Non ho fatto i compiti perché | Recensione

Pubblicato il 18 Gennaio 2024 alle 07:00

Un albo illustrato che divertente grazie alla grande e fantasiosa varietà di scuse che un bambino riesce a raccontare alla maestra per giustificarsi dal non aver fatto i compiti. Un libro consigliatissimo per chi adora ridere a crepapelle senza tregua.

Testi: Davide Calì
Illustrazioni: Benjamin Chaud
Traduzione: Giulia Calandra Buonaura
Casa Editrice:
Franco Cosimo Panini Editore
Genere: Umoristico
Fascia di età: dai 6 anni
Pagine: 48 pp.
Formato: 16×21 cm, Cartonato
Uscita: Settembre 2023
Prezzo: 13,50 €

Alfredo Paniconi
Alfredo Paniconi
2024-01-18T07:00:03+01:00
Alfredo Paniconi

Un albo illustrato che divertente grazie alla grande e fantasiosa varietà di scuse che un bambino riesce a raccontare alla maestra per giustificarsi dal non aver fatto i compiti. Un libro consigliatissimo per chi adora ridere a crepapelle senza tregua. Testi: Davide Calì Illustrazioni: Benjamin Chaud Traduzione: Giulia Calandra Buonaura Casa Editrice: Franco Cosimo Panini Editore Genere: Umoristico Fascia di età: dai 6 anni Pagine: 48 pp. Formato: 16×21 cm, Cartonato Uscita: Settembre 2023 Prezzo: 13,50 €

Tutti siamo andati a scuola da bambini e a tutti sono stati assegnati dei compiti da fare a casa. Ovviamente non a tutti piaceva farli. Dopo le lezioni in molti erano stanchi, altri erano pigri, qualcuno un po’ discolo. Per cui capitava che alla fine alcuni alunni non facessero i compiti. E come giustificarsi con la maestra? Beh, il libro di cui vi andremo a parlare oggi, ha qualche scusa da poter usare. Non ho fatto i compiti perché è un albo illustrato scritto da Davide Calì, illustrato da Benjamin Chaud, tradotto da Giulia Calandra Buonaura e pubblicato da Franco Cosimo Panini Editore nel settembre 2023. Questo libro è infatti uscito originariamente negli Stati Uniti per Chronicle Books, con il titolo “I Didn’t Do My Homework Because…” nel marzo 2014.

In questo libro, Henry si trova a doversi giustificare con la sua maestra sul perché non ha fatto i compiti a casa. Ma non può inventare delle scuse semplici e banali. Perché di sicuro la maestra, nella sua lunga esperienza, le conosce tutte. Così si inerpica in una lunga sequela di scuse assurde e fantasiose. Si passerà quindi da invasioni di lucertole giganti nel quartiere, a robot fuori controllo che distruggono casa, a scoperte di petrolio in giardino, fino a famosi registi che usano la stanza da letto come set per un film. Insomma, la fantasia di Henry si sbizzarrisce alla grande. Ma la maestra è una tipa sveglia e dopo aver controbbattuto alle sue scuse, gli svela, che quelle scuse le conosce tutte. Proprio perché possiede anche lei il libro “Non ho fatto i compiti perché…”, dove sono contenute tutte.

Non ho fatto i compiti perché 1

Testi, illustrazioni e cura editoriale

Il duo Davide Calì e Benjamin Chaud, è autore dell’altro libro di questa collana che abbiamo già avuto il piacere di recensire, Tutta la verità sulla mia incredibile scuola. Anche in questo caso si tratta di una divertentissima storia. Probabilmente la più spassosa di tutte e quella che ha fatto da apripista alla serie. Anche qui Henry è il protagonista, in compagnia delle sue scuse riguardo i compiti non fatti.

Lo schema narrativo usato da Davide Calì, come per tutti gli altri libri di questa serie, è quello lista. Troviamo quindi una sequenza di tutte le fantasiose scuse che il bambino racconta alla maestra. La progressione è ovviamente un’iperbole assurda di scuse sempre più strampalate e meno plausibili. Le illustrazioni di Benjamin Chaud dal canto loro contribuiscono a rendere il tutto ancor più buffo e incredibile. In particolare, inserisce dei simpatici comprimari, come il cagnolino, e altri personaggi e creature buffe per arricchire ogni gag. Si ha quindi una rapida sequenza di scuse e relative illustrazioni.

La lettura del libro fila liscia e in maniera divertentissima fino al suo surreale epilogo. Il crescendo comico di battute e disegni pieni di particolari, hanno consacrato già da molto tempo questo libro ad un vero e proprio classico del genere umoristico. Dove l’humor fulminante di Davide Calì, unito alle fantastiche illustrazioni di Benjamin Chaud, hanno un effetto irresistibilmente spassoso. Franco Cosimo Panini Editore confeziona un altro delizioso libricino. La copertina rigida dalla superficie granulosa dà un aspetto ancor più prezioso al volume. La carta scelta valorizza al massimo lo stile delle illustrazioni di Benjamin Chaud.

Non ho fatto i compiti perché 2

Conclusione – Non ho fatto i compiti perché

Non ho fatto i compiti perché è un albo divertentissimo che non può mancare tra gli scaffali di chi ama gli albi illustrati umoristici. Come dicemmo già per l’altro libro della serie che abbiamo recensito, questa serie era stata pubblicata anni fa da Rizzoli e viene ora riedita da Franco Cosimo Panini Editore. La differenza tra questa e la precedente edizione risiede nel formato e la confezione. Decisamente superiore in questa nuova edizione. Per quanto riguarda i contenuti, invece, ci troviamo sempre tantissimo divertimento grazie al fuoco incrociato di narrazione e illustrazione.

Il duo Calì Chaud è una vera e propria garanzia in quanto a spasso, e questo primo incontro, fu quello che diede il via a tutto il successo della serie. In conclusione è un albo illustrato assolutamente consigliato per chi ama libri che facciano ridere e che non abbiano per forza un fine morale. Una narrazione a lista in cui si ride senza tregua. Scritto e illustrato con la grande maestria da uno degli autori e uno degli illustratori più famosi in circolazione.

In Breve

Testi

10

Illustrazioni

9

Cura Editoriale

9

Sommario

Per chi cerca qualche nuova e fantasiosa scusa per non fare i compiti

9.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Naruto ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di tantissimi lettori che tutt’ora la considerano una dalle...

21/02/2024 •

12:00

Il manga di One Piece rimane uno dei migliori rappresentanti del genere shonen mai visti e mai pubblicati sulla rivista Weekly...

21/02/2024 •

10:00

A tutti sarà capitato da bambini di confrontarsi con gli amici riguardo i propri giocattoli preferiti, le proprie collezioni o...

21/02/2024 •

08:00