Come ogni anno è arrivato il momento di tirare le somme: mentre la stagione dei premi si prepara ad entrare nel vivo, MangaForever elenca per i suoi lettori i migliori film usciti in Italia nel 2018.

A metà luglio ci eravamo seduti tutti insieme per fare il punto della situazione sulle pellicole uscite in Italia fino ad allora, con la promessa di ritrovarci di nuovo qui alle soglie dell’ultimo dell’anno per redigere una seconda lista, quella definitiva, dei migliori film del 2018.

Finalmente il momento tanto atteso è arrivato, e oggi siamo lieti di presentarvi la lista dei dodici film più belli dell’anno secondo MangaForever. Come al solito, si tratta di film usciti nel nostro Paese fra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2018, ma da quest’anno abbiamo deciso di fuoriuscire dalla sala cinematografica e allargarci fino ad abbracciare anche il salotto di casa, e quindi film arrivati direttamente in home-video oppure in streaming on demand tramite i vari servizi disponibili in Italia.

Piccolo spoiler: nella lista sono presenti due film arrivati esclusivamente in streaming, e un altro distribuito soltanto per il mercato home-video.

Altro piccolo spoiler: a differenza dell’anno scorso, non c’è nessun ex aequo.

12. The Other Side of The Wind, di Orson Welles (2 novembre)

La storia della festa del compleanno del regista si alterna alla storia del film proiettato durante la festa, come una sorta di Decamerone filmico, ricostruito in stile found footage (ma quindi si può dire che questa intuizione Welles l’ha avuta con dieci anni di anticipo rispetto al Ruggero Deodato di Cannibal Holocaust?). Come in Quarto Potere, l’enorme figura del personaggio principale ci viene illustrata dai personaggi secondari, che si agitano all’ombra proiettata dal gigantesco ego di Hannaford (uno Huston che sembra un po’ se stesso, un po’ Ernest Hemingway, un po’ Welles e un po’ Fidel Castro) e si muovono febbricitanti come i paparazzi, i fan e i collaboratori di Guido Anselmi in . L’autore è il Dio del suo film, parla agli attori dando loro indicazioni come farebbe una divinità con i profeti che riescono a coglierne la presenza, ma quando si esce dal film per finire nella sua vita restano tante bugie, tanta invidia e parecchi rimpianti.

Recensione completa: The Other Side of the Wind

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui