Le 10 Migliori Serie TV del momento

Pubblicato il 8 Febbraio 2016 alle 13:00

Ecco le migliori serie tv attualmente in onda!

Da qualche anno ormai la qualità delle produzioni televisive è cresciuta esponenzialmente, e ogni anno ci regala decine di nuovi episodi di serie intriganti, divertenti, avvincenti e misteriose.

In questa classifica, vi proponiamo le migliori serie tv del momento: se ve le siete perse, andate a recuperarle!

10 – Peaky Blinders.

peaky_blinders_2

Con Peaky Blinders, Steven Knight ricostruisce il mondo cruento e senza legge dell’Inghilterra post-prima guerra mondiale, dominata dalla povertà e dalle gang criminali.

Potendosi fregiare di un incredibile realismo grazie al lavoro di regia, fotografia e scenografia, che vanno di pari passo con le sceneggiature perfette di Knight, Peaky Blinders è un enorme romanzo storico tradotto con la cinepresa, che analizza le vite violente di uomini di dubbia moralità.

E lo fa in maniera quanto più oggettiva possibile, senza prendere le parti di nessuno, né dare giudizi.

9 – Orange is the New Black.

Irriverente, sexy, provocatorio e assolutamente spassoso, Orange is the New Black è uno dei prodotti Netflix più originali: costretta a scontare una piccola pena in un carcere femminile di minima sicurezza, Piper si troverà a dover riconsiderare non solo la sua relazione, ma anche la propria vita e soprattutto la propria sessualità.

Temi fondamentali dello show sono anche il valore della libertà e le condizioni delle detenute nelle prigioni americane, l’amicizia e la capacità di adattamento: si sa, la prigione cambia le persone … Se le rende migliori o peggiori, però, dipende da loro.

8 – House of Cards.

house-of-cards-season-3-41

Un cinico ritratto della politica statunitense, fatto di intrighi e bugie e inganni, di uomini e donne spietati pronti a tutto pur di raggiungere il proprio scopo, ma anche di pura passione e assoluta dedizione alla causa.

Basata sull’omonimo romanzo di Michael Dobbs, House of Cards non è solo uno dei migliori thriller politici mai prodotti (cinematografia inclusa) a livello di intreccio narrativo, ma anche il picco massimo delle carriere di due attori magistrali: il due volte premio Oscar Kevin Spacey e Robin Wright (qui premiata con un Golden Globe) danno vita a Frank e Claire Underwood, due personaggi scritti e interpretati in maniera eccelsa, di cui proprio non potrete non innamorarvi … Per quanto amorali e privi di scrupoli.

7 – Luther.

luther-idris-elba-s3e4-600-370

Idris Elba nel ruolo che vale una carriera: Luther, un burbero ispettore della omicidi londinese dotato di un talento unico e di una mente brillante, schiavo però del suo istinto passionale e irascibile.

Sempre a cavallo fra legge e corruzione, fra scorciatoie giudiziarie e indagini adrenaliniche, Idris Elba dà vita ad un personaggio tormentato dalla sua vera natura; menzione a parte per la bellissima e inquietante Ruth Wilson, nella parte di Alice Morgan, una ricercatrice astronomica dotata di un Q.I. fuori scala ma priva di qualsiasi forma di empatia che stringerà un malsano rapporto di amore/odio col protagonista.

6 – Penny Dreadful.

Sulla falsa riga de “La Lega degli Straordinari Gentlemen” del grande Alan Moore, Penny Dreadful unisce i personaggi più celebri della letteratura vittoriana (Van Helsing, Dorian Gray e il dottor Frankenstein su tutti) e li unisce alle credenze popolari, folkloristiche e alla mitologia egizia sull’aldilà.

Il risultato è una cloaca nebbiosa e oscura, fatta di ombre in cui le peggiori creature degli inferi trovano rifugio e meditano, in attesa di colpire.

Con prestazioni portentose di Eva Green, Timothy Dalton e Josh Hartnett, Penny Dreadful è un’affascinante rievocazioni della più cupa delle epoche, resa ancora più cupa dalla minaccia del ritorno del Diavolo sulla Terra.

5 – Daredevil.

karen_page_6

Marvel’s Daredevil aggiunge un ulteriore tassello al Marvel Cinematic Universe, lasciando però da parte la magnificenza piena di effetti speciali dei film blockbuster per concentrarsi su quello che accade nelle strade, nei quartieri e nei vicoli oscuri. 

La filosofia di Nolan su Batman, cioè il voler portare realismo e credibilità nel mondo dei supereroi, qui è esaltata ed elevata all’ennesima potenza: la violenza e il realismo della sceneggiatura emergono da una regia sporca e perfetta, con trovate stilistiche autoriali e d’eccezione.

Un casting azzeccato conferisce spessore a tutti i personaggi, le cui interpretazioni non solo elevano la qualità di questa produzione originale Netflix, ma donano anche un’anima e una profondità unica alla lotta tra l’onestà e la corruzione, tra i dubbi e le certezze, tra il male che travolge i giusti e il Diavolo mascherato che tenta di proteggerli.

4 – Fargo.

taglioAlta_001684

Fargo è un’istantanea harveyana sul mondo criminale, nella quale la realtà supera la finzione e il male che i buoni devono affrontare è terribile e tangibile perché vero e autentico.

Ispirato all’omonimo film dei fratelli Coen, ma anche ad opere come Non è un Paese per Vecchi o A Serious Man, Fargo scava nel profondo tanto dell’animo quanto della psiche umana, alla ricerca della malvagità che vi ci si annida.

3 – True Detective.

True-Detective-2-6

La filosofia applicata al noir. Con True Detective, Nic Pizzolatto crea un mondo oscuro e perverso, nel quale si muovono personaggi spezzati dalle vite corrotte.

Non ci sono eroi qui, la figura del poliziotto è decostruita pezzo per pezzo e viene messo a nudo ogni dubbio, ogni difetto, ogni incertezza. Un mondo in cui la corruzione politica viene nascosta dietro substrati di violenza e crimini volutamente irrisolti.

E i serial killer a cui i protagonisti danno la caccia sono il mero riflesso dell’oscuro caleidoscopio dell’animo umano.

2 – The Affair.

slide_395132_4843766_free

Una serie capolavoro che analizza i segreti del rapporto matrimoniale, le incertezze e le cose non dette, e come tutte queste cose insieme alla fine possano portare al fallimento coniugale. Noah ed Allison (interpreta da Ruth Wilson, premiata con un Golden Globe) sono due persone che in comune non hanno niente, ma che un capriccio della vita farà incontrare nel corso di una giornata qualunque.

Coinvolgente, drammatico e avvincente, vi terrà incollati con una fotografia nostalgica, una regia davvero ottima e una storia mozzafiato, nella quale ogni personaggio è vero ed è dotato di una voce propria.

Ogni episodio è diviso in due parti, spesso discordanti: una che racconta la vicenda dal punto di vista di lui, un’altra che la analizza dal punto di vista di lei; e dei flashforward ci avvertono che in un futuro prossimo, entrambi saranno indagati per omicidio … 

1 – The Leftovers

The-Leftovers-2x08

Il 2% della popolazione mondiale scompare in circostanze misteriose. Alcuni attribuiscono l’evento alla dottrina evangelicale del Rapimento della Chiesa, altri si rifiutano di credere nel mistico e rinnegano la religione.

Dal creatore di Lost, Damon Lindelof, The Leftovers è una struggente metafora sul senso di perdita e sulla disperazione: il messaggio, tra colpi di scena sbalorditivi, sceneggiature perfette che citano Dante, una fotografia abbagliante e una colonna sonora emotivamente potente, è che per quanto sia profondo il dolore che proviamo c’è sempre qualcosa che può aiutarci a superarlo e a lasciarcelo alle spalle … E spesso quel qualcosa è la famiglia.

Articoli Correlati

Dragon Ball Super ha aggiunto finalmente Trunks e Goten all’interno del franchise, successivamente al loro inserimento...

23/11/2022 •

10:17

Attack on Titan è la creatura del mangaka Hajime Isayama, che nonostante tutti gli apprezzamenti ha ricevuto delle lamentele da...

22/11/2022 •

20:00

La DC sta finalmente sollevando il velo su Dawn of DCU, o meglio su quella che viene ora chiamata più semplicemente “Dawn...

22/11/2022 •

19:30