5 cose che non sapete su Broly

0
Broly: un nome molto breve, ma che racchiude una forza e una potenza spaventosi. I personaggi controversi di Dragon Ball sono in grado di conferire nuova linfa vitale e rinnovare la popolarità alla serie, e Broly rientra appieno in questa categoria.

Il Saiyan dalla corporatura e muscolatura mastodontiche è uno degli avversari più conosciuti di Goku, ma ci sono ancora alcune cose che non sapete di lui.

Seguiteci nel nostro viaggio alla scoperta dei segreti di uno dei guerrieri più temibili dell’intero Universo di Dragon Ball!

Broly ha fatto la sua prima comparsa nella saga di Dragon Ball nell’ormai lontano 1993, nel film Dragon Ball Z: il Super Saiyan della Leggenda. Broly si è dimostrato un combattente davvero terrificante, il super cattivo per eccellenza. Ma non subito…

Quando Broly viene mostrato per la prima volta, appare come un uomo (o meglio, un Saiyan) dal carattere mite, che però racchiude dentro di sé una rabbia incontrollata e un profondo odio nei confronti di Goku.

Nessuno è a conoscenza della ragione per cui Broly detesti così tanto gli altri Saiyan come lui, ma, forse, non ha nemmeno bisogno di una valida ragione per farlo, almeno, non quando si trasforma in un tipo di Super Saiyan in cui riesce a trasformarsi soltanto un Saiyan ogni 1000 anni: il Super Saiyan Leggendario.

Broly, infatti, è talmente potente che suo padre Paragas ne limita gli incredibili poteri attraverso uno speciale dispositivo.

Broly non presenta alcun tratto caratteriale specifico che possa conferire grandezza al suo personaggio; piuttosto, la sua enorme reputazione è collegata ai suoi fantomatici poteri di Saiyan: Broly, infatti, è uno dei pochissimi Saiyan in grado di potersi trasformare in Super Saiyan Leggendario.

Questa spaventosa forma è in grado di accrescere notevolmente i poteri e la forza di Broly, al punto che anche Saiyan potenti come Goku e Vegeta impallidiscono al suo cospetto.

Nel corso degli anni, Broly ha fatto la sua comparsa in altri film di Dragon Ball Z, oltre che in videogiochi collegati alla serie, grazie ai suoi incredibili poteri. Ancora oggi, i fan sono ancora molto legati a lui.

Se anche voi siete fra i fan che amano questo supercattivo, di sicuro siete a conoscenza di moltissime delle sue imprese. Eppure, ci sono ancora alcune informazioni che forse non conoscete su Broly. Per tutti voi fan di Broly, ecco qui di seguito una serie di aneddoti su Broly che forse non conoscete. Ancora.

telegram_promo_mangaforever_2

5. Broly non è un personaggio canonico, nonostante Kale

Esistono molti film di Dragon Ball, ma soltanto alcuni fra questi sono considerati dai fan come parte della sua storia canonica. Con “storia canonica” si identificano chiunque e qualunque cosa che facciano parte della storyline originale prevista dal manga di Akira Toriyama. Se qualcosa viene, invece, definita come “non-canonica”, questo significa che non ve ne è traccia nella storia originale del manga,, né in Dragon Ball Super, la cui storia è stata scritta comunque da Toriyama.

Detto questo, i film in cui compare Broly non fanno parte della linea temporale canonica di Dragon Ball: si tratta dei film Dragon Ball Z: Il Super Saiyan della Leggenda e Dragon Ball Z: Sfida alla Leggenda. Inoltre, in Dragon Ball Z: L’Irriducibile Bio-Combattente è presente come antagonista principale il suo clone. Questo perché, semplicemente, Broly non compare nel manga originale di Akira Toriyama.

Nonostante sia Broly che la forma di Super Saiyan Leggendario non siano canonici, un riferimento a loro è riscontrabile in Dragon Ball Super che, essendo una creatura di Akira Toriyama, è dunque canonica: qui, infatti, Akira Toriyama ha introdotto un nuovo personaggio femminile, Kale, che ha l’abilità non solo di trasformarsi in Super Saiyan, ma anche di assumere una forma di Super Saiyan molto simile a quella del Super Saiyan Leggendario. Dunque, il suo aspetto è molto simile a quello di Broly: