Glass Onion – Knives Out 2: recensione del sequel giallo su Netflix

Il film arriva su Netflix dopo l'uscita in sala limitata a novembre con Lucky Red.

Pubblicato il 23 Dicembre 2022 alle 17:00

Titolo originale: Glass Onion: A Knives Out Mystery

Scritto e diretto da: Rian Johnson

Musiche di: Nathan Johnson

Cast: Daniel Craig, Edward Norton, Janelle Monáe, Kathryn Hahn, Leslie Odom Jr., Jessica Henwick, Madelyn Cline, Kate Hudson, Dave Bautista

Produzione: T-Street

Distribuzione: 23 novembre 2022, Lucky Red – 23 dicembre 2022, Netflix

Federico Vascotto
Federico Vascotto
2022-12-22T10:23:54+01:00
Federico Vascotto

Dopo l’uscita in sala limitata a novembre con Lucky Red arriva su Netflix giusto in tempo per le feste Glass Onion – Knives Out 2 il sequel di Cena con delitto – Knives Out di Rian Johnson del 2018, ora diventata una saga distribuita da Netflix e di cui sono previsti altre tre capitoli dopo questi due.

A tornare dal primo film Il personaggio del detective Benoit Blanc (Daniel Craig) che già dal nome omaggia i più famosi investigatori, da Hercule Poirot a Miss Marple, da Jessica Fletcher a Colombo ed Ellery Queen. Blanc si dovrà recare in Grecia per indagare su un mistero che coinvolge un nuovo gruppo di personaggi unici.

Il film ancora una volta punta su un cast d’eccezione composto da: Edward Norton, Janelle Monáe, Kathryn Hahn, Leslie Odom Jr., Jessica Henwick, Madelyn Cline, Kate Hudson e Dave Bautista.

Glass Onion – Knives Out 2: recensione del sequel giallo su Netflix

glass-onion-knives-out-2-recensione-scaled.jpg
Glass Onion: A Knives Out Mystery (2022). (L-R) Kathryn Hahn as Claire, Madelyn Cline as Whiskey, Edward Norton as Miles, Leslie Odom Jr. as Lionel, and Kate Hudson as Birdie. Cr. John Wilson/Netflix © 2022.

Benoit Blanc torna a risolvere un mistero nel nuovo giallo di Rian Johnson. Questa nuova avventura vede l’intrepido detective in una lussuosa proprietà su un’isola greca, ma come e perché ci sia arrivato è solo il primo dei tanti misteri da scoprire. Blanc incontra presto un gruppo poco omogeneo di amici giunti su invito del miliardario Miles Bron (Edward Norton) per la loro riunione annuale.

Tra gli ospiti ci sono l’ex socio di Miles Andi Brand (Janelle Monáe), la governatrice del Connecticut Claire Debella (Kathryn Hahn), l’innovativo scienziato Lionel Toussaint (Leslie Odom Jr.), la stilista ed ex modella Birdie Jay (Kate Hudson) con la coscienziosa assistente Peg (Jessica Henwick), l’influencer Duke Cody (Dave Bautista) e la fedele fidanzata Whiskey (Madelyn Cline).

Come in tutti i gialli che si rispettino, ogni personaggio ha i propri segreti, bugie e motivazioni. Quando ci scappa il morto, sono tutti sospettati. Si tratta di nuovo di una cena con delitto, quindi non capiremo mai perché gli adattatori e titolisti non abbiano intitolato questo sequel molto semplicemente Cena con delitto 2.

Rian Johnson scrive e dirige Glass Onion – Knives Out 2 e nella messinscena fa faville, a partire dal vetro a cipolla che rappresenta l’edificio sull’isola dove si svolge la trama, nonché l’idea che ci sono vari strati da svelare per i personaggi/sospettati. Proprio come la poltrona fatto di coltelli nel primo film, per cui ognuna delle persone più care potrebbe pugnalarti alle spalle. Dove invece fa cilecca ancora una volta non è nello sviluppo, ancora una volta intricato e interessante, ma nella risoluzione finale, meno sorprendente di quanto ci si aspetterebbe da un omaggio al giallo classico whodunnit. Proprio come accadeva del primo. La tematica sociale rimane ma meno centrale.

Rispetto a Cena con delitto – Knives Out, questo Glass Onion – Knives Out 2 è un sequel che, forte delle fondamenta costruite col proprio film, alza il tiro e propone un nuovo caso estremamente intricato (qualcuno dirà troppo) che gioca moltissimo non tanto e non solo sulla sostanza ma sulla messa in scena. È tutto estremamente scenografico nel mondo di Miles Bron così come in quello di Blanc. Perché sono le apparenze a contare nel mondo di oggi e in quello iper-lussuoso di Bron: ha la Monna Lisa in salotto, per capirci, protetta da una teca che diventerà tormentone del film.

Daniel Craig torna a respirare dopo 007: No Time To Die e si vede come sia proprio rinato con questo ruolo, potendo dare sfoggio della propria (auto)ironia e della propria caratterizzazione. Che vale anche per i sospettati, in cui a convincere e sorprendere sono soprattutto Kate Hudson che regala una Birdie totalmente sopra le righe nonché spirito con cui affrontare la vita e uno dei personaggi cinematografici dell’anno, e Janelle Monáe, silente e piena di sfacettature.

Nota a margine: il film contiene l’ultimo cameo di Angela Lansbury e Stephen Sondheim e soprattutto per la prima si tratta di un bellissimo omaggio alla Signora in Giallo prima della morte (più di quanto visto ne Il ritorno di Mary Poppins sicuramente).

In Breve

Giudizio Globale

8.5

Sommario

Glass Onion - Knives Out 2 è un sequel più costruito e complesso e per questo più celebrativo del giallo classico whodunnit più nella messa in scena che nella storia. Ancora una volta Rian Johnson riesce meno nel colpo di scena finale e più nello sviluppo e nella caratterizzazione dei personaggi. Daniel Craig sembra rinato con questo ruolo.

8.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Sono state annunciate le nomination per i Golden Globes 2023. L’edizione numero 80 tornerà dal vivo dopo le restrizioni...

12/12/2022 •

16:10

Netflix vuole produrre film più costosi e ridurne la quantità Secondo quanto riportato da The Hollywood Reporter, durante una...

05/06/2022 •

11:00

Da quando One Piece ha introdotto Vegapunk molte cose sono accadute. Lo scienziato è riuscito in qualche modo a conquistare...

01/02/2023 •

11:30