Quale migliore occasione, a pochissimi mesi dalla scomparsa del compianto Monkey Punch, di proporre al pubblico italiano un’anime tratto dal suo manga? Anime Factory, in un’elegante confezione Home Video, offre la possibilità di (ri)scoprire le avventure di Ranma e Rella, due detective privati in affari così distanti caratterialmente, ma anche così profondamente legati l’uno all’altra. Prodotto nel 2003 basandosi sul manga pubblicato in Giappone dal 1980 e poi dal 1982, Cinderella Boy è intrisa dello stile umoristico e avventuroso caro al maestro, nonché pienamente rappresentativa del suo tratto artistico. In Italia, la serie è stata trasmessa su MTV nel 2004.

GROSSO GUAIO A KIRIN TOWN

Kirin Town, città senza legge in un ipotetico futuro. E’ questo il teatro delle indagini, e avventure, di Ranma e Rella, una bizzarra coppia di detective privati soci dell’agenzia investigativa R & R. Uno squattrinato, coraggioso ma un po’ impacciato (specie con le donne), dal grande spirito di sopravvivenza e con un passato truffaldino da adolescente che cerca di superare con risolvendo casi tranquilli e redditizi; l’altra elegante, ricca e sensuale, sfrontata e alla continua ricerca di azione ed avventura.

Con le loro differenze di gusti e caratteriali e le opposte ambizioni, Ranma e Rella riescono comunque a portare avanti l’agenzia. Ma quando, dopo una roccambolesca fuga dal casinò, teatro di un’eccitante indagine, i due finiscono in fin di vita a causa di un terribile incidente stradale, l’equilibrio dell’agenzia e delle loro vite finirà per essere messo in discussione…portando Ranma e Rella, salvati da un misterioso sconosciuto, a trovarsi vicini e distanti allo stesso tempo.

CENERENTOLA NON DORME…MA INTRATTIENE

La serie, composta da 13 episodi, segue le indagini dei due detective dopo l’incidente che gli è quasi costato la vita: casi quotidiani, pericolosi e divertenti, usati per focalizzarsi ora sull’uno ora sull’altro personaggio, si susseguono incastrandosi nel più ampio mistero riguardante l’uomo che ha salvato la vita ai due protagonisti. Azione, avventura e umorismo si combinano in un mix ben equilibrato, che richiama ovviamente a quello di Lupin; la caratterizzazione dei due protagonisti è il vero punto forte di questa serie, che intrattiene piacevolmente senza però mai proporre una trama di grande spessore. Al fianco dei due, sostanzialmente isolati al di fuori dell’agenzia, troviamo da una parte l’informatore Pinocchio e dall’altra la governante di Rella, Dorothy, arzilla e ingegnosa signora che si troverà (suo malgrado) ad aiutare anche Ranma, per il bene della sua signorina.

 

Il tono, di tanto in tanto, prova a farsi più crudo e drammatico, risultando però solo caratteristico di piccoli frammenti narrativi, penalizzando lo sviluppo complessivo della trama, non di certo uno dei punti forti di questa serie. Nel corso degli episodi, maggiore spazio viene dati ai casi quotidiani e al rapporto, nello svolgimento di questi, tra Ranma e Rella (rappresentato sicuramente in modo coerente e piacevole) mentre la più ampia trama generale trova spazio per essere approfondita solo negli episodi finali, in maniera piuttosto frettolosa. Per questo, anche il finale lascia perplessi, non chiudendo il cerchio di una storia autoconclusiva: tutto lascerebbe pensare ad un sequel, mai però considerato da Monkey Punch. Tra sparatorie (mai del tutto convincenti), omicidi e scene da spy story, Cinderella Boy intrattiene piacevolmente gli spettatori, divertendo (anche coi continui richiami alle favole) senza però avere mai lo “spessore” di una serie autoconclusiva. Da apprezzarne, più che l’intrigo generale, resta la compagnia dei due protagonisti nei singoli episodi.

CONTENUTI SPECIALI

La versione Home Video presentata da Anime Factory, racchiude ed esalta la serie in un elegante cofanetto: la qualità video (di una serie comunque di 16 anni fa) risulta ottima e, tra un episodio e l’altro, sono presenti simpatici siparietti tra le voci dei personaggi della serie, nonché anche un breve estratto di un’intervista al maestro Monkey Punch.

 

I contenuti speciali presenti permettono di “gustarsi” le sigle, ma il vero piatto forte è il booklet cartaceo di 32 pagine, fornito di approfondimenti su personaggi e situazioni viste nella serie, nonché di fondali e disegni preparatori. La confezione fisica risulta sicuramente curata nei minimi dettagli, bella da collezionare e fornita di tutti gli elementi per approfondire il creativo, innovativo e coinvolgente progetto di Monkey Punch.

telegra_promo_mangaforever_2
IN BREVE
Giudizio Globale
6
Edizione Home Video
7.5
Contenuti Speciali
7
Articolo precedenteDragon Ball FighterZ: trailer e data di uscita di Janemba
Articolo successivoVinland Saga: Thors, Socrate e Barbabianca
Ragazzo romano 23enne studente di Letteratura Musica e Spettacolo, passa la maggior parte delle giornate chiuso nella sua Bat-caverna intento a leggere libri e fumetti, o a scrivere poesie. Appassionato di serie tv, mondo pokèmon. supereroi e tutto ciò che sia fuori dal comune!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui