Top & Flop Anime – 3 Marzo 2015

Pubblicato il 3 Marzo 2015 alle 14:00

Sul podio questa settimana la seconda serie di Durarara!! e Shirobako, l’anime che celebra gli anime. Nel girone dei flop finisce Isuca, solito harem insulso.

isuca

Basataa sul manga di Osamu Takahashi, ISUCA è una serie anime prodotta da ARMS e diretta da Akira Iwanaga su sceneggiatura di Masashi Suzuki. Il genere è harem sovrannaturale; protagonista è Shinichirou, uno studente che a corto di denaro per pagare l’affitto decide di mettersi alla ricerca di un lavoro: il suo insegnante gli suggerisce di lavorare come uomo delle pulizie a casa di qualcuno.

Tuttavia, la persona che lo assume, Sakuya, si rivela essere il trentasettesimo capo della famiglia Shimazu, il cui compito è quello di esorcizzare ed eliminare le creature indesiderate. Shinichirou rilascia accidentalmente una delle creature che Sakuya cattura, così i due sono costretti a collaborare per catturarla. Ha così inizio una storia comica di caccia ai demoni.

Nulla di nuovo sotto il sole: un anime pieno zeppo di cliché triti e ritriti: il modello harem sovrannaturale può anche invogliare a dare uno sguardo, ma dopo le prime puntate la banalità e l’ovvietà la fanno da padrone. L’eroina è il classico tsundere che non si capacita dell’inutilità del protagonista maschile. I disegni sono molto belli, ma oltre gambe e tette non c’è nulla.

Bocciato. Voto 3

shirobako home

Shirobako è una serie televisiva animata, prodotta dallo studio P.A. Works, diretta da Tsutomu Mizushima, sceneggiata da Michiko Yokote, i cui diritti in Italia sono stati acquistati da Yamato Video. Il titolo che significa ‘scatola bianca’ fa riferimento ai video distribuiti ai membri dello staff di produzione prima della loro pubblicazione che un tempo erano consegnati su videocassette VHS racchiuse in scatole bianche.

Protagoniste sono cinque ragazze: Aoi Miyamori, Ema Yasuhara, Shizuka Sakaki, Misa Tōdō e Midori Imai le quali dopo essersi scambiate la promessa sui banchi di scuola di lavorare in futuro nell’industria dell’animazione, si ritrovano ognuna di esse con dei difficili lavori da gestire onde realizzare quella promessa. La storia è incentrata proprio su tutte le difficoltà quotidiane che le ragazze affrontano e in particolare sulla realizzazione di due serie televisive anime a cura di Aoi e del suo staff per lo studio d’animazione Musashino Animation.

Shirobako, partito senza grande clamore, è un anime molto piacevole e sorprendente. Sulla falsariga del geniale Bakuman, ci mostra il dietro le quinte dell’industria crea sogni dell’animazione. Quanti di noi sanno cosa si cela in realtà dietro l’anime che tanto ci fa sospirare? Chi conosce i veri sacrifici, le frustrazioni, le privazioni che gli autori, sceneggiatori, registi devono sopportare per realizzare un prodotto di qualità che incontri i favori della critica e il gusto dei fans?

Shirobako cerca di dare una risposta a questi interrogativi, avvalendosi di protagoniste deliziose, determinate e molto intelligenti. Attorno a loro ruota un universo molto articolato di professionisti dei diversi settori dell’industria animata. Imperdibile per chi è un fan accanito del com’è fatto.

Promosso. Voto 7

durarara x2 shou home

Durarara!!x2 Shou è il primo arco narrativo della seconda serie di Durarara!!, prodotto dallo Studio Shuka per la regia di Takahiro Omori e sceneggiato da Noboru Takagi. L’anime prosegue l’adattamento dei romanzi originali scritti da Ryohgo Narita ed è stato diviso in tre miniserie, ciascuna delle quali conterà 12 episodi.
L’arc intitolato ‘Shou’ ci restituisce il caos e il cast al gran completo con qualche aggiunta, della prima incredibile serie, ideata dagli stessi autori di Baccano!

Si oscilla ancora tra elementi piacevoli e situazioni poco chiare che si scontrano in un mondo solo all’apparenza familiare.

Questa nuova serie aggiunge sostanza agli eventi che sono già accaduti, concentrandosi maggiormente sui nuovi personaggi che entrano in scena e valorizzando quelli passati, alcuni dei quali durante la prima stagione avevano dato l’impressione di essere quasi fine a se stessi, mentre adesso tornano più concreti e vividi, come ad esempio il “trio” del furgoncino (che fa la réclame a un’altra serie manga serializzata sulla rivista giapponese GFantasy).

Tra i personaggi nuovi un posto d’onore è occupato dalle sorelle Orihara, il cui comportamento apparentemente sgradevole è frutto di un disegno più complesso. Un duo diabolico, simpatico e coraggioso che darà del filo da torcere agli abitanti di Ikebukuro. Altro protagonista particolare è Aoba Kuronuma, uno studente che frequenta la stessa scuola di Mikado e Anri che all’apparenza sembra un tipo innocuo e sempre sorridente, ma in realtà cela un lato molto oscuro tanto da sembrare un Izaya in erba.

Per quanto riguarda le avventure descritte in questa nuova serie, centrale stavolta è il ruolo di Celty che viene derubata di una grossa somma di denaro e mostra una parte di sé molto più femminile e fragile. Dietro le quinte, a tenere i fili c’è sempre l’inquietante Izaya, mentre il suo amatissimo nemico Shizuo deve vedersela con una bambina che attenta addirittura alla sua vita. Al giro di boa, c’è spazio anche per la mafia russa con l’introduzione di personaggi assurdi ma caratterizzati divinamente. Tutto in stile Durarara!!

Ogni episodio fa parte di un collage che è stato smontato e che solo una grande pazienza e bravura riusciranno a ricomporre tra flashback e flashforward continui. Peccato solo per l’animazione, che spesso e volentieri è molto superficiale e votata al risparmio. Una manna dal cielo per gli appassionati. Un rompicapo per i neofiti.

Promosso. Voto 8

Articoli Correlati

Oda nel nuovo capitolo di One Piece ha inserito il ritorno di Dr. Vegapunk e i fan hanno subito pensato a qualche nuova...

06/10/2022 •

21:30

Evangelion 3.0+1.01, il film finale della tetralogia “Rebuild” è stata proiettato per un evento speciale anche nelle...

06/10/2022 •

20:00

One Piece è un manga pieno di misteri che per lunghi 25 anni sono stati tenuti segreti a tutti gli appassionati della serie. Ma...

06/10/2022 •

19:00