Nuovo appuntamento estivo con l’orrore di Samuel Stern! L’esorcista di Edimburgo torna in azione per risolvere un nuovo caso che coinvolge ex malati incurabili che guariscono all’improvviso per poi ricadere in uno stato catatonico.

Aberfoyle è un piccolo paese della Scozia che sale agli onori di cronaca per la presenza di un santone che guarisce i malati con il potere della fede. Ma la sua “arte guaritoria” non dura molto: dopo pochissimi secondi, l’ex malato si spegne completamente e retrocede a uno stato vegetativo.

Samuel Stern viene convocato d’urgenza da padre Duncan per andare nel paesino scozzese a indagare. Arrivati, vengono ospitati da Don Wilmo Balbè, un anziano funzionario ecclesiastico dalle maniere un po’ antiche.

Dopo aver raggiunto l’isoletta di Eilean Gorm, Samuel riesce a essere testimone del miracolo di guarigione su di un ragazzino. Ma qualcosa non gli torna…

La disperazione rende ciechi

In Samuel Stern 9 troviamo alla penna Davide La Rosa, per la prima volta sulle pagine dell’esorcista di Bugs Comics. La sua scrittura è diversa da quella a cui siamo stati abituati su La bibbia 2, Suore Ninja e la quadrilogia degli scrittori (edita da Saldapress). Chi conosceva il La Rosa satirico e no-sense, troverà in queste 96 pagine uno sceneggiatore navigato, che non lascia nulla al caso.

Lo sceneggiatore gioca con una delle figure più controverse della religione: il santone, il mistico, il guaritore. Insomma, quella figura che si collega in modo tangente alla sua religione di riferimento. I loro modi di fare sono controversi, socialmente non riconosciuti e pericolosi, ma a volte funzionano.

Ed è da lì che nascono culti pericolosi che rischiano di annebbiare la capacità di distinguere la realtà da un imbroglio. La Rosa descrive bene le debolezze dell’animo umano, la disperazione e la stanchezza di chi ha già perso tutto e non può più perdere nulla.

Samuel Stern contro un Dio interno

Quanto ingannevole può essere un demone che si eleva al rango di Dio? Molto, e Samuel lo sa. La battaglia che Samuel affronta contro il mistico è catartica e ci lascia la consapevolezza del fatto che noi siamo più forti dei nostri demoni: abbiamo solo bisogno di una mano amica che ce lo dica.

La vera forza si nasconde anche nelle crepe dell’animo. All’interno de “Il mistico”, scopriamo un pezzo del passato di padre Duncan: i dolori della guerra e l’assistere alla morte altrui hanno creato squarci nel suo cuore, di cui La Rosa ci lascia solo un assaggio.

Gli scontri sono mozzafiato e i demoni orrorifici, grazie anche alla mano di Luigi Zagaria. Il disegnatore partenopeo, per la prima volta sulle pagine di Samuel Stern, da’ il meglio di sé quando Samuel indaga nell’animo del mistico.

Le sue tavole, cariche di dettagli nascosti nell’oscurità, piaceranno sicuramente ai fan dei comics di stampo Marvel e agli estimatori di Stuart Immonen. Perfetto per un albo da edicola, Zagaria è sicuramente un ottimo pair per la scrittura semplice e tumultuosa di La Rosa.

L’albo numero 9 di Samuel Stern ripresenta elementi che abbiamo già visto negli albi precedenti. Si sta delineando man mano la Legione e chi ne fa parte. Un mondo oltre quello che conosciamo si sta lentamente infiltrando dentro il nostro: chi sta arrivando? E dove? Chi li comanda? Tutti gli autori che passano tra le pagine di Samuel Stern lasciano la loro briciola come novelli Pollicini, per non far perdere il lettore nel grande universo narrativo dell’esorcista di Edimburgo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui