Le storie dei samurai di Chanbara stanno diventando ormai un classico del fumetto italiano, con Roberto Recchioni e Andrea Accardi che hanno proseguito le pubblicazioni dedicate a questa saga, che la Sergio Bonelli Editore ha deciso di riproporre dalla prima storia, intitolata La redenzione del Samurai.

Chanbara – La redenzione del samurai: Kurosawa a fumetti

Al centro del racconto c’è Tetsuo, un giovane samurai che, sulla strada che porta alla ricerca del disobbediente Jubei, troverà verità nascoste, villaggi da salvare, ed un particolare maestro guerriero.

Roberto Recchioni sfoga in questo primo racconto di Chanbara tutta la propria passione per l’antico Giappone e per i samurai. Ovviamente il richiamo al maestro della cinematografia giapponese, ovvero Akira Kurosawa, è fortissimo. L’intero fumetto si può considerare come una rielaborazione del classico della cinematografia I Sette Samurai.

Intriganti sono soprattutto alcuni personaggi  e situazioni: su tutti il vecchio maestro Ichi, un character che ritornerà nella saga di Chanbara, e che ha una sorta di ruolo di guida e di deus ex machina.

Dicevamo che il richiamo a I Sette Samurai è fortissimo. Ed in effetti Tetsuo e Ichi si ritroveranno a difendere un villaggio sottomesso, proprio come nel capolavoro di Kurosawa. Ma la storia, seguendo il più classico degli standard postmoderni, prende anche una piega tutta sua che farà da cornice al cuore del racconto, che ricalca, appunto, I Sette Samurai.

Chanbara. La redenzione del samurai Chanbara. La redenzione del samurai

A rendere memorabile questo volume di Chanbara sono i disegni di Andrea Accardi, che riesce a trovare la soluzione di stile ideale per unire il gusto fumettistico occidentale con quello orientale.

C’è la meticolosa attenzione per i dettagli del fumetto occidentale, e c’è un gioco di campiture e di chiaroscuri che è tipico del fumetto giapponese. Chanbara è uno di quei fumetti che deliziano gli occhi, e che merita di essere sfogliato e risfogliato per ammirare i grandi disegni di Accardi.

Il fumettista è in grado di dare il massimo sia nelle scene più riflessive, in cui c’è grande attenzione per i paesaggi e per le espressioni dei personaggi, che nei momenti di lotta, con vignette che provocano grande dinamismo.

Chanbara – La redenzione del samurai: nel segno dell’avventura in stile SBE

Per tutti gli appassionati di storie del medioevo giapponese questo volume di Chanbara sarà un bell’intrattenimento, con la sceneggiatura di Recchioni che, com’è sua consuetudine, si caratterizza per un ritmo sostenuto, e per una grande scorrevolezza delle pagine.

Ma, anche gli appassionati dei classici fumetti della Sergio Bonelli Editore potranno trovare in questo volume una variante sul tema rispetto alle tipiche storie d’avventura. Se si provasse a estrapolare la sostanza de La redenzione del samurai dallo scenario giappo-medioevale ci potremmo benissimo ritrovare nel Sud degli Stati Uniti, in una tipica storia di Tex Willer.

Insomma, Chanbara. La redenzione del samurai è un fumetto in grado di soddisfare un po’ i fumettofili di tutti i gusti. Questo racconto era stato pubblicato all’interno della serie Le Storie, e col tempo ha trovato una propria identità ed autonomia.

Per coloro che non si fossero ancora mai tuffati con la mente e con gli occhi nel mondo di Chanbara, questo volume di pregio è l’occasione ideale per conoscere una grande storia, impreziosita da disegni di alto livello.

Acquista QUI La redenzione del samurai. Chanbara

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui