Sean Connery: 5 film per ricordare l’attore

Pubblicato il 31 Ottobre 2020 alle 19:00

Nel giorno di Halloween 31 Ottobre 2020 purtroppo ci ha lasciato Sean Connery all’età di 90 anni. Il poliedrico e amato attore ha avuto una carriera costellata di successi, soddisfazioni e apprezzamenti da parte di critica e pubblico. Abbiamo scelto 5 film per ricordarlo, non necessariamente i suoi migliori, ma quelli in cui ha mostrato 5 tra le interpretazioni più iconiche. Ecco allora 5 film per ricordare Sean Connery.

007: Dalla Russia con Amore

sean connery

Apriamo questo viaggio nei ricordi della carriera di Sean Connery con From Russia with Love del 1963 diretto da Terence Young, secondo capitolo della saga cinematografica incentrata sulla figura di James Bond, il celebre agente segreto inglese a cui per primo ha prestato corpo e voce Connery. In questo secondo capitolo, tratto liberamente dall’omonimo romanzo di Ian Fleming, l’attore scozzese sentiva oramai suoi i panni di 007, facendo ottenere alla pellicola addirittura incassi superiori alla precedente.

Il brano tematico del film, From Russia with Love, è cantato dal cantante inglese Matt Monro. E’ il ruolo più iconico con cui è maggiormente ricordato l’attore, che ha interpretato dal 1962 al 1967 in 5 film: Licenza di uccidere, questo, Missione Goldfinger, Thunderball: Operazione Tuono e Si vive solo due volte, dove già si percepiva la stanchezza dell’attore per il ruolo.

Uno spietato assassino, Donald “Red” Grant, uccide in un’esercitazione un uomo mascherato da James Bond mentre lo scacchista Tov Kronsteen organizza un piano per la SPECTRE, nella quale è il Numero Cinque, per rubare all’Unione Sovietica il Lektor, una macchina per decodificare crittogrammi, e uccidere Bond per vendicare la morte del dottor Julius No. Ernst Stavro Blofeld, misterioso capo della SPECTRE, affida gli aspetti tecnici alla Numero Tre Rosa Klebb, che recluta Grant come assassino e Tatiana Romanova (Daniela Bianchi, la bond girl di questo film), membro dei servizi segreti russi e inconsapevole pedina.

Il Primo Cavaliere

sean connery

Passiamo ad un film più popolare che poneva lo sguardo sulla leggenda di Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda mostrando un Artù più anziano e un Lancillotto più giovane e prestante che per questo faceva soccombere Ginevra. Il film puntava tanto sugli intrighi di palazzo quanto sul triangolo amoroso composto da Connery, Richard Gere e Julia Ormond. Intitolato in originale First Knight, il film del 1995 diretto da Jerry Zucker racconta del regno di Camelot, fiorente e prospero grazie al coraggio di Re Artù (Sean Connery appunto) e ai prodi Cavalieri della Tavola Rotonda. Tra di essi, tuttavia, c’è il crudele Malagant (Ben Cross) che è accecato dalla brama di potere e vuole deporre Artù per conquistare il trono.

Il Nome della Rosa

sean connery

Film culto del 1986 diretto da Jean-Jacques Annaud, tratto dall’omonimo romanzo di Umberto Eco del 1980. Il benedettino Adso da Melk ormai vecchio racconta le vicende di cui fu testimone nel novembre del 1327 in un grande monastero benedettino del Nord Italia dove giunse come segretario del dotto francescano Guglielmo da Baskerville (Sean Connery), incaricato di una delicata missione diplomatica. Un film che è diventato più di recente una serie tv Rai in cui John Turturro ha dovuto raccogliere la pesante eredità di Connery.

Caccia a Ottobre Rosso

sean connery

Di nuovo la Russia per Connery. The Hunt for Red October del 1990 diretto da John McTiernan, è tratto dal romanzo La grande fuga dell’Ottobre Rosso di Tom Clancy, vagamente ispirato alla storia vera dell’ammutinamento della Storoževoj del novembre 1975. Prodotto appena dopo la caduta del Muro di Berlino, fu la prima pellicola a portare sul grande schermo il personaggio di Jack Ryan (ne avevamo parlato anche qui) ora diventata una serie per Amazon con John Krasinski. Il capitano sovietico Marko Ramius (Sean Connery) è pronto a disertare e a consegnare il suo sottomarino nucleare, l’Ottobre Rosso appunto, nelle mani degli americani. Tra questi ultimi, il compito di portare a termine la missione va all’analista -agente improvvisato- Jack Ryan (un’allora emergente Alec Baldwin).

Indiana Jones e l’Ultima Crociata

sean connery

Chiudiamo col ruolo altrettanto iconico con cui è maggiormente ricordato Sir Sean Connery, ovvero il “papà di Indy” Harrison Ford. Indiana Jones and the Last Crusade chiudeva l’allora trilogia dedicata a Indiana Jones, sempre diretto da Steven Spielberg nel 1989. Una pellicola che rivelava alcuni aneddoti sull’iconico personaggio interpretato da Ford proprio grazie a quello di Connery, Henry Jones Senior. Un’accoppiata esplosiva quella fra i due, uno dei meriti del successo del film.

Tutto inizia nello Utah, 1912. Indiana Jones, giovane scout, cerca di impedire che la croce d’oro di Coronado cada in mano di alcuni trafficanti di reperti. La strappa dalle mani dei criminali con lo scopo di consegnarla alle autorità affinché possa stare in un museo, e dopo un duro inseguimento, giunge a casa. Il padre è però troppo preso dai suoi appunti per ascoltarlo, e il giovane è costretto a rendere la croce ai trafficanti poiché, come si viene a scoprire, lo sceriffo, sopraggiunto a casa sua, è dalla loro parte, e li riconoscerà quali “legittimi proprietari” del manufatto.

Nel 1938, ventisei anni dopo, sulla costa portoghese un ormai adulto Indiana Jones lotta nuovamente per la croce, ma questa volta riesce a recuperarla, portarla al college dove insegna e mostrarla all’amico Marcus Brody. Jones viene contattato dal miliardario Walter Donovan affinché lo aiuti nella ricerca del Santo Graal, il calice usato da Gesù Cristo nell’Ultima Cena e nel quale fu raccolto il sangue del Redentore. Le ricerche del mitico reperto, giunte a buon punto in seguito alla scoperta di un’indicazione su una tavola di pietra spezzata, erano state poi interrotte dalla misteriosa sparizione di uno degli archeologi impegnati: proprio Henry Jones Sr., padre di Indiana.

Acquistate la James Bond Complete Collection in blu-ray!!

Articoli Correlati

Nato dalla mente di Kieron Gillen, AXE – Judgment Day è l’ultimo crossover evento Marvel che coinvolge principalmente...

30/01/2023 •

19:00

Tra le uscite manga Star Comics del 1 febbraio 2023 si segnalano Yuko, una raccolta di 12 storie brevi scritte e disegnate da...

30/01/2023 •

17:30

Chainsaw Man è, e lo sarà per tutta la sua serializzazione, uno dei manga Shonen più letti, seguiti e amati da tutti gli...

30/01/2023 •

15:00