Dragon Ball Z: una teoria sosterebbe che il virus che colpì Goku al cuore fu diffuso dal Dr. Gero

Dragon Ball Z: una teoria sosterebbe che il virus che colpì Goku al cuore fu diffuso dal Dr. Gero

Pubblicato il 8 Giugno 2022 alle 11:00

Goku di Dragon Ball è sicuramente uno dei protagonisti più potenti e prolifici degli anime. Nel corso della sua carriera, ha combattuto contro mostri, eserciti e una potente schiera di cattivi, ognuno dei quali è stato più scoraggiante e potente dell’altro, anche se ha permesso una crescita esponenziale al personaggio.

Precursore del paradigma del battle shonen, Goku ha affrontato e sconfitto ogni sfida che gli si parava davanti, tuttavia, una delle più ardue per il personaggio non è stata quella contro l’Esercito del Red Ribbon o contro un dio della distruzione. La minaccia è invece arrivata sotto forma di un virus cardiaco debilitante.

In Dragon Ball Z, alla fine della “Saga di Future Trunks”, il ragazzo spiegò a Goku che avrebbe contratto un virus che attaccava specificamente il cuore. All’epoca di Future Trunks, non era ancora stata sviluppata una cura per il virus e il Goku della sua linea temporale morì di conseguenza.

Tuttavia, alla fine fu sviluppata una cura, che prontamente il figlio di Vegeta consegnò a Goku nella speranza di evitare la morte sua e degli altri Z Fighters per mano degli androidi costruiti del Dr. Gero.

Fedele all’avvertimento di Future Trunks, Son Goku iniziò a manifestare i sintomi del virus cardiaco mentre combatteva contro Android 19. Tra il dolore e l’affaticamento lancinanti causati dal virus cardiaco e le capacità di assorbimento di energia dell’Androide 19, Goku scampò alla morte solo grazie al tempestivo intervento di Vegeta.

Ma com’è possibile che Goku – un Super Saiyan all’apice delle sue capacità che non si era mai ammalato gravemente in nessun altro momento della sua vita – abbia ceduto così rapidamente a un virus? Potrebbe aver contratto una specie di superbatterio durante il suo soggiorno nello spazio?

Il virus cardiaco è stato una conseguenza del morso di Goku alla coda di Freezer durante un momento particolarmente disperato della battaglia? O forse il virus cardiaco è stato creato dal genio dispotico dell’Esercito del Red Ribbon, il dottor Gero?

Anche se può sembrare una forzatura attribuire il virus cardiaco al Dr. Gero, non è una teoria del tutto inverosimile. Gero era un esperto di robotica e biologia. Ha costruito una serie di androidi davvero sorprendenti, dove due dei quali – gli androidi 17 e 18 – erano un tempo esseri umani viventi.

Sviluppò anche un sistema di sorveglianza iper-intelligente e ultra-miniaturizzato che non solo monitorava Goku e gli altri Z Fighters, ma campionava anche il materiale genetico dei più forti guerrieri che avessero mai messo piede sulla Terra (Goku, Piccolo, Vegeta, Freezer e King Cold). Il culmine dei suoi sforzi è stato il terrore biomeccanico Cell.

Inoltre, il Dr. Gero nutriva un odio profondo non solo per Goku – che aveva sconfitto l’Esercito del Nastro Rosso da semplice adolescente – ma per l’intera razza umana.

Prima che i Z-Fighters arrivassero per sfidarli, Gero (nei panni dell’Android 20 potenziato) e l’Android 19 si scatenarono in una serie di omicidi, seminando il caos tra i passanti che incrociavano il loro cammino.

Gero ha anche scatenato il suo attacco laser quando Goku ha chiesto di spostare la battaglia lontano da persone innocenti, demolendo la città e dimostrando il suo disprezzo per la vita umana.

Visti i suoi precedenti malvagi e la sua incredibile genialità, la creazione di un virus abbastanza potente da distruggere persino il cuore del Super Saiyan di Goku sembra rientrare nelle possibilità del dottor Gero.

Tuttavia, se il virus cardiaco fosse davvero una sua creazione, non sarebbe stato nel suo interesse evitare di mostrarsi finché non fosse stato certo che il virus funzionava correttamente? Perché rischiare di combattere ed essere distrutti da un nemico quando è già in corso un assalto mirato e furtivo?

Inoltre, se il virus è stato effettivamente progettato da Gero ed è abbastanza forte da inabilitare Goku, sembra probabile che Vegeta sia un bersaglio altrettanto suscettibile.

Eppure, il dottor Gero era visibilmente spaventato dall’apparizione di Vegeta e dalla sua trasformazione in Super Saiyan: non è certo il comportamento di chi ha appena rilasciato una microscopica arma segreta.

Anche se l’origine definitiva del virus cardiaco di Goku rimane un mistero, non è irragionevole sospettare che il dottor Gero vi abbia messo lo zampino.

È vero, ci sono più di una serie di prove che suggeriscono il contrario, ma pochi antagonisti in Dragon Ball Z possiedono la combinazione unica di intelletto, spietatezza e lungimiranza di Gero. Dopo tutto, il dottor Gero ha programmato il suo supercomputer per completare e dare alla luce Cell dopo la sua morte.

Quindi, per abbondanza di cautela, sembra logico che Gero crei e scateni un virus che potrebbe – nel caso in cui dovesse incontrare prematuramente la sua fine – realizzare il suo piano finale di sconfiggere Goku e decimare l’umanità.

Articoli Correlati

Con l’uscita di Thor: Love and Thunder ormai imminente sta per iniziare la campagna promozionale di Black Panther: Wakanda...

03/07/2022 •

10:00

Due autori che hanno segnato la storia di Spider-Man, Dan Slott e Mark Bagley, firmeranno la nuova serie del Tessiragnatele in...

02/07/2022 •

12:00

Oggi gli Avengers sono tra i marchi più redditizi nell’industria dell’intrattenimento, ma è curioso pensare che la loro...

02/07/2022 •

10:00