Übel Blatt Vol. 11 – Recensione in anteprima

Pubblicato il 27 Gennaio 2012 alle 14:30

A più di due anni dal precedente il 9 Febbraio sarà finalmente disponibile il volume 11 del dark fantasy di Etorouji Shiono, in contemporanea Giappone – Italia –  Francia. Come proseguirà il cammino di Köinzell lungo il sentiero della vendetta contro gli eroi che l‘hanno tradito?

Übel Blatt Vol. 11

Autore: Etorouji Shiono
Editore: J-POP
Provenienza: Giappone, 2012
Prezzo: € 5,90, 13×18, 192 pp., B, sovraccoperta, b/n + col
Anno di pubblicazione: 2012

Il decimo volume di Übel Blatt si chiudeva con un cliffhanger che interrompeva sul più bello lo scontro tra Köinzell e Ikfes, lasciando i lettori con il fiato sospeso per la sorte del protagonista colpito a sorpresa dalle macchine da guerra del Conte Lebelond. Ed è da qui che la narrazione riprende in questo undicesimo albo, in cui però Etorouji Shiono non mostra subito il fato di Köinzell per concentrarsi prima sulla conseguenza dell’azione subdola del conte, ovvero la rivolta degli uomini di Jebr che da luogo a un’aspra battaglia per la difesa della regione, oggetto delle mire espansionistiche di Lebelond.

È proprio l’ambizione di quest’ultimo, uno dei sette eroi un tempo suoi compagni verso cui il protagonista cerca vendetta, a muovere gli eventi del volume, segnando una svolta nella direzione della storia e preparando gli eventi per il prosieguo: Lebelond vuole approfittare della debolezza dell’imperatore, assai provato dalla perdita del figlio Glenn, per rafforzare la propria posizione e il proprio potere fino a occupare, un giorno, il trono imperiale. Anche a costo di trascinare in guerra l’impero…

Il volume, dopo una partenza movimentata, si rilassa per raccontarci le macchinazioni di Lebelond, e i piani di chi, anche tra i sette eroi e tra le famiglie nobili, non approva la condotta del conte e intende prendere le contromisure adeguate per salvare l‘impero, presentandoci anche nuovi personaggi e mettendo sotto i riflettori quelli che già conosciamo come Ikfes ed Elsaria, i ruoli dei quali acquistano sempre più importanza. Le questioni politico-militari occupano quindi gran parte del volume mettendo da parte l’azione cui Shiono ci ha maggiormente abituati, per un volume interlocutorio in cui la storia si complica e allarga i propri orizzonti portando un tocco di varietà in un manga che, per quanto godibile e accattivante nella sua linearità, correva il rischio di riproporre il solito schema che vedeva Köinzell “il ribelle” di volta in volta affrontare uno dei sette eroi e i rispettivi sottoposti.
Vedremo se, ritrovata una certa stabilità di serializzazione, il nuovo corso, che trova comunque i propri semi nei volumi passati, risulterà più o meno efficace e come l’autore lo intreccerà al tema portante condotto finora.

Una certezza è invece costituita dalla qualità dei disegni, in cui Shiono ha mostrato un costante miglioramento acquistando via via maggior consapevolezza delle proprie capacità e un progressivo affinamento dello stile: l’undicesimo volume può vantare un’ottima cura in ogni suo aspetto, dal design dei personaggi agli sfondi sempre più dettagliati, e può godere anche di spettacolari scene di massa che, coinvolgendo sia soldati sia aeronavi, donano un respiro epico e cinematografico alle tavole.
Di pregevole fattura le illustrazioni bonus a colori che aprono il volume.

VOTO: 7

Übel Blatt Volume 11 © 2012 Etorouji Shiono / SQUARE ENIX

Si ringrazia Georgia di J-POP per la preziosa collaborazione

Articoli Correlati

Il capitolo 368 di Berserk ha condiviso i primi spoiler del nuovo arco narrativo dedicato a Guts, che ovviamente riprenderà gli...

10/08/2022 •

20:00

Pokémon Journeys attualmente è impegnato con l’ultimo torneo di Ash ingaggiato nel corso delle ultime settimane, mentre...

10/08/2022 •

18:00

Di certo il medium comprensivo di manga e anime in questi anni sta avendo un’ascesa incredibile, e la sua scala globale...

10/08/2022 •

16:12