Arriva in Italia per J-POP il manga Land of the Lustrous di Haruko Ichikawa, già nota anche da noi per aver contribuito ai charadesign di due giochi celebri di Nintendo, ovvero Pokémon Sole & Luna e Pokémon Spada & Scudo.

Sinossi

In un lontano futuro, il mondo è popolato da gemme: pietre preziose dalle fattezze umane, forti ma delicate, eternamente in guerra contro i Seleniti, gli abitanti della Luna, che vogliono usarne i corpi per fabbricare armi e gioielli. Una battaglia in cui non c’è posto per Phos, troppo fragile per combattere e troppo orgoglioso per rimanere in seconda linea, alla costante ricerca di un ruolo per brillare e della risposta al mistero della propria esistenza.

Un ruolo per Phosphophyllite

Phos (abbreviazione di Phosphophyllite) è il protagonista di questo seinen, una delle gemme più strane tra tutte. Phos infatti non ha una dote in particolare che possa determinare un compito cui possa essere destinato (le gemme sembrano riferirsi al maschile tra loro, anche se non sembrano avere un genere come lo intendiamo noi), al contrario dei suoi simili.

Infatti alcune Gemme sono dotate di grande resistenza, altre hanno capacità particolari che le rendono uniche, ma Phos non sembra avere – per ora -nulla di tutto ciò.

Quindi il maestro Kongo troverà per lui un incarico di genere letterario (non diremo di più) che però ci consentirà di conoscere tutte le altre Gemme.

Grazie a ciò impareremo che alcune hanno compito di pattuglia, altre devono combattere contro i nemici, altre ancora hanno particolari competenze mediche.

Le Gemme non sono molte, attualmente ci viene detto essere 28, anche se sappiamo che alcune sono state prese già dai loro nemici. E molto probabilmente ne vedremo di nuove nel corso dei volumi.

Ma già nel primo tomo ne conosceremo molte, e potremo apprezzare la varietà di caratterizzazione dei personaggi, che risultano molto interessanti proprio per la loro fragilità fisica, ma per molti aspetti anche caratteriale.

In effetti tra loro non vige sempre un rapporto amicale, se non di facciata, proprio per alcune loro caratteristiche che le rendono pericolose anche per i compagni. Ciò ovviamente rende il tutto un mondo più ricco di quanto vediamo generalmente in uno shonen classico, con legami fondati spesso più sul nemico comune che su rapporti sinceri.

Proprio i nemici sono le figure più affascinanti del volume. I Seleniti, infatti, che attaccano le Gemme sono degli umanoidi che richiamano la tradizione buddista nella loro caratterizzazione. Generalmente appaiono da delle macchie solari e vengono guidati da un loro membro più imponente. Da quello che sappiamo, per ora, non attaccano mai di notte, come ci ha istruito Cinnabar.

Il lato tecnico privilegia personaggi slanciati, snelli, tracciati con poche, semplici, linee. Ed in effetti gli ambienti (quando vengono ritratti) sono piuttosto scarni.

Molto suggestivo il charadesign dei Seleniti.

L’edizione italiana

L’edizione J-POP è molto curata, con un primo numero disponibile in due edizioni: la prima tiratura del primo volume, infatti, avrà del materiale promozionale che contiene una variant jacket e 5 esclusive illustration card.

Materiale davvero interessante per i fan del manga e una vera chicca da collezione per i collezionisti otaku.

Comprate il primo volume di Land of the lustrous. Jewel box. Ediz. speciale [Jewel Box]

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui