Publisher Weekly, storico settimanale letterario statunitense, ha chiesto ad autorevoli critici (della redazione e ospiti) di votare il fumetto migliore dell’anno. Nella top 3 due titoli usciti anche in Italia.

Tornano le classifiche che raccontano il meglio del 2014 a fumetti: è la volta oggi di quella proposta da Publisher Weekly, settimanale che dal 1940 informa gli Stati Uniti sulle novità letterarie e gli avvenimenti del mondo editoriale.

publishers-weekly-logo

I selezionatissimi critici che con il loro voto hanno determinato la classifica hanno definito, secondo i redattori di PW, questi anni come “un’età dell’oro per i graphic novel”; molti titoli (sulla cui classificazione come ‘graphic novel’ si potrebbe discutere, ma ci asterremo) hanno avuto almeno una menzione, dalla Ms. Marvel di G. Willow Wilson & Adrian Alphona (tre voti) il sempre in lista Saga di Vaughan & Staples (due). Vediamo i tre che sono stati giudicati come i migliori di questo lungo 2014:

3° POSTO PARIMERITO, 5 VOTI: DOLCI TENEBRE (VEHLMANN, KERASCOËT)

dolci tenebre

Lo stile di Dolci Tenebre libro è stato presentato da PW come un “Signore delle Mosche ridisegnato da Disney”. Questa storia di fate con un cuore oscuro scritta da Fabien Vehlmann e illustrata ingannevolmente dal tratto cartoonesco di Kerascoët è stata pubblicata in Italia da Bao.

I critici del settimanale americano lo hanno definito così:

Una vitale e disturbante storia a fumetti che prende i racconti di fate, li sventra e li rivolta permettendo alle frattaglie di colare su tutto, lettore compreso.

Raggiunge qualcosa che giace in profondità nella psiche umana.

Titolo originale: Jolies Ténèbres (Dupuis, 2009, arrivato quest’anno sia nel nostro paese che negli USA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui