01. Siren

 

Il primo videogioco di questa serie è meglio conosciuto qui da noi in Occidente con il nome di Forbidden Siren. Come già accennato nella sezione dedicata a Silent Hill, il creatore di questa avventura è sempre Keiichiro Toyama. Siren fu distribuito da Sony Computer Entertainment per PlayStation 2 nel 2003. Dal 2016, questo titolo è disponibile anche per PlayStation 4, e ha una grafica migliorata e un supporto per i trofei.

Siren è ambientato nel villaggio giapponese di Hanuda. Un giorno, in seguito all’interruzione di un rituale religioso, la conformazione del villaggio cambia, e compare una sorta di mare rosso. La parola “Siren” del titolo si riferisce al richiamo di una divinità che ha lo scopo di far immergere gli abitanti del villaggio in queste acque rosse, per poterli trasformare in una sorta di zombie da controllare, gli Shibito.

Questa storia viene raccontata attraverso i punti di vista di ben 10 personaggi giocabili diversi e si svolge nell’arco di soli 3 giorni. Una delle caratteristiche di questo gioco è la suddivisione dello stesso in vari capitoli, ognuno dei quali, per poter essere superato, richiederà la risoluzione di un obiettivo principale.

Non solo, ma le azioni di ogni personaggio sono collegate a quelle degli altri attraverso un meccanismo di tipo effetto farfalla: quello che farà un personaggio o gli oggetti che troverà in giro per il villaggio di Hanuda potranno infatti determinare alcune azioni dei compagni di sventure. Inoltre, i personaggi sono in qualche modo connessi fra loro, per cui sarà possibile vedere e sentire ciò che vede e sente un amico nelle vicinanze:

Forbidden Siren è un titolo con una storia molto avvincente e un gameplay sui generis, e che ha avuto un seguito, Forbidden Siren 2. Inoltre, nel 2008 è stato pubblicato per PlayStation 3 anche un reboot del titolo originale, ovvero Siren: Blood Curse:

Per chi è consigliato? La saga di Siren è perfetta per chi ama essere terrorizzato dai survival horror e cerca un gameplay un po’ differente da quello più classico.