Ormai gli spettatori di Dorohedoro dovrebbero essersi già abituati alla struttura di base che costituisce l’impalcatura sulla quale si vanno poi a costruire le narrazioni dei singoli episodi di questo anime così sui generis.

Nel caso della puntata più recente, avrete modo di assistere a una combattuta partita di baseball, la quale è l’elemento a cui si fa riferimento nel titolo dell’episodio stesso, ma anche di scoprire alcuni dettagli molto interessanti che riguardano in modo particolare Ebisu e il suo potere magico…

FRIENDS WILL BE FRIENDS

Fujita e Matsumura erano partner nel primissimo episodio dell’anime di Dorohedoro, ma purtroppo per lui il secondo è stato fatto a pezzi da Caiman. Matsumura fu però abbastanza rapido da creare una via di fuga per il suo partner, fatto, questo, che ha dell’incredibile, se tenete presente che lo Stregone avesse liberato la propria magia tramite un arto reciso di netto.

Ebbene, Fujita vorrebbe ricambiare il favore cercando di far tornare in vita il suo amico, che però, come certamente ricorderete, è stato massacrato a Hole: non gli resta dunque che recarsi lì, fingersi un comune essere umano e cercare di riportare il cadavere del suo amico nel mondo degli Stregoni per poter cercare di farlo resuscitare.

Più facile a dirsi che a farsi: quando Fujita scoprirà cosa i medici di Hole abbiano fatto del corpo del suo amico… beh, diciamo solo che non la prenderà benissimo.

Questo è però un punto molto importante, di cui non vi parlerò in maniera esplicita, ma che ci dà una informazione molto importante: gli abitanti di Hole non sono solo vittime, ma possono farsi anche carnefici.

L’umanità sembra essere un concetto molto distante sia per gli Stregoni, che trattano i residenti di Hole come cavie, che per gli esseri umani, i quali non esitano a utilizzare i mezzi di cui dispongono per effettuare a loro volta esperimenti sugli Stregoni; l’unica differenza è che, laddove gli uni impiegano le arti magiche, gli altri utilizzano la scienza.

Ovviamente, la partita di baseball alla quale assisterete sarà grottesca in più di una occasione, per cui il divertimento è assicurato!

Intanto, nel palazzo di En quello che doveva essere un semplice studio si trasforma in un enorme pericolo…

I’VE GOT THE POWER

Analizzando il fumo prodotto da Ebisu è possibile scoprirne il vero potenziale. Ma che succederebbe se qualcuno dovesse inavvertitamente riversarlo nell’ambiente circostante? Naturalmente, il potere magico intrinseco in quel fumo si liberebbe, attaccando chiunque nel suo raggio di azione.

Ciò che sembra quasi incredibile è la potenza che riesce a sprigionare anche una quantità così piccola del vero potere magico di Ebisu, che sembra concentrato a un livello tale da generare un fortissimo senso di malessere anche nella stessa Ebisu.

Diffondendosi nell’aria cercando di occupare tutto lo spazio possibile come farebbe un gas, il fumo magico di Ebisu riesce a colpire anche Noi, che ormai riesce a stento a controllarsi.

Sarà proprio in questo frangente che vedrete la presentazione di un nuovo personaggio che vive rinchiusa in una torre situata a sua volta all’interno del palazzo di En. Inutile dirlo, si tratta di uno Stregone bizzarro con metodi grotteschi, il quale però dispone di un interessante potere…

Shin ricorderà infatti che esistono solo due modi per dissipare la magia: farla annullare da chi l’ha lanciata oppure ucciderlo. Ma non è sempre così: per quanto Shin sia uno dei collaboratori più stretti di En, è evidente che non conosce tutti i segreti del suo capo (En, Shin e Noi raggiungeranno questo nuovo personaggio utilizzando un ascensore segreto che è noto solo a En) e del mondo degli Stregoni di cui fa parte.

Una volta scoperta la peculiarità di questo Stregone, ritorniamo per un attimo da Ebisu, il vero fulcro di questo episodio: quando vedrete la sua magia e ascolterete i dialoghi a essa collegati, scoprirete qualcosa che davvero non voglio rivelarvi, ma si tratta di una informazione decisamente molto importante, in linea, per altro, con il fatto che siamo già alla settima puntata di Dorohedoro su 12 totali, per cui alcuni nodi stanno venendo al pettine.

Cosa ha a che fare Ebisu con Caiman? Che fine ha fatto la testa mozzata di Risu? E che ci fa all’interno della bocca di Caiman? Cosa ha fatto di così grave Nikaido, per vivere ora in esilio a Hole? Per scoprirlo, non ci resta che attendere le prossime puntate di Dorohedoro!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui