One Piece: ecco perché la doppiatrice di Luffy non legge il manga

One Piece: perché la doppiatrice di Luffy non legge il manga?

Pubblicato il 19 Agosto 2022 alle 17:00

One Piece è uno dei franchise manga più longevi tra quelli serializzati sulla rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha. Oggi scopriamo che la doppiatrice storica di Monkey D. Luffy non ha mai letto il manga per dei motivi che saranno elencati in seguito.

Con il 25° anniversario che ormai incorre da alcuni mesi tra il pubblico è diventato ormai difficile portarsi in pari con i 1000 capitoli, specie se si considera un recupero parziale o totale dell’opera e forse per questo la maggior parte del pubblico preferisce visionare/leggere solo i momenti chiave, oppure saltare la lettura di questa epopea.

Ma in opposizione a chi usa la longevità di One Piece come motivo per non avvicinarsi alla medesima, la storica  doppiatrice di Monkey D. Luffy Mayumi Tanaka, ha recentemente discusso di alcuni principi fondamentali per recitare e dare vita al personaggio all’interno dell’anime.

In una nuova intervista concessa a 7 Rules in Giappone, la doppiatrice ha rivelato di non aver mai letto il manga di One Piece, nonostante la stessa abbia un ruolo rilevante all’interno della sua trasposizione animata.

L’attrice ha poi confermato che non legge l’opera cartacea per non farsi influenzare in alcun modo, così da mantenere un’interpretazione più personale e creativa possibile.

One Piece: ecco perché la doppiatrice di Luffy non legge il manga!

“Io non sono in pari né leggo il manga di One Piece. In parte sarebbe meglio leggerlo lo so, ma così facendo non manterrei la mia “politica lavorativa”, che non mi permetterebbe più di dire “Wow, ma cosa succede?!” espressione che deriva da ogni prima lettura del copione”.

L’attrice quindi non si è mai approcciata al manga per questo motivo, lasciando così a se stessa ed al pubblico la possibilità di offrire una performance singolare e assolutamente dissimile dal manga, rendendo il tutto unico e singolare.

Se ci pensiamo è una tecnica che ha sempre senso adottare, visto i grandi colpi di scena che tra poco saranno presenti anche all’interno dell’anime, come ad esempio la nuova trasformazione in Gear Fifth dello stesso Luffy, insieme alle vere origini del suo Frutto del Diavolo.

Cosa pensate della tecnica adottata dalla storica doppiatrice di Luffy in One Piece? Potrebbe essere un vantaggio o uno svantaggio?

 

Articoli Correlati

Mentre sta per arrivare sugli schermi italiani Deadpool & Wolverine, l’unico film dei Marvel Studios in uscita nel 2024, è...

20/07/2024 •

17:30

DC All In non solo introduce il nuovo Absolute Universe, ma è anche l’occasione per introdurre tanti nuovi team creativi e...

20/07/2024 •

14:00

Sebbene l’anime di Dragon Ball Super sia in pausa da diversi anni dopo la fine del Torneo dei Potere, i fan presto avranno...

20/07/2024 •

12:00