La avventure tra le nevi di Tex sono sempre da considerarsi tra le storie più gustose e ricche di azione. La Sergio Bonelli Editore ha deciso di riproporre in un’edizione cartonata una storia già comparsa in un Maxi Tex: stiamo parlando di Nei Territori del Nordovest.

La storia è ambientata in Alaska, qualche tempo prima che si scatenasse la caccia all’oro. In un villaggio della zona Tex e Kit, assistiti da Gross Jean, dovranno ricercare lo scomparso Jim Brandon e supportare la giovane Dawn, seguendo le tracce di Golden Eye, una sorta di leggenda vivente, la quale ha seminato odio e sangue. Tra tradimenti, vecchi eventi che ritornano a galla, conflitti all’interno del villaggio, e fughe tra le foreste dell’Alaska, i colpi di scena e l’azione non mancheranno.

Mauro Boselli ha elaborato una trama capace di offrire molto mistero e suspense. Lo sceneggiatore capace di maneggiare al meglio questi elementi è Pasquale Ruju. Ed in effetti il tocco di Boselli è diverso: piuttosto che esaltare le atmosfere, tende a mettere in rilievo gli elementi drammatici, che fanno svettare i protagonisti della storia. Quindi più che il mistero Nei Territori del Nordovest ad essere messi al centro sono le singole storie dei personaggi ed il dramma delle loro vicende personali.

Su tutti svetta la giovane Dawn, una ragazza che ha molti punti del suo passato rimasti in sospeso, e che dovrà dividersi tra la fiducia del suo gruppo, e l’amicizia con Tex. Dawn infatti diventerà il fulcro della storia e l’elemento che si pone al centro tra Aquila della Notte e gli abitanti della zona. In particolare, gli indiani con i quali Dawn si è sempre schierata, ed il suo ex ragazzo Jericho, la considereranno una traditrice, mentre la ragazza scoprirà che alcune persone alle quali ha dato fiducia non sono esattamente coloro che si aspettava.

Tex, Mangaforever

Tex, Mangaforever

Tex, Mangaforever

 

Ai disegni c’è Alfonso Font, il quale con il suo tratto spigoloso e che richiama la migliore tradizione fumettistica europea (in particolare quella franco-belga), riesce a caricare la storia delle giuste atmosfere.

In tempi di caldo estivo e di giornate al mare leggere una storia come Nei Territori del Nordovest crea quella giusta e piacevole evasione al lettore. Le foreste innevate dell’Alaska sono rappresentate in maniera suggestiva da Font, e caricate di una buona drammaticità dai testi da Mauro Boselli. Questo volume di pregio in cartonato, non fa altro che dare la giusta collocazione ad una storia ben fatta e di ampio respiro.

Il volume è anche arricchito da un’interessante introduzione dello stesso Mauro Boselli, intitolata “Nel Gelido Nord”, nella quale il curatore e sceneggiatore di Tex racconta un pezzo di epopea western. Le vicende dell’Alaska, territorio ostile, acquistato dagli Stati Uniti sottraendolo alla Russia, nell’epoca della corsa all’oro si trasformò in un clamoroso affare.

Nei Territori del Nordovest è ambientato prima del boom dei cacciatori dell’oro, e vede protagonista un’Alaska che non aveva ancora molto da offrire, e da chiedere. Tutto ciò esalta quello spirito selvaggio ed un certo misticismo capaci di caricare l’atmosfera della storia.

Insomma, Nei Territori del Nordovest è un volume di pregio che ripropone un’ottima storia della produzione editoriale texiana, e che, allo stesso tempo, permetterà ai lettori, in queste calde giornate estive di portare la mente in zone lontane e fredde, al fianco di Tex, ed a caccia di misteriosi demoni della montagna.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui