Gli esseri umani hanno provato a stabilire delle colonie su Marte, con scarsi risultati. Così, a 100 anni da oggi, sul Pianeta Rosso sono rimasti unicamente i cloni dei vecchi coloni, i quali dovranno cercare di sopravvivere non soltanto alle sfide ambientali che riserverà loro un pianeta ostico come Marte, ma anche a tutta una serie di minacce legate alla presenza sul Pianeta di altri cloni e di nemici dall’origine sconosciuta…

ISTINTO DI SOPRAVVIVENZA

Memories of Mars è un videogioco open world di genere survival e sandbox ad ambientazione fantascientifica in prima persona graficamente davvero molto curato che vi permetterà di esplorare in maniera assolutamente libera una superficie di circa 16 Km. quadrati. Per potervi orientare agevolmente potrete utilizzare sia una bussola posta nella parte superiore centrale dello schermo che una mappa più ampia.

In questo ambiente di gioco così vasto troverete anche ben oltre 120 punti di interesse differenti, come ad esempio impianti industriali, città abbandonate e miniere, e potrete anche scoprire come è stata ricostruita in game la conformazione fisica del territorio del Pianeta Rosso, con i suoi crateri, canyon e vaste pianure.

Obiettivo dei giocatori sarà scoprire quali siano gli eventi accaduti su Marte che hanno spinto il genere umano ad abbandonare per sempre il progetto di potersi stabilire lì e trovare una eventuale via di fugo da questo pianeta così arido e inospitale.

Trattandosi, oltre che di un survival, anche di un videogioco di tipo sandbox, avrete a vostra disposizione tutta una serie di strumenti, a partire dalla stampante 3D portatile, grazie ai quali costruire oggetti da portare con voi all’interno dell’inventario e anche strutture decisamente più grandi come la vostra base.

Memories of Mars può essere giocato unicamente in modalità di gioco in multiplayer online fino a 64 giocatori (avrete modo di scegliere in quale server giocare da un menu iniziale apposito) grazie alla quale potrete scegliere se collaborare con gli altri sfortunati cloni o combattere contro di loro per riuscire a mettere le mani sulle preziosissime risorse disponibili sul suolo marziano.

I menu sono molto ricchi, ma questo rende anche la loro consultazione non proprio immediata, e poiché la scelta di oggetti da costruire è molto alta potrete anche inserire nell’apposito campo di ricerca direttamente il nome dell’oggetto che vi interessa, oppure selezionarlo dall’apposito elenco, sempre tenendo a mente che, naturalmente, per poter creare un oggetto è necessario essere in possesso di tutte le risorse necessarie; ad aiutarvi in questo, la selezione degli oggetti craftabili è resa più semplice visivamente dal fatto che ciò che non si può costruire è oscurato.

Nel gioco sarà anche possibile modificare i propri parametri nella schermata “Skilltree”, scegliendo fra diverse opzioni che, ad esempio, migliorano la difesa, ma tenete sempre d’occhio anche l’eventuale aumento di peso trasportato derivante dalle modifiche che deciderete di apportare al vostro equipaggiamento!

Memories of Mars prevede un sistema di missioni che dovrete affrontare e che fanno parte della sezione denominata “Protocolli di Emergenza”: oltre a cercare di portare a termine i compiti che vi saranno assegnati, avrete anche modo di affrontare i nemici, rappresentati sia dai PNG che da altri giocatori tramite il sistema di multiplayer online, che di scoprire sempre maggiori informazioni che riguardano gli avvenimenti che hanno sancito il definitivo abbandono del progetto di colonizzazione della superficie marziana da parte degli esseri umani.

Un altro dettaglio da tenere bene a mente è una componente che avvicina Memories of Mars ai Soulslike: ogni volta che morirete perderete tutto ciò che era contenuto all’interno del vostro inventario, ma potrete sempre recuperare il tutto recandovi nel luogo della vostra morte; tuttavia, questa impresa potrebbe essere più difficile di quanto non possa sembrare, poiché sulla mappa di gioco non sarà mostrato alcun indicatore, per cui dovrete recarvi sul posto basandovi unicamente sul vostro senso dell’orientamento.

CONCLUSIONI

Memories of Mars è un survival che può risultare ostico per via del fatto che non vengono date ai giocatori informazioni specifiche su dove e come reperire alcuni materiali essenziali per la sopravvivenza e per la complessa consultazione dei menu. Visivamente appagante, il titolo è consigliabile agli amanti del genere survival e delle sfide.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST