Hinterkind: ritorna la fantascienza con la nuova appassionante serie Vertigo – RECENSIONE

Pubblicato il 30 Dicembre 2015 alle 11:15

Arriva una nuova appassionante serie Vertigo: Hinterkind! Chi sono le mostruose creature che si sono impadronite del mondo dopo una terribile catastrofe? Ce lo spiega Ian Edginton nel primo volume di una collana illustrata dal bravo Francesco Trifogli!

Negli ultimi tempi la Vertigo ha avuto qualche problema e la divisione editoriale adulta della DC sembrava essere stata ridimensionata dai boss della casa editrice. Per fortuna, però, le cose stanno incominciando a cambiare e l’etichetta che a suo tempo ha proposto capolavori del calibro di Sandman, Preacher, The Invisibles e così via sta di nuovo pubblicando opere interessanti. Tra esse si annovera Hinterkind, scritta da Ian Edginton e disegnata da Francesco Trifogli.

Compra: Hinterkind

E definire Hinterkind interessante è il minimo, dal momento che la story-line è caratterizzata da un intrigante mix di fantascienza distopica e fantasy. La trama è situata in un futuro apocalittico. Sulla terra si è verificata una catastrofe che i sopravvissuti definiscono Moria. La natura ha preso il sopravvento dopo che gli esseri umani hanno sconvolto l’equilibrio con la tecnologia e l’inquinamento. Lo sceneggiatore si concentra, almeno all’inizio, su una piccola comunità di uomini che cercano di sopravvivere in un contesto a dir poco difficile.

Ma il vero problema non è la situazione del pianeta terra. Sono infatti da sempre esistite specie senzienti che per secoli si sono nascoste, temendo di essere soggiogate dagli homo sapiens. Ora però questi ultimi sono una sparuta minoranza e le varie specie si sono rivelate assumendo un ruolo dominante. Ci sono gli Hinterkind, una via di mezzo tra gli umani e le creature mostruose delle fiabe; poi i Mezzapelle, ancora più mostruosi e propensi a nutrirsi di carne umana, e infine i Sidhe, gli esseri fatati delle antiche leggende, in cima alla catena alimentare.

Gli dei del folklore quindi non sono un mito e intendono mantenere il loro dominio. I personaggi principali di Hinterkind sono due adolescenti umani, la bella e coraggiosa Prosper e il giovane Angus che peraltro ha un segreto da nascondere. Legati da fraterna amicizia, vivono in una delle comunità di sopravvissuti. Come tutti i teenager, però, hanno un carattere ribelle e un giorno decidono di andare a caccia nel mondo esterno, senza ovviamente il permesso degli adulti, con esiti preoccupanti.

Sono queste le premesse di Hinterkind e in questo tp che include i primi sei episodi del comic-book ne vedremo delle belle. Un ruolo cruciale lo giocano Asa Monday, lo zio di Prosper, a conoscenza di molte cose sulla situazione mondiale (e le cui pagine di diario vengono inserite nello script), e la regina dei Sidhe. Ma pure l’ambiguo e amorale Jon Hobb, uno degli Hinterkind, ha un’importanza fondamentale nelle trame.

Con il pretesto di una saga dai toni sci-fi e fantasy, Edginton svolge una lucida e dolorosa analisi della sconsideratezza dell’uomo e della sua tendenza a distruggere l’intero eco-sistema, con echi dei romanzi di H.G. Wells e qualche implicita allusione ironica ai mutanti Marvel. Insiste sul concetto della sopravvivenza, intesa nel senso darwiniano della definizione, che di fatto è la tematica principale di Hinterkind. Tutti i personaggi, infatti, fanno ciò che fanno per sopravvivere e l’istinto di conservazione è l’unica cosa che li accomuna, malgrado le differenze e i contrasti esistenti tra loro.

Compra: Hinterkind

Edington scrive testi e dialoghi efficaci e concepisce una storia avvincente, ricca di colpi di scena e mai noiosa. E’ evidente che l’autore intende giocare con numerosi character e la serie, da questo punto di vista, ha molte potenzialità. I disegni, come ho scritto, sono del bravissimo Francesco Trifogli che ha il merito di rappresentare in maniera suggestiva le ambientazioni visionarie e immaginifiche vagheggiate da Edginton.

Le sequenze d’azione e quelle imperniate sui combattimenti e sugli inseguimenti sono valorizzate da un impeccabile dinamismo e vanno tenuti d’occhio i primi piani dei volti, in particolare quelli di Angus e Prosper, che evocano le turbolente emozioni che li animano. Il tratto di Trifogli è inoltre impreziosito dai colori foschi e crepuscolari di Cris Peter. Insomma, Hinterkind promette bene e potrebbe rivelarsi uno dei fumetti di punta dell’attuale nuovo corso della Vertigo.

Articoli Correlati

Nelle intenzioni di Mark Millar Jupiter’s Legacy doveva essere il progetto di punta del suo Millarworld, con la serie TV...

12/08/2022 •

18:00

One Piece ha presentato tantissimi personaggi nel corso degli anni e sicuramente Shanks è quello maggiormente avvolto nel...

12/08/2022 •

14:00

Nelle serie animate Shonen ci sono moltissimi fattori che si devono considerare e ognuno di questi fa in modo di renderla di...

12/08/2022 •

12:00