The Boy 2 – La Maledizione di Brahms: recensione del sequel horror ora in home video

Pubblicato il 5 Dicembre 2020 alle 10:00

Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p

Audio: 5.1 DTS HD: Italiano Inglese

Sottotitoli: Italiano Italiano NU

Contenuti speciali: Finale alternativo, Scene eliminate, Trailer

Formato: Slipcase

Distribuzione: Koch Media

Data di uscita: Novembre 2020

Federico Vascotto
Federico Vascotto
2020-12-05T10:00:43+00:00
Federico Vascotto

Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p Audio: 5.1 DTS HD: Italiano Inglese Sottotitoli: Italiano Italiano NU Contenuti speciali: Finale alternativo, Scene eliminate, Trailer Formato: Slipcase Distribuzione: Koch Media Data di uscita: Novembre 2020

Un po’ come successo con Ride Your Wave, anche The Boy 2 – La Maledizione di Brahms dell’etichetta horror Midnight Factory non è potuto uscire in sala come inizialmente previsto. Quindi è arrivato prima su Amazon Prime Video e ora in home video con Koch Media.

The Boy 2 – La Maledizione di Brahms, la via del soprannaturale

The Boy 2 – La Maledizione di Brahms rispetto al primo capitolo, sempre diretto da William Brent Bell e scritto da Stacey Menear, sceglie la via del soprannaturale rispetto alla spiegazione “scientifica” del primo capitolo che richiamava i toni shyamalaniani di The Visit.

Ancora una volta una figura femminile al centro, rappresentante della maternità (Katie Holmes dopo Lauren Cohan) insieme a un bambino (Christopher Convery). Ignara della terrificante storia della villa in cui si è trasferita, una giovane famiglia formata dalla coppia Liza (Holmes) e Sean (Owain Yeoman) e dal loro unico figlio, il piccolo Jude (Convery) è pronta ad iniziare una nuova vita.

Qui Jude trova un nuovo amico: una bambola di porcellana apparentemente innocua, che però prende vita ogni qualvolta le sue regole non vengono rispettate. Il legame tra il bimbo e la bambola si fa di giorno in giorno più morboso, fino a quando Liza capisce che dietro quel volto lucido e sempre sorridente si nasconde in realtà una presenza oscura. Riuscirà a risalire all’origine degli eventi inspiegabili e inquietanti che si manifestano nella casa e svelare la maledizione di Brahms?

E’ proprio nella scelta primaria che sta il difetto di questo secondo capitolo, nonostante sia diretto dallo stesso regista e quindi è strano si sia optato per approfondire l’origine della bambola in questi termini (di solito accade quando c’è un cambio di regia o sceneggiatura). Si torna nuovamente alla possessione demoniaca, un classico degli horror, dagli oggetti (la bambola-feticcio) alle persone (Jude), andando a ritroso nella storia della bambola che ha stravolto la vita di varie famiglie e persone nel corso degli anni.

The Boy 2 – La Maledizione di Brahms, l’edizione home video

L’edizione home video è un bello slipcase con cartoncino esterno, con un interessante booklet esplicativo della mitologia dietro The Boy e pochi contenuti extra al suo interno (le Scene tagliate, il Finale alternativo che è interessante perché mostra un epilogo diverso che non comprende un seguito alla storia, e il Trailer del film). Audio e video sono buoni.

La famiglia al centro della storia si trasferisce in campagna dopo un’aggressione subìta da Liza e Jude. Ancora una volta quindi le tematiche di The Boy La Maledizione di Brahms della famiglia, della maternità e della violenza sono al centro della storia ma con sfumature diverse.

La bambola in questo film non è più un feticcio esterno di sfogo, che agisce “per procura” di persone in carne ed ossa, ma sede di una presenza, un’entità, una possessione continuando la storica “collezione” di bambole horror da Chucky alla più recente Annabelle del The Conjuring Universe, con cui quello di The Boy sembra avere più di qualche tematica e punto in comune. Bisogna sperare ora però che non ci sia un terzo capitolo che vada ulteriormente a fondo in una storia che ha già detto tutto quello che doveva dire.

Acquistate The Boy 2 – La Maledizione Di Brahms in blu-ray!!

In Breve

Giudizio Globale

6.5

Edizione Home Video

8.0

Contenuti Speciali

7.0

Sommario

Il sequel di The Boy sceglie la via del sovrannaturale e della possessione rispetto alla realtà mascherata da inspiegabile del primo capitolo, non convincendo appieno, ma l'edizione home video non fa una piega.

7

Punteggio Totale

TAGS

Articoli Correlati

One Piece ha riscosso tantissimo successo nel corso degli anni e questo è dovuto a come Eiichiro Oda sia riuscito a intrattenere...

04/02/2023 •

14:00

Dopo l’annuncio di Vinland Saga 2 e Mob Psyco doppiati in italiano, arriva anche Chainsaw Man su Crunchyroll, insieme ad...

04/02/2023 •

13:00

Junji Ito è sicuramente uno degli autori più noti al mondo, e per festeggiare la serie Netflix pubblicata sulla piattaforma...

04/02/2023 •

12:00