Berserk: L’Eclissi è uno dei migliori adattamenti di sempre?

Berserk: L'Eclissi (anime) è uno dei migliori adattamenti di sempre? Sì, e andiamo a scoprire il motivo

Pubblicato il 18 Luglio 2022 alle 20:00

Berserk ha segnato il suo ritorno negli ultimi mesi dopo la morte di Kentaro Miura, avvenuta nel 2021. Le sue avventure proseguiranno a partire dal numero 41 di questa nuova ondata, e grazie al team del sensei i fan potranno anche avere una degna fine della storia. Berserk: Eclissi è uno dei migliori adattamenti di sempre?

Nel corso della sua serializzazione oltre ai videogiochi, Berserk ha avuto due trasposizioni animate che da sempre si sono poste come due produzioni totalmente diverse.

Tralasciamo la trilogia cinematografica al momento, dato che appunto, essendo dei film hanno numerose omissioni e tagli davvero “disturbanti”.

Una datata 1997 (data giapponese dell’anime ormai cult) e una più recente, ovvero nel 2016, serie che ha diviso completamente l’opinione del pubblico e critica in due, vista la tecnica utilizzata da GEMBA.

Lo studio di animazione, forse per velocità e costi ha utilizzato una tecnica discutibile in 3D rendendo alcune delle caratteristiche di Berserk nulle e poco efficaci al fruitore, che si ritrova davanti un’opera “tagliata a metà” che non richiama e non rispecchia l’anima originale voluta dall’autore.

Proprio per queste critiche la serie è stata stoppata e per via delle poche recensioni positive il tutto è stato troncato da alcuni anni e un ritorno, al momento, sembra improbabile (a meno che non si rielabori una nuova soluzione ndr).

Berserk: Eclissi (anime) è uno dei migliori adattamenti di sempre?

Berserk: L'Eclissi (anime) è uno dei migliori adattamenti di sempre?
Copyright – Young Animal

Nonostante i mezzi che attualmente abbiamo a disposizione è davvero strano che non sia mai arrivata una degna trasposizione animata di Berserk nel corso degli ultimi anni, dato che ormai anche le opere più complesse da trasporre hanno delle controparti animate interessanti.

Questa conduce agli appassionati del manga a fare un passo indietro è tornare nel 1997 (o nel 2001, data italiana ndr) per godersi qualcosa che raccolga l’anima e il cuore della storia, mostrandosi come un adattamento degno sotto tutti i punti di vista.

Ma Berserk: Eclissi è uno dei migliori adattamenti di sempre?

La serie di Studio VAP al momento è uno dei prodotti di maggiore spessore per il franchise, data la sua elevata caratura tecnica e scritturale che è riuscita a trasporre sul piccolo schermo un’opera enorme e complessa come Berserk.

Negli anni ’90 sono stati numerosi gli adattamenti anime degni di nota, e questo di VAP è uno dei migliori senza dubbio, sia per il livello tecnico/visivo che “essenziale”.

Quello che la serie del 2016 non è riuscita a centrare è proprio questo fattore, ovvero quello di catturare il cuore e l’anima del prodotto che spesso è la parte centrale per realizzare un adattamento perfetto e fuori dalle righe.

Successivamente a questa “solida base” il resto comprensivo del lato tecnico ha una valenza migliore e il tutto può essere coronato dalla scrittura, le animazioni e le musiche iconiche e leggendarie che da sempre risuonano nelle casse, nel cuore e nelle cuffie degli appassionati.

L’anime di VAP è proprio questo, un tripudio di tecnica, passione e voglia di fare capace di “estrarre” dall’opera cartacea tutti i messaggi e le varie sfaccettature e simbologie aggiunte dall’autore, per mostrarle al pubblico sul piccolo schermo in un’epoca dove internet, lo streaming e via discorrendo erano inesistenti.

A maggior ragione è stato questo il motivo, e fin quando si metterà il tornaconto monetario in secondo piano la qualità e il cuore di una storia entreranno nell’Olimpo delle migliori di sempre.

Berserk: Eclissi uno dei migliori adattamenti anime di sempre!

Tutto questo “preambolo” è servito a descrivere e analizzare i motivi principali ed essenziali che possono rispondere a questa affermazione, data anche l’enorme difficoltà nel trasporre un episodio del genere, forse uno dei migliori di tutta la storia del medium.

Trasporre L’Eclissi nella sua forma audio/visiva non è stato di certo semplice e nonostante sarebbe andato bene un risultato più che sufficiente, VAP ha dato il massimo negli episodi dedicati, che ovviamente sono stati anticipati da un ottimo lavoro durante le vicende antecedenti all’evento.

Per sviluppare e trarre il massimo da una specifica vicenda è bene gestire al meglio le situazioni e i personaggi della trama, accrescendo il loro valore secondo dopo secondo e puntata dopo puntata, creando anche una forte empatia con il pubblico che (nel caso non abbiano letto il manga) si ritrova poi non solo con un massacro visivo diretto ma anche interiore, dove col trascorrere dei minuti assistono ad una carneficina senza pietà.

L’Armata dei Falchi viene trucidata dagli Apostoli sotto lo sguardo di Guts e dello spettatore, che anch’esso proprio come il protagonista si ritrova inerme in un enorme campo di battaglia con un solo vincitore fin dal principio.

Con tutta la crudeltà di questo mondo il “pasto” degli Apostoli veniva consumato concedendo anche la presenza di Grifis che si trasforma e assume le sembianze di Phemt, abusando poi di Caska, che impotente cambia la sua vita per sempre.

Un evento incredibile, tra i più disturbanti e violenti in assoluto viene adattato e trasposto con rispetto e con le dovute tecniche sul piccolo schermo, regalando al pubblico ancora oggi, uno dei momenti più alti del medium d’intrattenimento nipponico nella sua forma animata più incisiva e rilevante di sempre.

Articoli Correlati

Arriva per la gioia di tante generazioni Jeeg Robot, il celebre robot creato da uno dei mangaka più influenti di sempre: ovvero...

11/08/2022 •

14:00

Deadpool ha festeggiato il suo 30° anniversario senza che fosse pubblicata una sua serie regolare (dopo una quindicina d’anni...

11/08/2022 •

13:00

In tutti manga Shonen si consumano battaglie spettacolari e pericolose caratterizzate da poteri incredibili. Questa di fatto è...

11/08/2022 •

12:00