Nel 1990, i produttori Avi Arad e Gale Anne Hurd iniziarono a sviluppare una trasposizione cinematografica su L’incredibile Hulk, il gigante verde creato nel ’62 da Stan Lee e Steve Ditko per la Marvel.

Dopo essere stato investito da un’esplosione di raggi gamma, il remissivo e gracile dr. Bruce Banner, nei momenti di forte stress, diventa un mostro verde dalla forza illimitata e dalla furia incontrollabile. Nato da un mix tra il dr. Jekyll e Frankenstein, il personaggio, originariamente di colore grigio, riscosse subito un grosso successo che avrebbe trovato riscontro negli ottimi ascolti della serie tv, interpretata da Bill Bixby e Lou Ferrigno, andata in onda tra il ’78 e l’82.

Nel ’92, finalmente, i Marvel Studios di Arad iniziarono a discutere dell’adattamento con la Universal Pictures. Ci sarebbero voluti altri due anni prima che Stan Lee e lo sceneggiatore Michael France iniziassero a parlare della trama. La casa di distribuzione voleva una storia che anteponesse Hulk ai terroristi ma a France non piacque. Nel ’95, John Turman riscrisse la sceneggiatura che prevedeva lo scontro di Hulk contro l’arcinemesi Leader e il generale Ross, padre dell’amata Betty. A Lee piacque, non agli studios. Ma nelle versioni successive dello script sarebbero stati usati molti degli elementi inseriti da Turman.

Nel ’96, Jonathan Hensleigh, marito della Hurd, si aggiunse come produttore. Venne ingaggiato in veste di regista Joe Johnston, mago degli effetti speciali della Lucasfilm per la quale aveva lavorato, tra l’altro, alla trilogia originale di Star Wars e ai primi due Indiana Jones, vincendo un Oscar per gli effetti visivi de I predatori dell’Arca perduta. A proposito di cinecomics, aveva partecipato anche ad Howard e il destino del mondo e diretto The Rocketeer. In qualità di regista si era confermato con il successo di Jumanji, tra i cui sceneggiatori figura proprio Hensleigh al quale fu chiesto di riscrivere Hulk. Johnston lasciò il progetto per dedicarsi a Cielo d’ottobre lasciando la regia del film ad Hensleigh. Johnston avrebbe poi diretto Captain America: Il primo Vendicatore.

La sceneggiatura fu riscritta prima da Turman e poi da Zak Penn. Tra le idee che vennero inserite ci fu lo scontro di Hulk contro un branco di squali. Un’altra stesura fu realizzata da Hensleigh insieme a J. J. Abrams, Scott Alexander e Larry Karaszewski e prevedeva una battaglia tra Hulk e degli insetti umanoidi. Nel dicembre del ’97 prese il via la preproduzione. Hensleigh fu confermato regista. Gregory Spolder venne ingaggiato nel ruolo del villain Novak, mentre Lynn Williams avrebbe interpretato un mostro insettoide. A causa di problemi di budget, Hensleigh fu costretto a riscrivere ancora la sceneggiatura ma dopo qualche tempo gettò la spugna. Nove mesi di preproduzione erano andati in fumo.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui