Small Soldiers, pellicola cult di fine anni ’90, arriva finalmente in blu-ray grazie alla volenterosa Koch Media che lo rimasterizza in alta definizione per una nuova edizione home video essenziale ma imprescindibile.

Small Soldiers – piccola città, grande avventura

Globotech è una multinazionale che ha appena rilevato una piccola azienda di giocattoli in Ohio. È pronta a lanciare la sua prima linea di action figures ovvero i Gorgonauti, creature pacifiche dall’aspetto buffo e mostruoso, alla continua ricerca della loro terra perduta, e i Commando Elite, soldati in pieno stile americano, disposti a dare la vita per uccidere il “nemico” Gorgonauta. Nel tentativo di ingraziarsi il loro nuovo capo, e rendere le action figures più all’avanguardia, i due creatori della linea usano un avanzatissimo chip militare nella produzione della linea di giocattoli.

Un primo set di queste action figures arriva nelle mani di Alan Abernathy (Gregory Smith) che, vendendole in anteprima, spera di risollevare le sorti del negozio di famiglia. Alan però attiva Archer, il leader dei Gorgonauti, e Chip Hazard, il leader del Commando Elite.

Da questo momento in poi Alan si troverà al centro di una improbabile, quanto incredibile guerra fra Commando Elite e Gorgonauti. I primi intenzionati a catturare il nemico, i secondi come nella loro indole a nascondersi.

Quando però Chip Hazard e i suoi coinvolgeranno Christy (una giovanissima Kirsten Dunst), la bella vicina di casa di Alan, la guerra aumenterà clamorosamente di intensità coinvolgendo anche gli adulti. Bisogna disattivare questi giocattoli a tutti i costi anche perché, grazie alla intelligenza artificiale dei loro chip, sembrano sempre pieno di diaboliche risorse anche a costo di sacrificare i pacifici Gorgonauti.

La battaglia finale ovviamente sarà spettacolare e i proprio i Gorgonauti saranno i protagonisti per un finale delicatissimo.

Small Soldiers 1

Small Soldiers – piccolo, grande cult

Small Soldiers non è solo un cult ma è anche l’ultimo grande teen movie di chiara ispirazione ottantiana ma perfettamente calato in un contesto fresco e più maturo all’alba del nuovo millennio.

Il vero è tutto da ascrivere al leggendario regista Joe Dante (Gremlins, Salto nel Buio) che con grande maestria confeziona una pellicola avvincente, credibile, ben ritmata, equilibrata e capace di celare anche un messaggio più profondo della semplice componente comico-fantascientifica.

Dante parte da un verità incontrovertibile: i nostri giocattoli almeno una volta hanno preso vita. È qui che il regista ha una intuizione piegando questo assunto in termini di critica sociale e contrapponendo il capitalismo militarista rappresentato dal Commando Elite al pacifismo idealista dei Gorgonauti che trova la sua cifra nel già citato delicato finale.

Nel mezzo c’è il crescendo sempre più drammaticamente folle della battaglia fra i due schieramenti e tutto il grande repertorio del genere. Dalla cittadina di provicincia, al protagonista “sfigato”, dalla bella vicina (una Kirsten Dunst che arrivava da Intervista con il Vampiro) alle famiglie contrapposte per intenti fino agli scienziati pasticcioni.

Il campionario è poi arricchito dall’auto-citazionismo (ci sono almeno due grossi riferimenti a Gremlins) e dal tributo alle grandi pellicole di genere bellico che aumentano la giocattolosa drammaticità del film.

Al netto di un cast azzeccato, compreso quello vocale originale con Tommy Lee Jones nei panni di Chip Hazard e Frank Langella in quelli di Archer, il film è anche un cult perché uno degli ultimi (esclusa qualche clamorosa eccezione) in cui è preponderante l’uso di effetti pratici che ricoprono ancora il 30% – percentuale citata dallo stesso regista – del girato.

Small Soldiers è un film ancora oggi, a distanza da più di 20 anni dalla sua uscita, attuale e divertente ma soprattutto capace di farsi portavoce di un messaggio che, pur essendo confezionato in maniera buffa e coinvolgente, rimane ancora universale.

Small Soldiers – la qualità audio/video

La resa audio/video di questa nuova versione rimasterizzata in blu-ray di Small Soldiers è tutto sommato molto buona. La codifica 1080p HD 16:9 (2.35:1) a 24 frame la secondo offre una immagine nitida e compatta, con un buon contrasto e una ottima messa a fuoco che amalgama molto bene scenografie e le sequenze in cui gli effetti pratici si mescolano alla CGI. L’unico appunto che si potrebbe fare è forse la mancanza di quella brillantezza in più tipica delle rimasterizzazioni HD ma nulla che infici la visione.

Molto buono l’audio. Sono solo due le tracce presente ovvero DTS-HD Master Audio 5.1 in italiano e in inglese. Il mix è molto ben bilanciato, la compressione ottima il che ci permette di goderci il film senza dover aggiustare mai manualmente il volume anche nelle sequenze più chiassose o con una colonna sonora in primo piano. L’unico appunto che si può fare è la presenze dei soli sottotitoli in italiano.

Small Soldiers – i contenuti speciali

Dal punto di vista dei contenuti speciali, l’edizione blu-ray di Small Soldiers è essenziale.

Per un totale di soli 36 minuti circa troviamo un dietro le quinte (una featurette realizzata all’epoca dell’uscita della pellicola), le scene eliminate, gli effetti eliminati, i bloopers e il trailer originale.

Sicuramente più interessante è l’intervista al regista Joe Dante (circa 15 minuti) che racconta la nascita del progetto compresi alcuni interessanti retroscena sul passaggio dall’uso degli effetti pratici alla CGI e sul target su cui doveva essere tarata la pellicola all’epoca e alcuni cambiamenti fatti in corsa.

Acquista Small Soldiers in blu-ray cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui