Manga e Anime: l’editoria giapponese fa causa ad un enorme sito “Pirata”

Manga e Anime: l'editoria giapponese fa causa ad un grosso sito di diffusione illegale di anime e manga

Pubblicato il 1 Agosto 2022 alle 12:30

Anche anime e manga sono stati rovinati dalla diffusione della pirateria, ovvero la chimera di qualsiasi creatore attualmente in attività in questo periodo, visto che ormai i siti di diffusione illegale sono pressoché infiniti. L’editoria giapponese fa causa ad un enorme sito “Pirata.

Questo spiacevole evento coinvolge spesso e volentieri proprio i manga, dato che il pubblico trae benefico a leggere in anticipo e gratis la loro opera preferita; in poche parole la domanda è anche molto alta.

Ovviamente il mondo dell’editoria sta cercando di prendere provvedimenti e attualmente la “guerra” è più aperta che mai.

A quanto pare le case editrici più importanti e rilevanti giapponesi si stanno unendo contro uno dei siti più grandi al mondo, per un totale di oltre 14 milioni di dollari.

La notizia arriva dal Giappone ovviamente, dove è stata confermata la presentazione di una causa congiunta contro il sito Mangamura.

Shueisha, Kadokawa e Shogakukan si sono quindi unite per perseguire e portare avanti il risarcimento e l’eventuale eliminazione totale del sito di diffusione pirata in questione.

Secondo il tribunale distrettuale di Tokyo, la causa in questione chiede 14,2 milioni di dollari di danni per un totale di 17 serie. Un danno enorme che ovviamente deve essere pagato senza alcuno sconto.

Stando alla fonte i manga citati per il risarcimento sono One Piece, Kingdom, Yawara, Dorohedoro, Overlord, Sgt. Frog, Wise Man’s Grandchild, The Rising of the Shield Hero, Trinity Seven, Hinamatsuri, Erased, Mushoku Tensei, Golden Rough, Kanojo wa Uso o Ai Shisugiteru, Karakuri Circus, Kengan Ashura e Tasogare Ryuseigun.

Manga e Anime: l’editoria giapponese fa causa ad un enorme sito “Pirata”

Se questo sito preso in causa vi suona familiare, di certo non è una cosa difficile da credere. Infatti Mangamura è uno dei maggiori siti che propone tantissimi titoli manga piratati.

Infatti in passato Romi Hoshino, il presunto amministratore del sito è stato dichiarato colpevole per aver infranto la legge del copyright nel 2021.

Anche altri siti sono stati incriminati, come Ken Akamatsu. Questo conferma la battaglia dei grandi editori nell’eliminare questo fardello che è la pirateria, facendosi ripagare delle cifre perse nel tempo.

Cosa ne pensate di quest’ultima azione legale contro i pirati dei manga?

Articoli Correlati

Un altro arrivo atteso e temuto questo weekend in streaming: Prey, l’action-thriller targato 20th Century Studios, presentato...

05/08/2022 •

21:30

“Sogno o son desto?” È quello che viene da chiedersi durante la visione di The Sandman di Netflix, attesissimo e...

05/08/2022 •

20:00

One Piece è tra le più grandi serie manga in assoluto dopo 25 anni di serializzazione. Eiichiro Oda ha realizzato un opera in...

05/08/2022 •

18:30