Gli anime rivelazione del 2020

Pubblicato il 7 Febbraio 2021 alle 12:00

Quali sono stati gli anime rivelazione del 2020?

Il 2020 è stato un anno difficile sotto tantissimi punti di vista e anche per il settore dell’animazione non è stato facile. Gli studi di animazione sono riusciti a sfornare i loro prodotti solo tra mille difficoltà e ritardi.

Nonostante gli enormi sforzi purtroppo non è stato affatto un anno da ricordare e se si escludono i seguiti e gli anime originali figli di manga o altri adattamenti di grande successo, non ci sono state grandi sorprese inaspettate.

Per fortuna qualche eccezione c’è stata, conquistandosi di diritto il titolo di anime rivelazione del 2020.

Eizouken ni wa te wo dasu na

Eizouken ni wa te wo dasu na

Partiamo subito dal presupposto che Eizouken non è un anime facile. Basare una serie breve sulla realizzazione di una serie animata ha mille difficoltà. Se pensiamo che non ci sono tanti anime che trattano lo stesso tema forse un motivo ci sarà. Non sarebbe nemmeno corretto dire che Eizouken è leggero e privo di tecnicismi, tutt’altro.

Ciò che affascina e cattura è il modo in cui è realizzato. L’essere anime e la trama di voler realizzare un anime si mischiano insieme in un mix assolutamente ben riuscito. La vera chiave di volte della serie sono le sue animazioni, particolari, assurde, realistiche, colorate, monocromatiche e molto altro ancora. Uno spettacolo per gli occhi.

Uzaki chan wa asobitai

Uzaki chan wa asobitai

Ci sono due enormi motivi per cui Uzaki chan wa asobitai è una serie rivelazione del 2020 e sono la oppai destra e la oppai sinistra. Il tormentone dell’estate e di tutto l’autunno seguente, visto il successo mediatico che ha avuto almeno una sbirciata la merita. Se poi si riesce ad andare oltre alla prima impressione si tratta comunque di una serie comica leggera e divertente.

Da guardare con tranquillità e, perché no, anche con quel pizzico di giudizio critico che potrebbe far riflettere.

Great pretender

Gli anime rivelazione del 2020 - great pretender
Great pretender

E’ uscito rimanendo debitamente nascosto dietro le quinte, quasi come se avesse il timore di deludere. Come avrebbe mai potuto tradire le aspettative se non ve ne erano. Chi avrebbe scommesso su Great pretender? Anime che dalla trama non sembrava essere nulla di speciale.

Invece ha saputo ribaltare i pronostici grazie soprattutto alla sua animazione ben costruita e alla trama che, seppur banale in qualche punto, è ben costruita e avvincente. Per non parlare poi della costruzione dei personaggi, numerosi, ma a loro modo unici e particolari. Una vera chicca per tutti i fan.

Akudama drive

Gli anime rivelazione del 2020 - akudama drive
Akudama drive

Serie autoconclusiva di dodici episodi che ha diviso radicalmente gli spettatori in due clan contrapposti. La fazione critica considera Akudama drive un mix di già visto privo di senso e con personaggi stereotipati e insignificanti, il gruppo di entusiasti tende a considerarlo un ottimo anime di azione con personaggi ben costruiti e una trama scoppiettante.

Basiamoci sui fatti reali ossia animazioni ottime, capacità di catturare lo spettatore e una trama che è scontata solo in alcuni punti. Nel marasma di serie inconsistenti uscite nel 2020 Akudama drive spicca sulle altre.

Bofuri

Bofuri

Isekai, isekai e ancora isekai. Iniziano ad essere stanchi del genere anche i fan più accaniti, complice soprattutto l’altissimo numero di serie che escono ogni stagione, per lo più ripetitive e non proprio di qualità. Anche Bofuri rischiava di perdersi nel marasma degli isekai.

Ha saputo distinguersi dagli altri. Ha adottato un approccio atipico, comico e a tratti banale, ma nella sua semplicità cattura e coinvolge lo spettatore. Forse l’unica pecca è un lato moe dei personaggi che a volte è troppo forzato e alla lunga stufa.

Acquista la prima stagione di Goblin Slayer in Blu-ray

Articoli Correlati

Grendel, l’influente epopea creator owned di Matt Wagner, diventerà una serie tv live action per Netflix. Come ha...

14/09/2021 •

21:17

J-POP Manga ha annunciato quattro nuovi titoli, tra cui la riedizione del classico Lady Snowblood di Kazuo Koike e Kazuo...

14/09/2021 •

20:47

La Fortezza, recensione del terzo volume del classico del fantasy moderno; gli autori raccontano l’ascesa dell’oscuro...

14/09/2021 •

19:00