Hayao Miyazaki sull’IA: “questo è un insulto alla vita stessa”

IA vs Miyazaki

Pubblicato il 27 Dicembre 2022 alle 13:45

Hayao Miyazaki è un professionista e regista della vecchia scuola d’animazione, e la maggior parte dei suoi film sono sempre stati prodotti nella maniera “classica” se così vogliamo dire, dove la maggior parte del lavoro era fatto all’uomo e non da computer, IA e via discorrendo.

Dopo numerosi anni lo stesso regista dello Studio Ghibli ha deciso d’iniziare a usare la CGI nei suoi prossimi progetti, nonostante sia sempre fedele alle tecniche che lo hanno reso una delle figure più rilevanti per quanto riguarda l’animazione giapponese.

Se ben ricordate nel Nel 2019, la NHK ha pubblicato un documentario di Kaku Arakawa riguardante la figura professionale di Miyazaki, mostrando allo stesso tempo anche i suoi pensieri più intimi e nascosti. In una delle sequenze l’artista si imbatte nell’Intelligenza artificiale, e dopo aver visionato il risultato dell’IA rimane scioccato.

Infatti Hayao definì il tutto “disumanizzante”, confermando che l’utilizzo a livello professionale di questo genere di cose è un insulto all’umanità stessa: “Chiunque crei questa roba non ha la minima idea di cosa sia il duro lavoro oppure le emozioni umane. Sono assolutamente disgustato. Non vorrei mai incorporare questa tecnologia nel mio lavoro. Credo che questo è un insulto alla vita stessa”. 

Hayao Miyazaki sull’IA: “questo è un insulto alla vita stessa”

“Miyazaki dello studio ghibli, dopo aver visto una presentazione d’intelligenza artificiale: “Sento fortemente che questo è un insulto alla vita stessa”.

L’incontro è illuminante e nonostante sulla carta siano degli avanzamenti tecnologici consistenti, il regista dice apertamente che “l’umanità sta perdendo la fiducia in se stessa, e cerca metodi semplici per progredire. Forse i nostri tempi stanno per concludersi e ci sarà sempre più spazio per la tecnologia”.

Forse Miyazaki ha ragione su questo punto e nonostante non abbia mai usato una cosa del genere è bastato poco per creargli un’idea ben precisa di questa IA, che appunto a detta sua toglie tutta l’umanità in campo artistico, riducendo il tutto a uno schema ben preciso che offre un risultato diretto.

“E tu come vivrai?” Invece, sarà il nuovo film diretto da Miyazaki, che ovviamente non userà nessuna intelligenza artificiale che lavorerà al posto degli artisti in carne e ossa.

Fonte Comic BookTwitter

 

Articoli Correlati

Demon Slayer aveva concluso la sua ultima stagione anime con i protagonisti che hanno affrontato Gyutaro, Daki e Akaza, in uno...

05/02/2023 •

13:00

Chainsaw Man è stato uno degli anime più visti del 2022, grazie anche all’enorme successo del manga di Fujimoto in tutto...

05/02/2023 •

12:00

I Cavalieri dello Zodiaco è uno dei franchise più importanti per quanto riguarda il panorama anime e manga, e nonostante la...

05/02/2023 •

11:00