golden age dell’Indagatore dell’Incubo

Il racconto presentato ne I vampiri prende poco spunto da quella che è la figura classica del vampiro, resa iconica dal Dracula di Bram Stoker. Sempre utilizzando un meccanismo narrativo postmoderno Tiziano Sclavi fa riferimento al film Essi Vivono di John Carpenter.

La storia raccontata vede protagonisti un gruppo di trafficanti, che vengono inseguiti dalla polizia perché ritenuti degli smerciatori di droga. Ma, in realtà, dietro un movimento che, apparentemente, suggerisce un traffico di stupefacenti ci sarebbe il tentativo di diffondere un siero. Dylan Dog conoscerà alcuni di questi trafficanti e non sarà più in grado di comprendere chi dice la verità.

Dylan Dog I vampiri Dylan Dog I vampiri

Sclavi con I Vampiri realizza una delle sue più riuscite storie distopiche. La capacità dell’autore di raccontare un mondo metaforizzando la società che viviamo è uno degli elementi che lo ha reso grande, e che ha consacrato il personaggio di Dylan Dog.

Lo spunto che crea la base per questo fumetto è Essi Vivono, il popolare film di John Carpenter, in cui una sorta di working class hero si rende conto di esser circondato da alieni mascherati. La trama di base de I Vampiri non si allontana da tutto questo, ma va ancora più in là.

Sclavi è ottimamente accompagnato dai disegni di Carlo Ambrosini, che con il suo tratto marcato, ed il forte contrasto tra bianco e nero riesce a creare scenari suggestivi, e ricalca quelle che sono le forme e le espressività tipiche del primo decennio di Dylan Dog.

Dylan Dog – I vampiri: un volume di pregio con una storia di qualità

Insomma, questo volume cartonato dedicato a I Vampiri è un tuffo nel passato. Gli appassionati dell’indagatore dell’incubo potranno trovare una delle storie iconiche del personaggio in un volume di pregio, ottimo da esibire in libreria.

Mentre i neofiti, che vogliono collezionare un fumetto raccolto in un volume alternativo ed arricchito da apparati redazionali, possono scoprire una grande storia di Dylan Dog, una di quelle che hanno reso celebre Tiziano Sclavi ed il suo personaggio.

Il periodo natalizio si presta a questo tipo di regali fumettosi, e la Bonelli ha deciso di sfruttare questo tipo di formato in volume per Dylan Dog, creando una sorta di edizione best-seller per storie di livello e che hanno una certa importanza (come il numero 400 della serie regolare, o la storia scritta da Dario Argento).

La capacità di sapersi dividere tra fumetteria e libreria è diventata una prerogativa di tutte le case editrici storiche, ed in Italia la Sergio Bonelli Editore ha saputo reinventarsi sotto questo punto di vista.

Ormai non si contano più i volumi di pregio portati in libreria dalla casa di via Buonarroti, e Dylan Dog I Vampiri è uno di questi.

Aquista QUI Dylan Dog. I vampiri

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui