Marvel’s Cloak and Dagger – 2×05-06 | Recensione

Pubblicato il 9 Maggio 2019 alle 17:00

Episodi da universo alternativo per entrare nella mente dei due protagonisti.

Titolo: Marvel’s Cloak and Dagger

Genere: young adult, drammatico, fumettistico

Creatore: Joe Pokaski

Cast: Olivia Holt, Aubrey Joseph, Andrea Roth, Gloria Reuben, Miles Mussenden, Carl Lundstedt, Emma Lahana, Jaime Zevallos, J. D. Evermore

Distribuzione: Freeform | Amazon Prime Video Italia

Episodi: 10

Durata: 45-50 min. ca.

Messa in onda USA: 4 aprile 2019

Messa in onda Italia: 5 aprile 2019

Federico Vascotto
Federico Vascotto
2019-05-09T17:00:56+00:00
Federico Vascotto

Episodi da universo alternativo per entrare nella mente dei due protagonisti. Titolo: Marvel’s Cloak and Dagger Genere: young adult, drammatico, fumettistico Creatore: Joe Pokaski Cast: Olivia Holt, Aubrey Joseph, Andrea Roth, Gloria Reuben, Miles Mussenden, Carl Lundstedt, Emma Lahana, Jaime Zevallos, J. D. Evermore Distribuzione: Freeform | Amazon Prime Video Italia Episodi: 10 Durata: 45-50 min. ca. Messa in onda USA: 4 aprile 2019 Messa in onda Italia: 5 aprile 2019

Cloak and Dagger, la serie Marvel young adult di Freeform, in onda in Italia in contemporanea Usa su Amazon Prime Video, si prende un momento negli episodi 5 e 6, sfruttando l’espediente dell’universo alternativo, senza dimenticare qualche rivelazione importante.

Ci prendiamo così una pausa da Brigid O’Reilly (Emma Lahana) per tornare ai protagonisti del titolo, Tyrone (Aubrey Joseph) e Tandy (Olivia Holt), soprattutto quest’ultima. Due episodi strutturati come se fossero due parti di una terza che ha ancora da venire e che vede nel mezzo uno snodo centrale: Tandy viene rapita da chi sta dietro la scomparsa di tutte quelle ragazze, che scopriamo essere proprio Lia (Dilshad Vadsaria), a capo del gruppo di sostegno a cui partecipano lei e la madre, e l’ex compagno Andre (Brooklyn McLinn), che è proprio colui che le si era presentato come leader nella ricerca delle ragazze scomparse. Il personaggio di quest’ultimo è basato su D’Spayre, un demone che si nutre di paura nei fumetti Marvel. Nella serie tv, come visto negli scorsi episodi quando Tandy e Brigid si trovavano “dentro” Tyrone, colleziona elementi che rappresentano ricordi e fantasie delle sue vittime, catalogandoli come un serial killer soprannaturale attraverso vinili da riascoltare quando vuole. Bisogna ancora scoprire se c’è qualcun altro dietro i rapimenti, e quindi sopra Lia e Andre nella catena di comando, che potrebbe portare ad altre sconcertanti rivelazioni.

Questa momentanea pausa dall’azione effettiva – tutto si svolge nella realtà alternativa e all’interno dell’ambulanza dove Tandy è legata – utilizza l’espediente di molti teen drama e simili per mostrare il what if? come avrebbe potuto essere la vita dei due super-protagonisti se le cose fossero andate diversamente quella notte che acquisirono i poteri. Cloak and Dagger però fa di più: mostra vari “universi paralleli”, dal più idilliaco con Tandy e Tyrone realizzati senza aver perso nessuno della propria famiglia, man mano che poi si insinua il seme del dolore che il padre ha provocato a Tandy, e che lei deve ancora metabolizzare nonostante ciò che afferma.

Nel frattempo anche Tyrone ha la sua gatta da pelare, dato che Connors (J.D. Evermore) è di nuovo libero ma sembra pentito e pronto a costituirsi (l’unico modo per rendere Ty davvero libero). Sarà vero? Lo porterà davanti a sua madre (una sempre più agguerrita Gloria Reuben) per decidere.

Tutta la parte dedicata a Tandy è sì funzionale ma anche un po’ troppo ridondante, dato che già nella seconda metà della prima stagione avevamo avuto del tempo per scoprire le colpe di suo padre e anche ritornarci su. Averle fatte durare un intero episodio – anzi due, forse tre, lo scopriremo col prossimo – sembra quasi voler riempire qualche episodio filler in attesa della resa dei conti. La bravura di sceneggiatori e regia sta però nell’aver interconnesso più realtà alternative in cui Tandy sarebbe stata felice, facendo così tornare quasi tutti i personaggi – addirittura l’ex di Tandy, Liam (Carl Lundstedt), così come Ty e Tandy bambini. I raccordi fra le varie realtà sono interessanti, così come interessante è l’escalation di inevitabile venir fuori della verità che Tandy si porta dentro da quando ha scoperto del padre. Quale sarà l’epilogo di tutto ciò?

In Breve

Giudizio Globale

6.5

6.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Kaiju No. 8 è un altro dei manga popolari che sta per ricevere un adattamento anime, annunciato pochi giorni fa dalla stessa...

09/08/2022 •

16:10

Panini ha pubblicato di recente il volume Sorelle Guerriere, che raccoglie la seconda (e ad oggi ultima) miniserie realizzata...

09/08/2022 •

14:00

Yu-Gi-Oh! è una delle serie più famose è amate dagli appassionati soprattutto per via dei deck creati dalla mente geniale del...

09/08/2022 •

12:00