Quali sono i 15 anime più belli degli anni ’70?

Quanti di questi anime conoscete già?

0

I manga e gli anime sono parte integrante della cultura giapponese, e godono di un seguito inimmaginabile nella madre patria. Negli ultimi anni, però, la passione per queste due forme d’arte è giunta prepotentemente anche qui da noi in Occidente, diffondendosi in maniera davvero capillare e trasversale.

Eppure, in realtà anche le generazioni precedenti a quelle attuali sono cresciute guardando i “cartoni animati”, che negli anni ’80 venivano trasmessi molto spesso dalle reti televisive locali.

Io sono nata nel 1980, e da bambina guardavo un’infinità di anime senza nemmeno sapere che tutti quei “cartoni animati” che mi piacevano tanto fossero prodotti tutti in Giappone; come però vi ho accennato poco più in alto, l’amore per l’animazione giapponese trascende sesso ed età proprio perché, chi più, chi meno, tutti abbiamo visto almeno una volta nella vita un anime.

In questa serie di articoli speciali sull’animazione giapponese (qui potete già trovare il mio sintetico approfondimento sui 5 migliori anime dello scorso anno, e qui c’è il mio articolo sui 10 anime migliori degli anni ’60) ho pensato di raccogliere alcune fra le opere di animazione giapponese più importanti, significative e appassionanti degli anni ’70 (a questo seguiranno dunque altri due articoli, dedicati rispettivamente agli anime migliori degli anni ’80 e ai migliori degli anni ’90).

Inoltre, per fornirvi un quadro più completo, in tutti i miei articoli dedicati all’animazione giapponese troverete una sintetica, ma esauriente descrizione dell’opera in sé.

Noterete che quasi tutte le serie di animazione prese in esame in questa sede sono decisamente di durata molto breve (intorno ai 50 episodi), se paragonate a quelle più recenti, il che rende anche molto rapida la loro visione. Ciò è dovuto a un diverso modo di concepire la serialità nel medium dell’animazione, dovuto anche al fatto che la storia dello stesso fosse nelle sue fasi iniziali, per cui sono serviti diversi decenni per rodare il sistema e presentare tematiche sempre nuove agli appassionati. Tuttavia, noterete che i generi a cui appartengono gli anime che troverete qui elencati sono già piuttosto diversificati.

ATTENZIONE, QUELLA CHE SEGUE NON È IN ALCUN MODO UNA CLASSIFICA!

Questo significa che le opere di cui sto per parlarvi non seguono alcun tipo di ordine preciso poiché classificarli risulterebbe una impresa davvero titanica, anche per via del numero decisamente elevato di anime davvero significativi per il decennio preso in esame, motivo per il quale inevitabilmente alcuni di essi resteranno fuori da questa disanima che ne raggruppa insieme “solo” 15.

In questa serie di articoli speciali dedicati all’animazione giapponese suddivisi per decenni noterete che le voci saranno sempre 10, tranne che in questo caso, e questo perché gli anni ’70 sono stati gli anni in cui hanno preso vita alcune delle serie di animazione giapponese più influenti e celebri di tutti i tempi, per cui 10 voci mi sembravano decisamente poche.

Il fatto poi che non stia scrivendo una classifica è un modo per lasciare a voi lettori la piena e totale libertà di scegliere quali fra questi vi attirano e vi incuriosiscono di più.

telegram_promo_mangaforever_2

Inoltre, gli scopi di questo articolo sono altri: condividere questa passione con chi già conosce le opere menzionate al suo interno e incuriosire coloro che invece non vi si sono ancora approcciati al punto di voler cercare di conoscere un po’ più da vicino alcune delle opere di animazione giapponese più importanti degli anni ’70.

Aggiungo che non sono inclusi in questo elenco anime iniziati negli anni ’70 e conclusisi in anni successivi, per cui troverete opere di animazione la cui prima messa in onda in Giappone è iniziata e si è conclusa nell’arco di tempo compreso fra il 1970 e il 1979. Ma ogni regola ha le sue eccezioni!

E prima che qualcuno me lo chiedate, no, non ho inserito Devilman perché da amante del manga non posso considerare l’anime degli anni ’70 degno di essere annoverato fra i migliori di quel decennio, ma anche il suo adattamento più recente, Devilman Crybaby, non è certo indimenticabile, come potete leggere nella mia decisamente poco entusiasta recensione. Sul serio, non guardate gli anime basati su Devilman, leggete il manga del grande Maestro Go Nagai.

Chiariti questi punti, andiamo quindi a scoprire insieme 15 degli anime più significativi, influenti e affascinanti degli anni ’70 in questo articolo speciale di approfondimento!

16LUPIN III

telegram_promo_mangaforever_3

Il personaggio, come si evince già dal suo nome, è liberamente ispirato a quello di Arsène Lupin, di cui Lupin III è nipote, creato dallo scrittore francese Maurice Leblanc.

Lupin III è un successo planetario da sempre, come testimonia anche il fatto che da questa straordinaria opera sono stati tratti 6 serie di animazione, 29 film per la televisione, 1 cortometraggio, 5 OAV e 11 film per il cinema, l’ultimo dei quali, Lupin III – The First (del quale qui potete trovare la nostra recensione in anteprima), è datato 2019.

Dinamicità, un costante senso dell’umorismo che pervade sia il manga che l’anime in ogni sua parte, furti mirabolanti avventure sempre sul filo del rasoio sono alcune delle caratteristiche più salienti di questa affascinante opera senza tempo, immortale e attuale ancora oggi.

Acquistate Lupin III – La Seconda Serie Completa-Esclusiva Amazon (18 Blu-Ray) QUI!

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui