Marvel Collection Dr. Strange – Recensione Panini Comics

Pubblicato il 11 Settembre 2013 alle 15:00

Panini Comics propone una delle opere più importanti del fumetto americano: la leggendaria run del Maestro delle Arti Mistiche, Dr. Strange, illustrata dal mitico Steve Ditko! Non perdete uno dei più grandi esempi di grafica pop e psichedelica di tutti i tempi!

MARVEL COLLECTION 25 dr strange 1Marvel Collection – Dr. Strange nn. 1-4

Autori: Stan Lee, Steve Ditko, Roy Thomas, Dennis O’Neill, Raymond Marais, Jim Lawrence (testi), Steve Ditko, Bill Everett, Marie Severin, Dan Adkins, George Tuska (disegni)

Casa Editrice: Panini Comics

Genere: Supereroi

Provenienza: USA

Prezzo: € 6,00, 17 x 26, pp. 144, col.

Data di pubblicazione: 2013

aggiungi al carrello


Il 2013 è stato un anno decisamente positivo per gli amanti del materiale americano classico.

Bao Publishing ha pubblicato lo stupendo Il Meglio di Simon e Kirby, dedicato ai mitici creatori di Capitan America; RW-Lion ha riproposto la story-line fondamentale del Flash dei due mondi illustrata dall’amatissimo Carmine Infantino. E Panini Comics, oltre a stampare regolarmente opere vintage nelle linee editoriali 100% Marvel Gold e Marvel Masterworks, ci delizia con la collana Marvel Collection, imperniata su storiche sequenze dei principali serial della Casa delle Idee. Ma i quattro albi oggetto di questa recensione sono un discorso a parte e sarebbe un delitto ignorarli. Qualunque fan del fumetto a stelle e strisce, infatti, non può permettersi di non avere nella propria libreria le storie del Maestro delle Arti Mistiche, il Dr. Strange, disegnate dal leggendario Steve Ditko.

strange 1

Strange esordì nel n. 110 di Strange Tales del 1963. La rivista aveva un’impostazione antologica e presentava storie auto-conclusive di genere fantascientifico, horror e fantasy e dopo avrebbe ospitato pure le avventure della Torcia Umana prima e di Nick Fury poi. Molte di queste storie furono disegnate da Ditko che negli anni precedenti aveva ottenuto riscontro con fumetti del brivido pubblicati da diverse case editrici.

Il vulcanico Stan Lee, già galvanizzato dal successo dei Fantastici Quattro, dell’Uomo Ragno e degli altri eroi Marvel, ideò un personaggio che combatteva sì il crimine ma era legato all’occulto e alla magia nera. O almeno è questa la versione ufficiale perché non si sa ancora a chi attribuire con certezza la paternità del mago e anche Ditko la rivendica. È probabile che Strange sia stato il frutto dell’unione di due immaginazioni, quelle di Lee e di Ditko, appunto, e in fondo non è essenziale conoscere la verità al riguardo.

Il Dr. Strange si differenziava dagli altri personaggi Marvel. Agiva in contesti immaginifici e visionari ed era meno realistico dell’Uomo Ragno, altro importante eroe disegnato da Ditko, e in principio mancavano le caratteristiche tipiche delle testate Marvel, contrassegnate dalla formula ‘supereroi con superproblemi’.

Lee, coadiuvato ai testi da Ditko, all’inizio scrisse storie brevi e auto-conclusive senza narrare le origini di Strange, cosa che avverrà solo in seguito. Nel primo albo di Marvel Collection che include i nn. 110-128 di Strange Tales, il buon dottore è poco più che abbozzato e le trame risentono dell’influenza dei classici fumetti horror e il lato ‘privato’ e quotidiano di Strange è assente. Appaiono però l’Antico, mistico mentore di Strange, e il terribile Mordo che diverrà uno dei più agguerriti nemici del Mago.

Io sono Spider-Man Spider-Man. Season one La morte di Jean Dewolff. Spider-Man

Articoli Correlati

Devilman – Il Capitolo della Nascita è il nuovo annuncio per i 30 anni di Yamato Video. Si tratta del primo OVA che adatta...

08/10/2021 •

21:41

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU BLACK CLOVER 308. Il capitolo inizia con Langris e Finral che combattono contro Zeno...

08/10/2021 •

21:24

Le uscite J-POP Manga ed Edizioni BD del 13 Ottobre 2021 vedono il debutto del fantasy Frieren – Oltre la fine del viaggio e...

08/10/2021 •

17:53