One Piece: i 10 Frutti del Diavolo più rari

Pubblicato il 13 Gennaio 2020 alle 12:00

Il mondo di One Piece è caratterizzato dalla massiccia presenza di mistici e misteriosi frutti, ognuno dei quali conferisce a chi lo ha ingerito un particolare potere: si tratta dei cosiddetti Frutti del Diavolo (giapponese:悪魔の実; Romaji: Akuma no Mi).

Sebbene non si trovino spesso nei quattro mari formati dall’intersezione della Linea Rossa (Red Line) con la Rotta Maggiore (Grand Line), ovvero Mare Settentrionale (North Blue), Mare Orientale (East Blue), Mare Meridionale (South Blue) e Mare Occidentale (West Blue), i Frutti del Diavolo sono molto comuni nella Grand Line, al punto che quasi tutti i pirati originari di quei territori ne possiedono uno.

I Frutti del Diavolo sono generalmente classificati in tre tipi principali, vale a dire:

  • Zoan: consentono la trasformazione in un animale e in un ibrido uomo-animale, e fra questi gli Zoan Mitologici sono i più rari e potenti;
  • Rogia: permettono di creare e manipolare un elemento, di cui è anche composto il corpo dell’utilizzatore, che diventa quindi intangibile e, per queste ragioni, sono considerati in generale i più forti in assoluto fra le tre tipologie;
  • Paramisha: questa categoria di Frutti del Diavolo raggruppa quelli che hanno le caratteristiche più disparate e che, per questo, non possono essere assimilati a nessuna delle due categorie precedenti.

Ogni tipo è diverso dagli altri e, a loro volta, ogni singolo Frutto è molto differente anche da quelli che appartengono alla sua stessa tipologia, offrendo una gamma vastissima di abilità che spaziano dal trasformarsi in elementi come il fuoco e il ghiaccio (Rogia) alla metamorfosi in un animale (Zoan) alla possibilità di far crescere copie dei propri arti ovunque (Paramisha).

Pur non essendo tutti ugualmente potenti, i Frutti del Diavolo non rendono alcun utente più debole, come sottolineato nella storia stessa (certo, se si esclude il fatto che chiunque abbia ingerito un Frutto del Diavolo non sia più in grado di nuotare e venga fortemente indebolito sia dall’acqua di mare che dall’Agalmatolite, minerale con caratteristiche molto simili proprio all’acqua di mare).

Fra tutti i Frutti del Diavolo presentati fino a questo momento nel manga originale scritto e illustrato dal Maestro Eiichiro Oda, quali sono i più inusuali?

Se ve lo state chiedendo, per rispondere a questa domanda ecco elencati qui di seguito i 10 Frutti del Diavolo più rari presenti in One Piece. Cercare di stilare una classifica dal più raro al meno raro fra di loro è una impresa molto difficile, per non dire impossibile, per cui mi sono limitata, in questo articolo speciale di approfondimento, ad elencarli e a illustrare le loro caratteristiche principali.

In breve, dunque, QUELLA CHE SEGUE NON È IN ALCUN MODO UNA CLASSIFICA, ma semplicemente un elenco che non segue un ordine preciso: sarete voi, una volta viste le loro caratteristiche, a decidere quale sia secondo il vostro parere il più raro fra i Frutti del Diavolo presenti in questo articolo.

Un’ultimissima precisazione: per ogni Frutto troverete una sua immagine seguita da una breve scheda riassuntiva, laddove possibile: come di certo saprete già, Eiichiro Oda non ha mostrato l’aspetto di ogni Frutto del Diavolo da lui creato, e di alcuni di essi non conosciamo nemmeno il nome, per cui, in questi casi, troverete una immagine del suo utilizzatore. E ora, buona lettura, pirati!

OPE OPE NO MI

  • Nome in giapponese: オペオペの実
  • Significato: “Operazione”
  • Tipo: Paramisha
  • Utilizzatore attuale: Trafalgar D. Water Law
  • Utilizzatore precedente: un non meglio identificato dottore

Questo Frutto del Diavolo ha la forma di un cuore, è di colore rosso ed è di dimensioni talmente ridotte da poter essere tenuto fra le dita di una mano.

L’Ope Ope no Mi offre a chi lo ha ingerito la possibilità di creare stanze e di controllare tutto ciò che è al loro interno, siano essi animati o inanimati, come preferiscono. Come sottolineato dal Vice Ammiraglio dei Marine Smoker, quando si trova nel suo raggio d’azione, l’avversario è come un paziente su un tavolo operatorio.

Il Frutto è anche rinomato e ambito perché consente a chi lo utilizza di eseguire interventi miracolosi e di curare malattie senza cure conosciute e persino di eludere le disabilità fisiche.

L’Ope Ope no Mi è abbastanza potente da riuscire perfino a scambiare le personalità delle persone e a farle sopravvivere anche privandole del cuore (pensate ad esempio a Caesar Clown), ma ciò che lo rende davvero unico e prezioso è un’altra, interessante caratteristica…

L’Ope Ope no Mi è conosciuto anche come il “Frutto del Diavolo Definitivo” (Kanji: 改造自在人間; Romaji: Kaizō Jizai Ningen) per la sua capacità unica di dare a qualcuno l’eterna giovinezza in cambio della vita di chi lo utilizza: infatti, fu proprio per diventare immortale che Don Quixote Do Flamingo aveva pensato, una volta impossessatosene, di farlo mangiare a suo fratello Rosinante (o Corazon, se preferite), ignaro del fatto che questi possedesse già i poteri del Frutto del Diavolo di tipo Paramisha Nagi Nagi no Mi.

Poiché Law era originario di Flevance, città la cui economia si reggeva sull’estrazione del piombo ambrato, un minerale fortemente tossico, la sua vita era in pericolo, e fu proprio per salvargli la vita che Corazon gli fece mangiare l’Ope Ope no Mi.

I Marines erano disposti a pagare ben 5.000.000.000 di Berry per acquistare il Frutto da un pirata di nome Diez Barrels, il che dimostra quanto sia raro.

RYU RYU NO MI, MODELLO: PTERANODONTE

  • Nome in giapponese: リュウリュウの実 モデル プテラノドン
  • Significato: “Drago, Modello Pteranodonte”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: King “La Conflagrazione”
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Come certamente già saprete, alcune tipologie di Frutti del Diavolo, nello specifico gli Zoan, spesso hanno dei sottotipi, chiamati “Modelli”, ed è proprio questo il caso del Frutto di King, uno dei pirati che fanno parte della temibile ciurma dell’Imperatore Kaido delle 100 Bestie, così denominato proprio per il fatto che chiunque faccia parte della sua ciurma possieda i poteri derivanti da un Frutto del Diavolo di tipo Zoan.

Proprio come gli altri sottotipi del Ryu Ryu no Mi, anche questo Frutto del Diavolo è classificato come uno Zoan Mitologico.

Fra gli Zoan, i Mitologici sono in assoluto i più potenti, ambiti e rari, e per questo non stupisce affatto che siano presenti alcuni utilizzatori di questa tipologia di Frutti del Diavolo fra i pirati di Kaido.

King non è però un pirata qualunque: fa parte infatti della ristretta élite dei Pirati di Kaido denominata Superstar insieme a Queen e Jack.

Il sottotipo del Ryu Ryu no Mi di cui è in possesso King è il modello Pteranodonte, che permette al suo utente di trasformarsi nell’antica creatura chiamata proprio pteranodonte: l’etimologia greca del suo nome significa “ala senza denti” (per via del fatto che volasse e fosse privo di dentatura) e questo animale fa parte dell’ordine ormai estinto di rettili volanti degli pterosauri.

Anche se la maggior parte dei poteri derivanti dall’ingestione di questo Frutto del Diavolo rimane al momento ancora un mistero, sappiamo per certo che offre al suo utilizzatore una forza immensa, come risulta evidente quando King è riuscito a spingere la nave di Big Mom giù da una cascata nel Paese di Wano.

RYU RYU NO MI, MODELLO: BRACHIOSAURO

  • Nome in giapponese: リュウリュウの実 モデル ブラキオサウルス
  • Significato: “Drago, Modello Brachiosauro”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Queen “La Piaga”
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Uno dei tanti Modelli di Ryu Ryu no Mi che sono stati presentati fino a questo momento è anche il modello Brachiosauro, che è stato mangiato da Queen “La Piaga”, il quale fa parte, proprio come King, della ciurma dei Pirati delle 100 Bestie dell’Imperatore Kaido.

Questo Frutto del Diavolo è fra quelli più rari che abbiamo visto nella serie, grazie alla sua classificazione di Zoan Mitologico.

Il Ryu Ryu no Mi Modello Brachiosauro offre a chi lo ha ingurgitato la possibilità di trasformarsi in un vero Brachiosauro e, poiché si tratta di uno Zoan, chi ne fa uso ottiene anche la facoltà di recuperare in fretta le proprie forze e una capacità rigenerativa dalle ferite superiore alla media, oltre che una resistenza fisica davvero impressionante.

Senza dubbio, il Ryu Ryu no Mi, Modello; Brachiosauro è davvero unico e non vediamo l’ora che in futuro vengano svelate altre sue capacità!

INU INU NO MI, MODELLO: VOLPE A NOVE CODE

  • Nome in giapponese: イヌイヌの実 モデル九尾の狐
  • Significato: “Cane, Modello Volpe a Nove Code”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Catarina Devon
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Mangiato dal Capitano della Sesta nave della Flotta del neo-Imperatore Barbanera, il Frutto del Diavolo Inu Inu no Mi, Modello: Volpe a Nove Code è caratterizzato da poteri davvero intriganti, in quanto garantisce all’utente la capacità di trasformarsi in qualsiasi altra persona, replicando interamente il suo aspetto.

Quest’ultima è una caratteristica tipica delle Volpi a Nove Code, esseri mitologici che fanno parte del ricchissimo folklore nipponico e che possiedono diversi poteri, fra i quali proprio quello di poter prendere le sembianze di altri individui.

Oltre a ciò, il Frutto del Diavolo Inu Inu no Mi, Modello: Volpe a Nove Code garantisce all’utente anche la possibilità di trasformarsi in una volpe a nove code, il che non è certamente una abilità da sottovalutare.

Il fatto, poi, che si tratti di un Frutto del Diavolo di tipo Zoan Mitologico fa sì che questo particolarissimo Frutto sia ben più raro perfino di quelli considerati i più potenti in assoluto nel mondo di One Piece, ovvero i Rogia.

MOCHI MOCHI NO MI

  • Nome in giapponese:モチモチの実
  • Significato: “Mochi”, dolce tipico giapponese a base di riso ricco di glutine
  • Tipo: Paramisha
  • Utilizzatore attuale: Charlotte Katakuri
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Il Mochi Mochi no Mi è un Frutto del Diavolo di tipo Paramisha che è stato mangiato dal braccio destro di Big Mom, il guerriero più forte della ciurma di questa Imperatrice subito dopo di lei e suo secondogenito, Charlotte Katakuri, quando aveva solo cinque anni.

Nonostante i Paramisha siano considerati i più comuni tra tutti i Frutti del Diavolo, Il Mochi Mochi no Mi di Katakuri è speciale, in quanto gli dà la capacità di agire in modo molto simile a una Rogia, rendendolo quindi un Frutto davvero molto speciale fra i Paramisha.

Se usato insieme alla capacità di Katakuri di vedere nel futuro, diventa quasi invincibile, poiché questo straordinario pirata è in grado di modificare la struttura stessa del proprio corpo in maniera da evitare di essere colpito, dando dunque l’impressione di essere intangibile, proprio come se fosse in possesso dei poteri derivanti da un Frutto del Diavolo di tipo Rogia.

Finora, il Mochi Mochi no Mi è l’unico Paramisha speciale che abbiamo visto in One Piece, il che lo rende quindi uno dei Frutti del Diavolo più rari di tutti i tempi.

HITO HITO NO MI, MODELLO: DAIBUTSU

  • Nome in giapponese: ヒトヒトの実 モデル“大仏
  • Significato: “Frutto Homo Homo, Modello: Buddha”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Sengoku “Il Buddha”
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Mangiato dall’ex Grand’Ammiraglio e ora Ispettore Generale della Marina Sengoku “il Buddha”, l’Hito Hito no Mi, Modello: Daibutsu (Kanji: 大仏; significato: “Grande Buddha”) è un altro Frutto del Diavolo di tipo Zoan Mitologico.

l’Hito Hito no Mi, Modello: Daibutsu dà a Sengoku la capacità di trasformarsi in un Buddha dorato gigante in grado di liberare gigantesche esplosioni di onde d’urto dai suoi palmi.

Come evidente dalla sua classe, questo Frutto del Diavolo è unico e le abilità che conferisce all’utente in termini di forza bruta e di recupero sono a dir poco sbalorditive.

Grazie ai suoi poteri, Sengoku è diventato uno dei Marine più potenti di tutti i tempi, anche in confronto allo stesso Monkey D. Garp, padre del Comandante Supremo dell’Armata Rivoluzionaria Monkey D. Dragon e nonno dell’aspirante futuro Re dei Pirati Monkey D. Luffy.

HEBI HEBI NO MI, MODELLO: YAMATA NO OROCHI

  • Nome in giapponese: ヘビヘビの実 モデル:ヤマタノオロチ
  • Significato: “Serpente, Modello: Serpente a Otto Teste”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Kurozumi Orochi
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Uno dei tanti Modelli di Frutti del Diavolo di tipo Serpente che abbiamo visto in One Piece è lo Yamata no Orochi, considerato in assoluto il più raro tra questi. Fu mangiato dall’attuale Shogun di Wano, Kurozumi Orochi, e gli conferisce la capacità di trasformarsi in un serpente a otto teste, ognuna delle quali ha una sua personalità.

Come suggerisce il suo stesso nome, questo Frutto del Diavolo è uno dei preziosi Zoan Mitologici, e quindi le probabilità che qualcuno ne trovi e ne mangi uno sono estremamente basse.

Se qualcuno dovesse riuscire a mettere le mani su uno di questi rarissimi Frutti del Diavolo, è probabile che riceverebbe una delle abilità più forti al mondo.

TORI TORI NO MI, MODELLO: FENICE

  • Nome in giapponese:トリトリの実 モデル 不死鳥 (フェニックス)
  • Significato: “Uccello, Modello: Fenice”
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Marco “La Fenice”
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Un altro degli Zoan Mitologici, il Tori Tori no Mi, Modello: Fenice è il Frutto del Diavolo attualmente in possesso di Marco “La Fenice”, braccio destro e Comandante della Prima Divisione della Flotta di Barbabianca.

Grazie a questo incredibile Frutto del Diavolo, Marco si è guadagnato il soprannome di “Fenice” e, proprio come suggeriscono il nome del Frutto e il derivante appellativo di Marco, il Tori Tori no Mi, Modello: Fenice dà a Marco la capacità di trasformarsi in una gigantesca Fenice.

Insieme alla forza e alla resistenza davvero elevate che possiedono gli Zoan in generale, questo particolarissimo e unico Frutto del Diavolo garantisce anche una straordinaria capacità di rigenerazione da qualsiasi ferita in pochi secondi, grazie alle sue “Fiamme Blu di Rigenerazione”, che Marco utilizza anche per curare le ferite di altre persone, anche se in questo caso i poteri del Tori Tori no Mi, Modello: Fenice sono limitati.

Nonostante questa capacità rigenerativa sia limitata quando la usa per curare altre persone, Marco la impiega durante lo svolgimento delle sue mansioni di medico.

Proprio per via di queste caratteristiche così peculiari delle Fiamme Blu derivanti dal Tori Tori no Mi, Modello: Fenice, però, le stesse non possono essere utilizzate in maniera offensiva, ma proprio perché non sono delle vere e proprie fiamme, esse non possono essere consumate dal magma, diversamente dal Mera Mera no Mi di Portgas D. Ace e Sabo.

Come l’uccello sacro della mitologia Egizia, dunque, Marco è in pratica in grado di risorgere dalle proprie ceneri, di volare e di utilizzare i propri artigli come armi.

Viste tutte queste strabilianti caratteristiche, il Tori Tori no Mi, Modello: Fenice è un Frutto del Diavolo senza alcun punto debole, fatta eccezione per l’immersione nell’acqua di mare e l’Agalmatolite, i punti di debolezza di qualsiasi tipo di Frutto del Diavolo, ed è quindi uno dei più spaventosi che abbiamo mai visto in tutta la serie. Secondo Kizaru, questo Frutto del Diavolo è persino più raro dei leggendari Rogia.

FRUTTO DEL DIAVOLO DI KAIDO

  • Nome in giapponese: sconosciuto
  • Significato: sconosciuto
  • Tipo: Zoan Mitologico
  • Utilizzatore attuale: Kaido delle 100 Bestie
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

L’imperatore Kaido delle Cento Bestie ha mangiato un Frutto del Diavolo che fa certamente parte degli Zoan Mitologici, ma di cui ancora non conosciamo il nome che gli consente di trasformarsi in un drago o in un Oni, uno dei tanti Demoni che fanno parte della ricchissima tradizione giapponese.

La forza già anormale di Kaido è ulteriormente potenziata e incredibilmente amplificata da questo strabiliante Frutto del Diavolo, che è in gran parte responsabile del fatto che Kaido sia conosciuto come la creatura più forte di tutto il mondo di One Piece. Certamente, è uno dei Frutti del Diavolo più rari di tutta la serie.

YAMI YAMI NO MI

  • Nome in giapponese: ヤミヤミの実
  • Significato: “Oscurità”
  • Tipo: Rogia
  • Utilizzatore attuale: Marshall D. Teach/Barbanera
  • Utilizzatore precedente: sconosciuto

Uno dei Frutti del Diavolo più potenti e rari in assoluto è un Rogia, lo Yami Yami no Mi destinato a Tatch, Comandante della Quarta Divisione della Flotta di Barbabianca, ma che venne rubato e mangiato da Marshall D. Teach, meglio conosciuto come Barbanera.

Usando questo Frutto del Diavolo, Teach ottenne il potere di creare e controllare l’oscurità, nonché di trasformarsi egli stesso in pura oscurità. Il più grande e terrificante vantaggio derivante dall’ingestione dello Yami Yami no Mi è la sua capacità di annullare, anche se per un periodo di tempo limitato, le abilità derivanti da qualsiasi Frutto del Diavolo (proprio come fece con Ace, un Rogia).

L’oscurità creata dallo Yami Yami no Mi può essere associata, come dice Teach stesso, alla gravità, ed è per questo che l’Imperatore è in grado di attirare a sé o verso un qualsiasi punto da egli designato gli oggetti circostanti, proprio come un buco nero (ed è per questo che uno dei suoi colpi più devastanti e conosciuti si chiama proprio Black Hole).

Gli oggetti che finiscono nel suo Black Hole non vengono però annichiliti, ma sono conservati in un luogo a cui il solo Barbanera ha accesso e dal quale può richiamarli in qualsiasi istante.

Anche se sembra invincibile, uno dei suoi maggiori svantaggi è il fatto che, a differenza di qualsiasi altro Frutto del Diavolo di tipo Rogia, lo Yami Yami no Mi non conferisce la tipica intangibilità: per poter assorbire gli attacchi grazie alla sua oscurità, infatti, è necessario per Barbanera farsi colpire, poiché se fosse intangibile gli attacchi semplicemente gli passerebbero attraverso, e non potrebbe quindi assorbirli.

Dunque, l’utilizzatore dello Yami Yami no Mi può essere ferito come qualsiasi altro essere umano normale o perfino di più, come affermato dallo stesso Teach.

Per tutte queste ragioni, lo Yami Yami no Mi è considerato il Frutto del Diavolo di tipo Rogia più forte e raro in assoluto.

Articoli Correlati

Halloween Kills arriverà nei cinema italiani il 21 Ottobre 2021 e Universal Pictures International Italy ha pubblicato il...

20/09/2021 •

19:00

Violet Evergarden: il film è prossimo a sbarcare su Netflix, dopo l’apprezzata serie tv e gli special precedenti. Il...

20/09/2021 •

18:36

Goen, Real World e Lineachiara — le etichette di RW Edizioni — torneranno in fumetteria il 24 Settembre 2021 con una...

20/09/2021 •

12:40