Settembre 2020 su Amazon Prime Video è il mese-nostalgia per eccellenza, dato che arrivano in catalogo sul servizio streaming vari cult televisivi più o meno noti (Lost, Lupin III, The Americans – qui trovate la lista completa) e tra questi figura anche la serie completa (sette stagioni) di Buffy l’Ammazzavampiri.

Titolo originale Buffy the Vampire Slayer, è la serie creata da Joss Whedon con protagonista Sarah Michelle Gellar che è entrata di diritto negli anni fra i cult della televisione e fra le serie che hanno influenzato ciò che è venuto dopo, soprattutto sia dal punto di vista dell’eroina protagonista (non più damigella in difficoltà) sia del genere horror-vampiresco.

Gellar interpreta la Buffy Summers del titolo, una studentessa adolescente di Los Angeles che scopre di essere una cacciatrice di vampiri, demoni e forze del male, assistita da uno strambo gruppo di amici (Willow, interpretata da Alyson Hannigan e Xander, interpretato da Nicholas Brendon) e da un “mentore” (il Sig. Giles, interpretato da Anthony Head) che la prende sotto la sua ala.

Per l’occasione, andiamo a spulciare 10 curiosità su Buffy l’Ammazzavampiri che forse non sapevate.

10Cara, vecchia WB

telegram_promo_mangaforever_3

Buffy l’Ammazzavampiri è composta da sette stagioni e 144 episodi andati in onda fra il 1997 e il 2003. Le prime cinque stagioni andarono in onda sulla The WB, la rete delle serie dell’adolescenza di molti come Dawson’s Creek, Streghe, Roswell, Felicity, e molte altre. La rete però, a causa dell’abbassamento degli ascolti, cancellò la serie, facendola passare alla UPN che ordinò una sesta e settima stagione. Curiosamente, qualche anno dopo la conclusione di Buffy, nel 2006, la The WB e la UPN chiuderanno, fondendosi nella nuova rete “giovane” che tutt’oggi conosciamo come The CW.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui