Kagurabachi: il mangaka parla del suo amore per Naruto

Pubblicato il 20 Febbraio 2024 alle 13:00

Kagurabachi è diventato uno dei più nuovi manga più impattanti dopo il debutto sulla rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha. E l’editor della serie manga ha rivelato quanto il mangaka ami Naruto. Kagurabachi è arrivato aldilà del Giappone diventando una delle nuove uscite più popolari degli ultimi anni in modo inaspettato. Il manga in questione è diventato virale prima ancora che il primo capitolo del manga debuttasse, e la serie manga di Takeru Hokazono ha mantenuto quella serie di successi anche mesi dopo il primo capitolo. Ma si scopre che, come tutti i mangaka, Hokazone ha alcune influenze anche riconoscibili che provengono da altre serie sempre pubblicate su Weekly Shonen Jump.

Parlando con il servizio MangaPlus di Shueisha, in onore della rapida popolarità di Kagurabachi, l’editor della serie, Takuro Imamura ha parlato del fatto che Hokazono leggeva Shonen Jump quando era più giovane, e già da allora c’era il desiderio di serializzare un manga da pubblicare sulla rivista. Proseguendo, Imamura ha rivelato che Naruto è una grande serie per Hokazono di cui i fan potrebbero persino vedere influenze in Kagurabachi. Il manga di Masashi Kishimoto ha proprio ispirato Hokazono a diventare un mangaka in generale.

LEGGI ANCHE:

Dragon Ball Super: gli spoiler confermano la teoria dei fan

Imamura ha confermato, rispondendo a una domanda, che Hokazono ama assolutamente Naruto. Ha continuato dicendo che se si controlla il suo lavoro che si è aggiudicato il premio Tezuka e i primi one-shot, l’influenza è abbastanza evidente. Il mangaka di Kagurabachi ha anche letto altre serie molto popolari come Chainsaw man, L’Attacco dei Giganti e Ajin: Demi-Human. Ma l’amore per Naruto va oltre, poiché ha ispirato Hokazono a diventare un mangaka. “Hokazono è cresciuto leggendo Jump, quindi naturalmente c’era il desiderio di serializzare su Jump. Inoltre, la sua aspirazione a diventare un artista manga deriva da Naruto” dice l’editor.

Mentre Imamura parlava ulteriormente di Hokazono, notava come anche l’arte del mangaka fosse migliorata: “Sento che la sua arte è migliorata. Per il one-shot, le sue battute avevano ancora un tocco da principiante, ma sono rapidamente maturate con l’inizio di Kagurabachi. Credo che si stia impegnando molto nei suoi disegni anche durante l’intensa serializzazione settimanale. Un altro cambiamento è che ha iniziato a fare passeggiate. Pare che faccia più progressi mentre cammina piuttosto che stando seduto sulla sua scrivania“.

Fonte – Comicbook

Articoli Correlati

Niente resta morto per sempre nel Multiverso Marvel: dopo Death of Venomverse la scorsa estate, a giugno arriverà la nuova...

21/03/2024 •

16:00

One Piece è tornato sul piccolo schermo a gennaio e lo ha fatto con il nuovo arco narrativo, ossia quello di Egghead. Tutti i...

21/03/2024 •

15:00

Il cavaliere è sempre stato un simbolo di bontà e nobiltà d’animo. Solitamente nelle storie classiche è sempre...

21/03/2024 •

14:01