Senza JSA ma con una nuova testata tutta per sé viene rebootato Mister Terrific, il terzo uomo più intelligente del mondo, e Eric Wallace sembra avere le idee chiare su quale direzione dare al personaggio.

Mr. Terrific n. 1

Autori: Eric Wallace (Testi); Gianluca Gugliotta (Disegni); Wayne Faucher (chine); Mike Atiyeh (Colori); J. G. Jones e Lovern Kindzierski (copertina).
Casa editrice: DC Comics
Provenienza: USA
Prezzo: $ 2,99

Mister Terrific è un albo denso, forse il più denso dei #1 letti finora. Ed forse il primo reboot di un personaggi che mi ha quasi del tutto convinto merito anche dell’approccio vecchia scuola di Eric Wallace che dopo una prima introduzione al personaggio e al suo nuovo look ci narra le sue origini pressoché identiche a quelle del “vecchio” Mr.Terrific: Michael Holt è sempre il terzo uomo più intelligente al mondo ed è diventato un supereroe dopo la morte della moglie e del figlio che Wallace utlizza come fattore decisivo nella scelta di Michael di “cambiare il mondo” facendolo apparire “vivo e vegeto” al protagonista dopo un esperimento quantico mal riuscito.

Il vero plot inizia ora e l’autore gioca sapientemente con due aspetti del personaggio da un lato l’intelligenza, l’abilità del villain qui introdotto è proprio quella di accrescere l’intelligenza delle persone piegandole così per i propri scopi, e dall’altro con la scienza fra rifugio nella nona dimensione e avveniristici laboratori è chiaro che i poteri di Michael non so altro che la scienza e le sue applicazioni.

Per quanto concerne il personaggio Mister Terrific, che nel frattempo si è trasferito a Los Angeles, è diverso dal pacato membro della JSA, qui è un Robert Downey Jr. in Iron Man ma dalla intelligenza deduttiva di un Batman se vogliamo…questa virata potrebbe certamente non piacere così come il cliffhanger un po’ troppo veloce ed improvviso ma come spesso accade qui si tratta di questione di gusti personali.

Dicevo che Mister Terrific è un numero denso non solo per il nuovo status del personaggio ma anche perché compaiono fra gli altri Karen Starr e Jakeem Williams a.k.a Jakeem Thunder…e chissà che l’autore non ci regali qualche sorpresa.

Alle matite troviamo il nostro Gianluca Gugliotta con le sue linee sinuose e le anatomie plastiche, buona la costruzione delle tavole mai troppo convenzionale e ottime le inquadrature che si lasciano spesso andare a prospettive non lineari ma efficaci…trovo azzeccata la scelta del disegnatore, che spero rimanga sulla testata, il cui stile personale spezza la monotonia che un albo molto “scientifico” potrebbe avere se lo disegnasse qualcuno dal tratto troppo dettagliato.

Come #1 Mister Terrific è fruibile da tutti, scritto solidamente, ironico e divertente, disegnato con personalità perché allora non dargli una chance e vedere come si evolverà?

VOTO: 6

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui