Void Terrarium è un gioco di ruolo, sviluppato da Nippon Ichi Software e pubblicato da NIS America, che uscirà in Europa per PlayStation 4 e Nintendo Switch il 10 luglio 2020. Il titolo non è localizzato nella lingua italiana, ma solo in inglese, con dei testi comunque non eccessivamente complessi e che non pregiudicano la godibilità del gioco, anche a chi ha poca familiarità con l’inglese

La trama ci porterà in un mondo contaminato da funghi tossici. Qui un robot di manutenzione scartato incontra una ragazza di nome Toriko quasi morta tra la spazzatura di un cantiere di demolizione. Dopo averla rimessa in salute, scopriremo che potrebbe essere l’ultima umana rimasta, ed è anche molto vulnerabile alle condizioni pessime del mondo esterno.

Per garantire la sopravvivenza di Toriko, il robot e un’intelligenza artificiale disattivata nota come factoryAl, creano un rifugio per lei all’interno di un terrario. Per rinforzare il terrario e preservare la precaria salute di Toriko, con il nostro robot dovremo avventurarci nelle terre desolate per raccogliere risorse e combattere le macchine vagabonde e le creature mutanti che qui vivono.

Il gameplay è senza dubbio l’aspetto più interessante del gioco. Per alcune caratteristiche inoltre ricorda un po’ Pokémon Mystery Dungeon, più che altro per l’inquadratura del gioco, praticamente isometrica, e per un simile sistema di combattimento. Durante le nostre peregrinazioni alla ricerca di materiali utili per ampliare le nostre attrezzature e migliorare il terrario dove vive Toriko, incontreremo una vasta varietà di nemici, sempre più difficili da combattere.

La scelta dell’equipaggiamento e delle abilità che potremo impostare nei quattro tasti del joystick andranno scelti con oculatezza. Questa scelta ci permetterà di combatterete contro le diverse tipologie di avversario, attraverso i livelli generati proceduralmente.

Ogni elemento che aggiungeremo al nostro equipaggiamento ci permetterà di migliorare la nostra capacità di esplorare le terre desolate e combattere i nemici. Un aspetto a cui dovremo sempre far attenzione durante il gioco è lo stato di salute di Toriko, che potrà ammalarsi di oltre quindici possibili malattie e dovremo quindi costruirle dei gadget per migliorare la sua vita nel terrario.

Dal punto di vista grafico Void Terrarium è veramente grazioso nella sua relativa semplicità estetica. Sicuramente è uno degli aspetti migliori del gioco, con moltissime ambientazioni che seppure non ricchissime di dettagli grafici, sono invece ricche di elementi.

L’atmosfera futuristica a tratti fiabesca, ma comunque decadente, è stata perfettamente rappresentata grazie alla cura delle texture è degli elementi che riempiono lo schermo, a partire dai personaggi e i vari nemici. Anche gli effetti dei combattimenti sono stati realizzati con una buona modellazione poligonale.

La colonna sonora è piuttosto particolare, come poi lo è tutto il gioco, e impreziosisce nel complesso il titolo. Il sottofondo sonoro incalzante, e per nulla stucchevole, non rischia mai di risultare invadente nelle dinamiche nel gioco. Questo crea infatti un tappeto sonoro che arricchisce le brulle ambientazioni, donandogli maggiore atmosfera.

La longevità di Void Terrarium non è sicuramente uno degli aspetti di maggior spicco del gioco. Sebbene la mappa globale che avremo da esplorare è molto grande, con tantissime missioni, abbastanza diversificate tra loro, la trama un po’ scarna del gioco non lascia una grande libertà d’azione in fin dei conti.

In conclusione, Void Terrarium è un titolo godibile e che raramente ha dei momenti in cui annoia. Saremo sempre impegnati ad affrontare nuove sfide e livelli che metteranno a dura prova la nostra abilità e concentrazione. In definitiva è un titolo consigliato a tutti quelli che vogliono provare qualcosa di decisamente diverso da solito e trascorrere alcune ore di spensierato divertimento.

Acquista Void Terrarium cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST