My Hero Academia 3×20 – Salva la Terra con amore | Recensione

Ecco il ventesimo episodio della terza stagione di My Hero Academia, un episodio speciale, intitolato “Salva la Terra con amore”.

Perché questo episodio è considerato speciale? Perché dovrebbe essere una sorta di prologo a ciò che vedremo nel film My Hero Academia: Two Heroes. In realtà, a parte la presenza di un personaggio e la parte iniziale e finale della puntata, il contenuto dell’episodio è ben lontano dall’essere collegato al film. Lo possiamo definire meglio come un piccolo ponte tra il film e la serie animata forzatamente inserito, il risultato, infatti, è decisamente scarso.

  • L’indagine dell’amore

L’episodio si apre con un siparietto comico fra Midoriya e All Might per staccare dal presente e catapultarci in un periodo precedente, esattamente a fine Luglio, poco prima del ritiro fra i boschi. In televisione vediamo uno speciale dedicato a quello che era l’Hero Number One ma in una versione decisamente più giovane. Insieme a lui ci viene presentato anche David Shield, un nuovo personaggio introdotto per il film, che ricopre il ruolo di giovane compagno di All Might.

L’episodio successivamente, però, si concentra nel raccontare l’allenamento dei giovani studenti, staccandosi totalmente dai fatti del film. Vediamo infatti dei corsi estivi speciali a cui si può partecipare in piccoli gruppi. In questo caso troviamo i soliti protagonisti: Midoriya, Bakugo, Todoroki, Iida, Uraraka e Tsuyu. L’allenamento consiste nella simulazione di una cattura di criminali ma non solo, dovranno anche capire chi effettivamente è un criminale o no, scoprire dei complici sotto copertura e capire come muoversi per agire al meglio. A interpretare la parte del criminale sarà nientemeno che All Might con i professori Midnight, Cementos e Present Mic che interpreteranno il ruolo di ostaggi/possibili complici.

Comincia l’esercitazione e, dopo diversi tentativi di capire come agire, Bakugo si stufa e interviene frontalmente con le sue esplosioni alla massima potenza. Intervengono anche i compagni per cercare di mettere in salvo gli ostaggi ma quando arrivano nei pressi del criminale, lo trovano pugnalato a terra. L’esercitazione inizia solo ora.

Ragionando, arrivano alla conclusione che il colpevole deve per forza trattarsi di uno dei tre ostaggi. Seguono diversi interrogatori e accertamenti. L’ipotesi più accreditata è quella della lite fra complici. Ma Midoriya fa notare che il fatto che il criminale si sia chiuso dentro la gioielleria non ha alcun senso perché poteva benissimo scappare subito. Scoprono anche che è stata Midnight a chiamare la polizia essendo l’unica ad essere entrata dopo il criminale, ma perché si è fatta catturare dopo? Probabilmente conosceva il criminale e avrebbe voluto convincerlo a costituirsi. L’unica cosa che non torna è il movente dell’omicidio, infatti Midnight non aveva alcun motivo di ucciderlo.  Ma Midoriya ha una risposta anche per questo: si tratta di suicidio. Il criminale, avendo capito le buone intenzioni di Midnight, ha deciso di uccidersi per non far emergere il legame che aveva con quest’ultima.

Aizawa si complimenta con Midoriya ma sottolinea anche che hanno fatto un errore madornale. Si girano verso All Might, ma non è più a terra: sta fuggendo a gambe levate con la refurtiva. Sembra che il criminale avesse solo finto di morire, infatti, quando Tsuyu aveva controllato le sue condizioni, quest’ultimo aveva starnutito ma gli studenti avevano trascurato questo elemento perché pensavano che facesse parte del copione della messa in scena.

Alla fine dell’episodio All Might apre la mail inviata da una certa Melissa che altri non è che la figlia del suo vecchio amico David Shield. Quest’ultima invita All Might all’expo che si terrà ad I Island e l’eroe si porterà dietro anche il pupillo Midoriya.

Come abbiamo visto le parti collegate al film sono solo i minuti iniziali e quelli finali, con la comparsata di Melissa Shield, personaggio importante del film. Lo scarso risultato dello Speciale è da ricondursi al contenuto centrale che è privo di qualsiasi utilità al fine della serie in sé, del film, dello sviluppo dei personaggi o del ripescaggio di un qualche momento interessante. Gli studenti sono inseriti palesemente perché fra i più amati visto che nell’economia della puntata sarebbe potuto esserci chiunque altro che sarebbe stata la stessa cosa. Poco credibili anche le brillanti deduzioni investigative che hanno portato Midoriya, da solo, a risolvere l’indagine. Aggiungendo un nonsense finale quando il criminale fugge perché aveva solo finto di uccidersi. Per non parlare del perché nessuno degli ostaggi avrebbe potuto vedere il criminale pugnalarsi da solo. E’ un episodio inserito forzatamente, in uno stile che cerca di assomigliare all’ingenuità buona di My Hero Academia ma che diviene stupido in diverse soluzioni. Un occasione decisamente sprecata per ampliare l’universo dei nostri eroi.

  • Anticipazioni

L’episodio numero 21, intitolato “C0sa state facendo?” verrà messo in onda dalle 18.00 di Sabato 1 Settembre sulla piattaforma di streaming legale e gratuito VVVVID.it.

“Cosa scegliere tra il contrattacco e il soccorso? Ecco la prossima fase dell’esame per la licenza provvisoria da Hero Professionista! L’esame per la licenza provvisoria da Hero Professionista si intensifica sempre di più con la seconda  fase della scrematura. Gang Orca, l’Eroe Professionista al 10° posto in classifica, assume il ruolo da villain e la posta in gioco diventa sempre più rilevante! Yoarashi e Todoroki si scontrano con Gang Orca. Tuttavia, Yoarashi, che prova un risentimento verso Todoroki sin dall’esame di ingresso al Liceo Yueei, comincia a discuterci ma il posto e il momento sono completamente inappropriati!”


Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Loading...