Flash n. 1 – Geoff Johns

Pubblicato il 12 Luglio 2011 alle 12:00

Flash n. 1

Autori: Geoff Johns, Sterling Gates (testi), Scott Kolins, Francis Manapul (disegni)
Casa Editrice: Planeta De Agostini
Provenienza: USA
Prezzo: € 20,00, 16,8 x 25,7, pp. 240, col.

Recensione

Arriva nel mercato italiano la nuova serie dedicata a Flash, uno degli eroi DC più amati di sempre e, nello specifico, imperniata sul più celebre dei velocisti scarlatti, Barry Allen, successore del primo, storico Flash, Jay Garrick, e in seguito sostituito dal giovane nipote Wally West. Come tutti sanno, Barry, in un certo qual modo, ha rappresentato la Silver Age del fumetto americano e fu grazie a lui se il trend dei comics supereroici, dopo un periodo di crisi, conobbe una ripresa. E ovviamente la morte di Barry, avvenuta nel 1985 nella mitica Crisis On Infinite Earths, simboleggiò la fine della Silver Age, appunto.

Tuttavia, Grant Morrison, notorio fan di Barry, lo ha riportato in vita nella splendida Final Crisis e di conseguenza la nascita di un comic-book a lui dedicato era solo questione di tempo. In verità, in America non tutti i lettori si sono entusiasmati. Alcuni hanno affermato che il ripescaggio di Flash vanificava e annullava il pathos provocato dalla storia in cui moriva. E bisogna anche ammettere che il mensile non ha proprio fatto sfracelli a livello di vendite.

In ogni caso, Flash, piaccia o no, ha ormai un ruolo di primo piano nelle vicissitudini del DC Universe e la prova è data dall’attuale Flashpoint che di sicuro costituirà un capitolo importante nella storia dell’etichetta statunitense. Comunque, questo numero iniziale dell’edizione Planeta di Flash, che comprende i primi otto episodi della serie, nonché il Flash Secret Files and Origins 2010, è indubbiamente interessante.

E non potrebbe essere diversamente, poiché a scriverne le gesta è lo sceneggiatore che, al pari di Morrison, è oggi l’autentico deus ex machina del DC Universe, e cioè Geoff Johns, che ha già portato Green Lantern a livelli di grandezza impensabili. E se riflettiamo, in effetti, Johns era forse l’unico in grado di conferire carisma e complessità psicologica a Barry in uno stile al passo con i tempi.

Analogamente al glorioso periodo classico, Barry lavora di nuovo nel laboratorio della Polizia Scientifica di Central City. Ha ritrovato la sua amata Iris. Si sente un po’ spaesato ed è il minimo, considerando che nel DC Universe, dal momento della sua dipartita, è accaduto di tutto; ma nel complesso Barry sembra orientarsi bene e riesce anche a svolgere la sua attività di supereroe senza particolari difficoltà.

Ma attualmente c’è l’enigma della cosiddetta Lanterna Bianca, la strana energia che ha riportato in vita non solo Barry ma altri characters e, tra essi, il suo nemico Capitan Boomerang che sembra essere molto più spietato del solito. E non mancano i Nemici, il gruppo di villain che avevano dato filo da torcere a Wally e che, naturalmente, non vedono di buon occhio la ricomparsa di Barry. Però la vera complicazione è provocata da una versione futuribile e alternativa dei Nemici. Giunta nella nostra linea temporale, si presenta come un corpo di polizia votato a un solo scopo: la cattura di Barry Allen, colpevole di omicidio!

Johns gioca abilmente con atmosfere supereroiche filtrate da stilemi polizieschi e da un pizzico di science-fiction e cattura l’attenzione del lettore intrigandolo con vari misteri: Flash commetterà veramente un omicidio? E che ruolo giocherà Iris? E cosa c’è dietro le macchinazioni di Capitan Boomerang? E ci sono, come è facile intuire, collegamenti a Brightest Day.

Lo sceneggiatore, oltre a imbastire una story-line piacevole e scorrevole, imposta ottimi dialoghi e analizza in maniera approfondita non solo Barry ma pure Capitan Boomerang o una leggendaria nemesi come l’Anti-Flash, trasformando tali villain in personaggi sfaccettati. La parte grafica è altrettanto valida: Scott Kolins e Francis Manapul realizzano ottimi lay-out e riescono a rendere visivamente il dinamismo e la velocità che sono, ovviamente, essenziali per un character come Flash. Insomma, questo primo numero fa ben sperare ed è peraltro arricchito da schede di presentazione dei vari membri del cast e costituisce, quindi, un inizio adatto a coloro che volessero accostarsi ad uno dei pilastri del DC Universe. L’edizione italiana è buona, malgrado ci siano alcuni refusi e manchi l’indicazione del prezzo del volume.

Voto: 8

Articoli Correlati

Planet Manga ha annunciato di recente direttamente sulla pagina Facebook ufficiale l’arrivo di Sakamoto Days in formato...

07/08/2022 •

20:15

I personaggi storici di Vinland Saga, una delle storie più appassionanti degli ultimi anni rispecchiano gran parte della...

07/08/2022 •

12:00

Per l’anime dedicato alle storie di Junji Ito manca ancora qualche mese (ottobre è la data di uscita), ma questo non...

06/08/2022 •

15:00