Tex n° 615: Corsa verso l’abisso: recensione

Pubblicato il 16 Gennaio 2012 alle 11:38

Col primo albo dell’anno nuovo giunge a compimento l’avventura di Tex e Kit arbitri della contesa tra due compagnie ferroviarie rivali. Boselli e Leomacs confermano le aspettative e realizzano un ottimo lavoro.

Tex n. 615

Corsa verso l’abisso

Autori: Mauro Boselli (testo), Leomacs (disegni).
Casa editrice: Sergio Bonelli Editore.
Provenienza: Italia.
Prezzo: 2,70 Euro.
Data di pubblicazione: 2012 (Gennaio)

Bella e crudele la fine dell’ultima avventura di Tex, cominciata nell’albo 613 e finita solo col primo numero dell’anno appena iniziato, “Corsa verso l’abisso”. Che i presupposti per una storia sopra la media ci fossero tutti, era ben chiaro da tempo: del resto il binomio Boselli-Leomacs è marchio di garanzia, e ancora una volta non ha tradito le attese, dando vita ad una storia intricata e di ampio respiro, capace di passare con disinvoltura dalle lande disabitate del Messico agli uffici della dirigenza di una compagnia ferroviaria, la ATSF, da città e ranch fantasmi a suggestivi quanto pericolosi canyon e gole.

Tex Willer e Kit Carson sembrano non poter mai concedersi giorni di relax, e così, mentre erano diretti a casa, vengono coinvolti loro malgrado in una guerra privata tra due compagnie ferroviarie. Ma nulla è come sembra: tra uomini di legge che si rivelano spietati criminali, vedove sole che hanno personalità e carattere da vendere, malviventi che combattono dalla parte giusta, quella in cui sono finiti i due pard è davvero una polveriera pronta ad esplodere.

Sullo sfondo, i binari e le locomotive, motori fondamentali del progresso e dello sviluppo degli Stati Uniti, avvenuto, com’è facile intuire, attraverso mezzi e strumenti non sempre limpidi e onesti. E così nuove vie di comunicazione significano guai per la povera gente che ha la sola colpa di abitare lungo il percorso della strada ferrata. Di qui intimidazioni, minacce, morte, tanto più crudeli e insensate in quanto perpetrate da uomini di legge.

Ci vorranno allora due altri uomini di legge, atipici e disposti ad ascoltar anche le ragioni di chi sta nel torto, per risolvere la situazione e riportare giustizia. Il lieto fine, però, stavolta non c’è: il treno in corsa verso l’abisso precipita, portando con sé buoni e meno buoni, amici e nemici. Ma il punto finale alla vicenda non sarà l’incidente ferroviario: dopo aver combattuto contro gli stessi nemici, Tex e il killer Mondego devono sfidarsi, perché il primo, pur nutrendo simpatie verso il secondo, sa bene che deve assicurarlo al tribunale. Di qui la sfida: morte o libertà. L’epilogo più appropriato per una storia appassionante e disegnata magistralmente. Primi piani, tensione, colpi di pistola e fumo, prima dell’immancabile vittoria del ranger in camicia gialla. Ancora una volta Tex ha fatto un buon lavoro. Boselli e Leomacs non gli sono stati da meno.

Voto: 8

Articoli Correlati

One Piece è tra i manga Shonen più popolari in tutto il mondo e il numero di vendite del manga raggiunto lo conferma...

03/08/2022 •

20:00

Chainsaw Man ha fatto il suo ritorno all’inizio di quest’estate e, come previsto, Tatsuki Fujimoto sta procedendo in...

03/08/2022 •

18:00

Yu-Gi-Oh! è tra le serie più popolari a livello mondiale grazie alle carte TCG che consente a tutti gli appassionati in tutto...

03/08/2022 •

16:00