Trigun
Sono solo due le strade che l’umanità può percorrere: la via della salvezza o dell’utopia, oppure la strada della perdizione o della distopia.

Da sempre ci chiediamo quale futuro ci aspetta, domani, fra un mese o tra dieci anni. Nessuno ha la sfera di cristallo, ma è legittimo pensare che il futuro possa essere o bellissimo e felice, oppure terribile e catastrofico. Per quanto una vita serena e tranquilla sia una prospettiva interessante, il genere catastrofico è più esaltante.

Immaginare un futuro in cui la vita è una continua lotta in un ambiente inospitale e ostile, per qualche inspiegabile motivo, esalta il pubblico comodamente seduto sulla propria poltrona, al caldo e al sicuro.

Preparate il vostro kit di sicurezza anti fine del mondo, perché ne avrete bisogno. Gli anime presentati di seguito mostrano un futuro per nulla sereno, un mondo post-apocalittico in cui il genere umano è sull’orlo dell’estinzione. Mondi aridi e semi distrutti, dove mostri, virus e malattie hanno preso il sopravvento su tutto il resto. Una possibilità che, pensandoci bene, potrebbe essere meno impossibile di quanto si creda.

10 – Ergo proxy

Ergo Proxy

Il genere umano, alla ricerca di nuove fonte di energia, ha finito con il distruggere l’ecosistema terrestre, mutandolo in una landa desolata e inospitale. L’aria è infetta e l’unico modo di sopravvivere è rimanere all’interno delle città cupola, l’unico posto sicuro dove poter abitare.

La trama si evolve poi in un thriller poliziesco dove, più che considerazioni sull’infausto futuro che aspetta il genere umano, l’anime si concentra su domande esistenzialiste. Una serie complicata e profonda, difficile da seguire, soprattutto per le tematiche affrontate. Potrebbe essere necessario rivederlo più di una volta per cogliere tutti i messaggi che Ergo Proxy vuole sollevare.