Ghost in the Shell: 8 cose che vorremmo vedere nel film

0
Ecco gli 8 aspetti imprescindibili per un live action perfetto!

Ha esordito da pochissimi giorni il primo trailer ufficiale del live-action di Ghost in the Shell interpretato dalla bella Scarlett Johansson ed in uscita il prossimo 30 marzo.

ghost in the shell live manifesto italiano

Ma quali sono gli elementi davvero imprescindibili non solo per la riuscita di un buon film ma anche per rispettare una delle opere più influenti del fumetto e dell’animazione nipponica?

08. TACHIKOMA

1449164573-547674a9b432f64cd0a97cfdb78a088f

In un mondo letteralmente invaso dalla tecnologia come quello di GitS spiccano i Tachikoma ovvero i giganteschi “ragni” meccanici impiegati dalla Sezione 9 per le più disparate missioni.

Sia nel seminale film del 1995 che negli spin-off dei primi anni 2000 i Tachikoma sono in grado di imparare dalle missioni sostenute e di sviluppare una propria personalità il che li rende delle “voci” della tecnologia con particolarissimi punti di vista sul mondo che li circonda.

07. TECNOLOGIA

Balanced-Use-of-Tech-CGI

Quello di GitS è il mondo cyberpunk per eccellenza dove la tecnologia ha penetrato la stessa essenza dell’essere umano – dove la maggior parte degli individui si connette ai giganteschi network tramite i cyber-cervelli esterni – resta da vedere se il live action sarà capace di penetrare temi quali la sicurezza, la privacy ma soprattutto la dipendenza dalla tecnologia piuttosto che mostrare una semplice galleria di gadget.

06. AZIONE

ghost-in-the-shell

Il maggiore Kusanagi è un cyborg, un ibrido uomo-macchina, questo le permette di compiere spettacolari manovre acrobatiche che prevaricano i limiti umani, come il trailer già dimostra, ma in termini fisici cosa comporta essere un ibrido?

telegram_promo_mangaforever_2

Sarebbe interessante quindi esplorare questi aspetti “tecnici” per “umanizzare” così le scene d’azione e far capire meglio agli spettatori quali sacrifici bisogna compiere anche se si ha un corpo “perfetto”.

05. COMPRIMARI

ghost-in-the-shell-stand-alone

Parlare di semplici comprimari in GitS è assolutamente riduttivo. Nel corso dell’opera infatti scopriamo come ogni membro della Sezione 9 ha un background e motivazioni degne di essere esplorate.

Sicuramente la Johansson catturerà la maggior parte delle attenzioni tuttavia “contrapporla” a personaggi maggiormente “tridimensionali” potrebbe risultare una interessante alternative alle scene d’azione piene di effetti speciali.

04. POLITICA

original

Il mondo di GitS non è fatto solo di hacker ma anche di una complessa rete di intrighi politici che, a distanza di più di due decenni dall’esordio del primo lungometraggio, sono terribilmente attuali: guerre, rifugiati, cambiamenti negli equilibri di potere fra le nazioni e più in generale tutto quell’insieme di minacce legate alla sicurezze globale.

Cercare di rendere questo complesso quadro politico potrebbe davvero far fare il salto di qualità ad un live action che altrimenti rischierebbe di finire etichettato come semplice “action movie di fantascienza”.

03. VILLAIN

2sac4x04

Riusciranno gli sceneggiatori a creare un villain degno di questo nome per il live action?

Tutti i villain presenti in GitS infatti sono personaggi che operano in quella zona grigia divenendo simpatetici ed i cui crimini sono quasi sempre legati ai temi fondamentali spina dorsale dell’opera come la mancanza o la perdità di identità.

02. ESSERE UMANI

ghost-in-the-shell1

Uno degli aspetti che decretò il successo di GitS all’epoca del suo primo lungometraggio non fu solo la capacità di creare istantaneamente un mondo ed una mitologia ma anche quella di affrontare temi profondamente filosofici: cosa significa essere umani? chi siamo? come interagiamo con un mondo asettico e dominato dalla tecnologia?

Sarebbe imperativo per il live action quantomeno scalfire questi temi che hanno sancito il successo dell’opera originale.

01. CARATTERIZZAZIONE

3978614-8536419927-37501

Quando viene adattato un anime o più in generale un fumetto la tendenza, hollywoodiana e non solo, e quella di rivoluzionare personaggi e situazioni.

Per Ghost in the Shell invece sarebbe interessante lasciare il personaggio del Maggiore Mokoto Kusanagi il più fedele possibile alla sua controparte originale.

Un personaggio femminile forte, deciso e assolutamente cool le cui peculiarità vengono evidenziate anche al di là delle sue straordinarie doti fisiche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui