ATTENZIONE: Quanto segue contiene spoiler per l’episodio 951 di One Piece, di cui trovate qui la mia recensione.

Dopo essersi rivelati difendendo Otoko in seguito all’esecuzione pubblica di suo padre, i Cappello di Paglia stanno affrontando le conseguenze delle loro azioni. I fan hanno visto Zoro mentre stava fuggendo dalla Capitale dei Fiori per proteggere Hiyori. L’episodio 951 offre un aggiornamento su quella situazione ancora in corso, mentre Zoro va all’offensiva contro i ninja dello shogun. Con gli eventi alla Capitale dei Fiori freschi nella sua mente e la sua consapevolezza dell’imminente rivoluzione, Zoro raddoppia la sua determinazione e condivide le sue intenzioni con Hiyori.

Zoro in genere non è un personaggio emotivamente espressivo. Ciò che tende ad essere più importante per lui sono i suoi obiettivi: padroneggiare tecniche di combattimento avanzate come le diverse tonalità dell’Haki, diventare un degno primo ufficiale del futuro Re dei Pirati e, ovviamente, diventare lo spadaccino più forte del mondo. Avere la possibilità, quindi, di vedere la risoluzione di Zoro divampare riguardo a una situazione specifica è una chiara indicazione per i fan che il primo ufficiale di Cappello di Paglia non sta più scherzando.

2Il primo passo di Zoro: recuperare la sua spada, Shusui

telegram_promo_mangaforever_3

In una svolta degli eventi davvero non sorprendente, ma ben animata, Zoro combatte con i ninja che inseguono lui e Hiyori, culminando con la sconfitta di Fujin, un membro degli Oniwabanshu dei Orochi. Dopo essersi assicurati di stare al sicuro, Zoro e Hiyori si prendono un momento per valutare la loro situazione. Mentre Zoro verifica che Hiyori vuole tornare a casa, si apre con lei rivelandole i suoi piani.

I fan probabilmente ricorderanno che dal combattimento contro Kamazo Zoro ha avuto solo due spade da quando Shusui, che è stata lasciata in eredità a Zoro dallo zombie di Ryuma in quel di Thriller Bark, è stata rubata da Gyukimaru. Zoro chiarisce a Hiyori che vuole riprendersi Shusui da Gyukimaru, affermando che non avere Shusui lo mette a disagio. Come maestro esecutore del Santoryu, la sua peculiare tecnica a tre spade, questo ha senso: nonostante il fatto che Zoro abbia ripetutamente dimostrato la sua letalità con meno lame, sa di essere al massimo sono quando ne usa tre.

Per fortuna, Zoro ha stabilito un solido legame con Hiyori (con grande sgomento di Sanji!), la quale gli assicura immediatamente che lo guiderà al ponte dei banditi. Un piccolo gesto, qualcuno potrebbe pensare, rispetto a quanto ha fatto Zoro per salvarle la vita e tenerla al sicuro, ma i fan più accaniti sapranno che, poiché Zoro è solito ficcarsi in situazioni estreme, offrirsi di scortarlo al Ponte dei Banditi è un gesto più coraggioso di quanto si possa pensare.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui